Tutto sul Van Turco

di Fabiana Valentini 4747 visite

Il Turco Van è una razza proveniente dalla regione aspra, remota e climaticamente varia del Medio Oriente. La razza è nota per il suo disegno unico e distintivo; il termine "Van" è stato adottato da diverse razze per descrivere gatti bianchi con marcature colorate sulla testa e sulla coda. Il Turkish Van è un gatto dalla struttura solida, a pelo semilungo, con una grande ampiezza del torace. La forza e la potenza del gatto sono evidenziate dal corpo e dalle zampe consistenti. Questa razza impiega dai 3 ai 5 anni per raggiungere la piena maturità e lo sviluppo.

Personalità del Van Turco

Sebbene si possa essere attratti dal Van per il suo fascino per l'acqua, ci si innamorerà di questo gatto per le sue altre qualità. I Van sono energici, agili e intelligenti. Sono estremamente sani e "vanno d'accordo con le persone", osserva un proprietario di Van.

Tuttavia, potreste aver bisogno di qualche mese di allenamento per stare al passo con loro; i Van sono famosi per il loro temperamento pieno di azione. Sono loquaci, richiedono attenzione da parte dei loro umani e mostrano grande gusto all'ora di cena. I Van sono noti per il loro profondo attaccamento alle persone che preferiscono, e a volte questo rende difficile il trasferimento di un Van da una famiglia all'altra. Tendono a scegliere una o due persone della famiglia, di solito quelle che si occupano di loro inizialmente, e a legarsi a loro per sempre.

Le fontane d'acqua per gatti sono un grande successo per i Van; a volte si siedono davanti alla fontana e fissano affascinati per ore il gorgoglio dell'acqua. Molti gatti turchi Van amano fare un tuffo in piscina, nella vasca da bagno, nel lavandino e, in alcuni casi, anche nel water. I proprietari di Van imparano presto a tenere il coperchio abbassato e devono fare attenzione a non permettere l'accesso all'acqua senza supervisione. I cuccioli di Van turco possono avere particolari problemi con questo fascino. Anche i Van che non amano nuotare sono comunque affascinati dall'acqua e inzuppano i loro giocattoli nei piatti d'acqua e giocano nei rubinetti gocciolanti. Alcuni imparano persino ad aprire i rubinetti: sono gatti molto intelligenti.

van Turco cucciolata
Una mamma con la sua cucciolata di Van Turchi

La storia del Van Turco

Vuole la leggenda che quando l'Arca arrivò sul Monte Ararat, circa 5.000 anni fa, Noè doveva essere un po' impegnato a impedire che gli animali si gettassero a capofitto nell'impazienza di toccare la terraferma. Nel trambusto, Noè non si accorse quando due gatti bianchi e rossi saltarono in acqua e nuotarono fino a riva. Quando le acque del diluvio si ritirarono, i gatti si diressero verso il lago Van, situato a circa 121 km a sud del monte Ararat, dove vivono da allora. Almeno, questa è un'affascinante leggenda sulla comparsa del Van turco, un'antica razza che ha abitato la regione del lago Van in Turchia per chissà quanto tempo.

I van turchi si trovano anche nelle vicine regioni dell'Armenia, della Siria, dell'Iran, dell'Iraq e in alcune zone della Russia. La storia di questo gatto nuotatore dalla coda magnifica è intrigante almeno quanto le sue leggende. Chiamato anche gatto nuotatore, il Van è noto per il suo fascino per l'acqua. La probabile spiegazione dell'interesse del Van per il nuoto risiede nelle temperature estreme della sua regione d'origine. Il lago di Van, il più grande lago della Turchia e uno dei più alti del mondo, conosce temperature estreme sia in estate che in inverno. Poiché le temperature estive raggiungono ben oltre i 37,8°C, il Van potrebbe aver imparato a nuotare per rinfrescarsi. O forse la razza stava cacciando aringhe, l'unico pesce che può sopravvivere nell'acqua salata del lago Van. Qualunque sia la ragione della tolleranza del Van all'acqua, probabilmente spiega lo sviluppo del mantello idrorepellente simile al cashmere.

La maggior parte dei gatti domestici odia bagnarsi, forse perché deve passare ore a rimettere in ordine il pelo. Il mantello del Turco Van, simile al cachemire, è resistente all'acqua e consente al gatto di fare i bisogni e di uscire relativamente asciutto. Nessuno sa con certezza quando il Turco Van sia arrivato nella regione del Lago di Van o da dove provenga. Sebbene sia una razza relativamente nuova per il Nord America, questa razza turca vive nella regione di Van da migliaia di anni. Ornamenti indigeni risalenti al 5000 a.C. raffigurano gatti che assomigliano notevolmente al Turco Van. Se così fosse, il Van potrebbe essere una delle più antiche razze feline ancora esistenti. I Van sarebbero stati portati per la prima volta in Europa dai soldati di ritorno dalle Crociate tra il 1095 e il 1272 d.C. Nel corso dei secoli, i Van sono stati trasportati in tutti i continenti orientali da invasori, commercianti ed esploratori.

Il Van è stato chiamato con diversi nomi: Gatto orientale, Turco, Gatto dalla coda ad anelli e Russo a pelo lungo. Essendo dei gatti, i Vans probabilmente non rispondevano a nessuno di questi nomi. La storia moderna e più conosciuta del Van inizia nel 1955, quando le cittadine britanniche Laura Lushington e Sonia Halliday ricevettero due gattini Van durante un tour in Turchia. Poiché all'epoca la razza non era conosciuta in Gran Bretagna, decisero di lavorare con i gatti e di cercare di farli riconoscere dal Governing Council of the Cat Fancy (GCCF). Anche l'allevatrice inglese Lydia Russell fu determinante nel far conoscere al pubblico la razza Van e nel suscitare l'interesse degli allevatori in Gran Bretagna e in Europa. La Russell ha anche aiutato i nuovi allevatori a procurarsi i riproduttori di Van turchi. All'inizio le cose andavano a rilento. Ottenere gatti Van significava fare numerosi viaggi in Turchia e i gatti dovevano passare lunghi periodi di quarantena per entrare in Inghilterra. Ciononostante, si scoprì che i Van si riproducevano fedelmente e nel 1969 il duro lavoro fu ripagato quando il Turkish Van ottenne lo status di pedigree completo dal Governing Council of the Cat Fancy (GCCF).

Oltre alla GCCF, il Turkish Van è accettato dalla Fédération Internationale Féline (FIFe), dalla Cat Aficionado Association (CAA) della Cina e dalla Australia Cat Federation (ACF). I primi gattini Van arrivarono in America negli anni '70, ma fu solo quando gli allevatori Barbara e Jack Reark iniziarono a lavorare con la razza nel 1983 che i Van iniziarono a prosperare in Nