Quanto vive un gatto? Apettativa di vita

di Fabiana Valentini 1574 visite

Capire il proprio gatto può richiedere tempo e non essere semplice come si può pensare. I gatti hanno una serie di comportamenti complessi che possono lasciare perplesso anche il proprietario più esperto.

L'unica domanda a cui si può rispondere con una certa certezza è quanto può vivere in media un gatto.

Durata media della vita del gatto

I gatti non hanno nove vite, ma fattori come l'alimentazione, l'assistenza sanitaria e l'/b>ambiente possono avere un impatto significativo sulla durata della vita di un gatto. I gatti sterilizzati tendono a vivere più a lungo perché la sterilizzazione previene le malattie riproduttive e i gatti sterilizzati hanno meno probabilità di vagare, richiando di contrarre malattie o di subire una morte violenta.

Anche se dipende da molti fattori, tra cui la fortuna, alcuni gatti domestici possono vivere fino a 20 anni. Nel corso della loro vita attraversano sei fasi fondamentali che possono aiutare i proprietari a comprendere alcuni problemi di salute/comportamentali che potrebbero insorgere e a cui prestare attenzione.

Fasi della vita del gatto

Gattino (fino a sei mesi)

Gattino - cucciolo

Questa è la fase migliore per introdurre il gatto a molte cose nuove, come gli altri animali domestici, i rumori della casa, l'essere spazzolato e maneggiato, oltre a fargli prendere confidenza con i bambini.

In questo periodo, inoltre, il gatto vive la sua fase di crescita più rapida. Questo è anche un buon momento per sterilizzare il vostro animale per evitare cucciolate indesiderate.

Junior (sei mesi - due anni)

Gatto junior

In questo periodo di tempo il gatto raggiunge la dimensione completa e la maturità sessuale.

È importante giocare in modo appropriato con il vostro animale domestico, perché questo gli insegnerà a giocare bene con le persone. Questo significa assicurarsi di non giocare con il gatto in modo violento o suscitare aggressività accessiva, ma di usare dei giocattoli per coinvolgerlo.

Giocare con le mani può incoraggiare a mordere e graffiare, cosa che può sembrare carina quando è un gattino, ma ricordate che presto cresceranno e i morsi e i graffi diventeranno più duri.

Prima fase (tre-sei anni)

Gatto adulto

Come suggerisce il nome di questa fase, in questi anni il gatto sarà nel pieno della sua vita. Anche se è giovane e in salute, è importante assicurarsi che il gatto sia sempre aggiornato sulle vaccinazioni e sui controlli sanitari per prevenire eventuali malattie o disturbi.

Maturo (sette - 10 anni)

A questa età il vostro gatto sarà l'equivalente umano di una persona tra i quaranta e i cinquant'anni.

Ciò significa che potreste notare che il vostro animale inizia a rallentare e che è più probabile che metta su peso. È importante monitorare attentamente il loro consumo di cibo in modo che abbiano la quantità giusta per il loro livello di attività. Se non siete sicuri che il vostro gatto sia in sovrappeso o non sapete come ridurre i pasti, rivolgetevi al vostro veterinario.

Senior (11 - 14 anni)

Il gatto raggiunge l'età umana di 70 anni, il che significa che potrebbe iniziare ad avere bisogno di maggiori stimoli mentali per mantenersi felice.

L'arricchimento dell'ambiente del gatto dovrebbe essere fatto per tutta la sua vita e dovrebbe essere continuato anche durante la terza età, soprattutto perché i gatti tendono a rilassarsi molto di più a questa età. I puzzle di cibo sono un ottimo modo per intrattenere il gatto e, se è leggermente in sovrappeso, possono tenerlo occupato e attivo mentre cerca di prendere il cibo!

Geriatrico (15 anni e oltre)

Gatto anziano

Alcuni gatti possono raggiungere questa età senza segni di rallentamento (fortuni!), ma altri possono iniziare a vivere la vita in corsia lenta, sonnecchiando felicemente sul loro cuscino preferito.

I gatti in età geriatrica dovranno essere monitorati più da vicino per individuare eventuali cambiamenti nel loro comportamento, come ad esempio la vocalizzazione e la frequenza con cui vanno in bagno. Se notate qualcosa di insolito, è meglio prenotare una visita dal veterinario.

Se avete un gatto domestico o state pensando di prenderne uno, vi starete chiedendo: quanto vivono i gatti domestici in anni umani?

L'aspettativa di vita di un gatto dipende da molti fattori, tra cui la salute, la dieta e l'ambiente in cui vive, ma la durata media della vita di un gatto domestico è di circa 12-14 anni. Tuttavia, alcuni gatti domestici possono vivere /b>fino a circa 20 anni. Anche la razza è spesso considerata un fattore che determina l'aspettativa di vita di un gatto, ma non è una garanzia.

Il record mondiale del gatto più vecchio è detenuto da Crème Puff, un gatto del Texas, negli Stati Uniti, che ha vissuto fino a 38 anni e tre giorni, la durata di vita più lunga di qualsiasi gatto domestico conosciuto! Tuttavia, vivere fino a questa età è incredibilmente raro.

La buona notizia è che i progressi delle cure veterinarie e la consapevolezza del benessere dei gatti fanno sì che i gatti domestici vivano più a lungo di un tempo, quasi la metà (43%) dei gatti di proprietà in europa sono considerati "anziani".

GIl gatto siamese vive a lungo
Il gatto Siamese in genere ha una buona aspettativa di vita

Quale tipo di gatto ha la durata di vita più lunga?

Anche se non c'è alcuna garanzia che un gatto viva a lungo e in salute, ci sono alcune razze che sono note per vivere più a lungo di altre. Il siamese, il birmano e il ragdoll sono solo alcune di queste razze. Ma ricordate che una dieta sana, un buon esercizio fisico e altri fattori esterni sono fondamentali per garantire una lunga vita al vostro gatto domestico.

Quanto durano gli anni dei gatti?

Come per i cani, le fasi di vita dei gatti possono essere approssimativamente equiparate agli anni umani, il che significa che possiamo calcolare l'età di un gatto sia in anni felini che in anni umani. Tuttavia, questo è complicato, poiché i gatti maturano molto di più nel loro primo anno umano che nel resto della loro vita. Questo è molto simile agli esseri umani, che invecchiano sempre più lentamente con il passare degli anni. Di seguito sono riportate le età in termini di anni del gatto equiparati approssimativamente agli anni umani.

  • 1 mese = 1 anno umano
  • 3 mesi = 4 anni umani
  • 6 mesi = 10 anni umani
  • 12 mesi = 15 anni umani
  • 18 mesi = 21 anni umani
  • 2 anni di gatto = 24 anni umani
  • 3 anni di gatto = 28 anni umani

Dopo tre anni, il gatto si è sviluppato quanto un umano di 28 anni. Dopo questa fase, ogni anno del gatto equivale a circa quattro anni umani. Quindi, un gatto di 11 anni ha 60 anni umani.

Quando i gatti sono considerati "vecchi" nel loro ciclo di vita?

I gatti attraversano sei fasi della vita durante la loro crescita e iniziano a essere considerati "vecchi" quando raggiungono lo stadio "maturo" all'età di sette anni.

Tuttavia, in genere non iniziano a rallentare fino a quando non raggiungono la fase "senior", a 11 anni.

Come capire l'età di un gatto

Se non si conosce la data di nascita di un gatto, può essere difficile determinare la sua età esatta. Per una stima ottimale dell'età di un gatto, portatelo da un veterinario che sarà in grado di esaminare i denti, gli occhi, il mantello e altri fattori legati alla salute e alle condizioni del corpo per determinare approssimativamente l'età del gatto.

Quanto vivono i gatti di casa?

I gatti che escono all'aperto hanno maggiori probabilità di incorrere in rischi come incidenti stradali, lotte con altri gatti e altri pericoli che potrebbero compromettere la loro aspettativa di vita. Tuttavia, è anche probabile che facciano più esercizio fisico perché hanno più spazio per muoversi, il che contribuisce a mantenerli in forma e in salute. Attualmente ci sono poche prove che suggeriscono che l'adozione di uno stile di vita all'interno o all'esterno determini una durata di vita significativamente più lunga. Se tenete il vostro gatto in casa, dovrà avere molte opportunità di fare esercizio con giocattoli divertenti da rincorrere e catturare. Esistono comunque altri rischi per i gatti di casa, quindi è necessario monitorarli attentamente per mantenerli in salute più a lungo.

Cosa succede quando un gatto invecchia?

Il processo di invecchiamento è accompagnato da molti cambiamenti fisici e comportamentali:

  1. Il sistema immunitario dei gatti anziani è meno capace di respingere gli invasori esterni.
  2. La pelle è più sottile e meno elastica, la circolazione sanguigna è ridotta ed è più soggetta a infezioni.
  3. I gatti anziani si puliscono in modo meno efficac rispetto ai gatti più giovani, il che a volte provoca la formazione di tappeti di pelo, odore della pelle e infiammazioni.
  4. Gli artigli dei gatti anziani sono spesso troppo cresciuti, spessi e fragili e devono essere tagliati più spesso.
  5. La perdita dell'udito è comune nei gatti in età avanzata.
  6. L'invecchiamento è accompagnato anche da molti cambiamenti negli occhi. Un leggero annebbiamento del cristallino è un cambiamento comune legato all'età e nella maggior parte dei casi non riduce la vista del gatto in misura apprezzabile. Tuttavia, diverse malattie, soprattutto quelle associate all'ipertensione, possono compromettere seriamente e irreversibilmente la capacità visiva del gatto.
  7. Le malattie dentali sono estremamente comuni nei gatti anziani e possono ostacolare l'alimentazione e causare un dolore significativo.
  8. Sebbene molte malattie diverse possano causare una perdita di appeti, nei gatti anziani sani una diminuzione dell'olfatto può essere parzialmente responsabile della perdita di interesse per il cibo. Tuttavia, il disagio associato alle malattie dentali è una causa più probabile della riluttanza a mangiare.
  9. I reni felini subiscono una serie di cambiamenti legati all'età che possono portare a un'alterazione della funzionalità; l'insufficienza renale è una malattia comune nei gatti anziani e i suoi segni sono estremamente vari. Individuare precocemente le alterazioni dei reni consente di migliorare la qualità della vita.
  10. La malattia degenerativa delle articolazioni, o artrite, è comune nei gatti anziani. Sebbene la maggior parte dei gatti artritici non diventi eccessivamente zoppa, può avere difficoltà ad accedere alle lettiere e ai piatti per il cibo e l'acqua, soprattutto se deve saltare o salire le scale per raggiungerli. I gatti affetti da artrite o da malattie articolari possono fare meno grooming e sono meno propensi ad apprezzare una pacca sulla schiena o sulla coda.
  11. L'ipertiroidismo (che spesso comporta un'eccessiva attività fisica), l'ipertensione (pressione alta), il diabete mellito, le malattie infiammatorie intestinali e il cancro sono tutti esempi di condizioni che, sebbene talvolta si manifestino nei gatti più giovani, diventano più frequenti nei gatti che invecchiano.
  12. Negli esseri umani, i cambiamenti dell'invecchiamento cerebrale contribuiscono alla perdita di memoria e alle alterazioni della personalità, comunemente definite senilità. Segni simili si osservano nei gatti anziani: vagabondaggio, miagolio eccessivo, apparente disorientamento ed evitamento dell'interazione sociale.
Una buona cuccia può migliorare la qualità di vita del tuo gatto:
10 Prodotti a Confronto per Scegliere la Migliore Cucce per gatti

Come aiutare il gatto a vivere più a lungo

Ci sono sei semplici misur che potete adottare per aumentare l'aspettativa di vita del vostro gatto.

  • Farli sterilizzare - I gatti sterilizzati tendono a vivere più a lungo perché impediscono loro di contrarre malattie attraverso l'accoppiamento e sono meno propensi a vagare lontano da casa, il che riduce la possibilità di incidenti stradali e di lotte tra gatti.
  • Controlli regolari dal veterinario - Portare il gatto dal veterinario per un controllo almeno una volta all'anno vi aiuterà a individuare tempestivamente eventuali problemi di salute, in modo da poterli curare efficacemente.
  • Vaccinarlo - Assicurarsi che il gatto sia aggiornato con tutte le vaccinazioni aiuta a proteggerlo da eventuali malattie che potrebbero accorciargli la vita.
  • Incoraggiate l'esercizio fisico - Che il vostro gatto esca o meno, cercate di dedicare un po' di tempo al giorno per incoraggiarlo a giocare, in modo che possa fare esercizio e mantenersi in forma.
  • Alimentazione sana - Assicuratevi che il vostro gatto mangi un alimento completo adatto alla sua età, che contenga tutti i nutrienti necessari per una vita lunga e sana. Evitate di dare troppe leccornie per gatti, perché possono essere molto caloriche e farli ingrassare.
  • Tenetelo in casa di notte - Il rischio che il vostro gatto sia coinvolto in un incidente stradale o che combatta con un altro gatto è maggiore di notte, quindi vi consigliamo di tenerlo in casa quando è buio.
Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Quanto possono saltare i gatti?

Che sia dalla cima della libreria o da un pino in giardino, il vostro micio è naturalmente progettato per guardare la...

di Fabiana Valentini -

Come pulire le orecchie del gatto?

Scopri le migliori tecniche e consigli per pulire le orecchie del tuo gatto in modo sicuro ed efficace. Mantieni il tuo...

di Fabiana Valentini -

Come pulire la lettiera del gatto

Stanco degli odori sgradevoli dalla lettiera del tuo gatto? Scopri la nostra guida completa su come pulire la lettiera...

di Marco Fiamberti -

Perché il mio gatto non fa le fusa?

Indubbiamente le fusa sono uno dei suoni che più facilmente abbinare ad un gatto, ed è sempre un grande piacere quando...

di Fabiana Valentini -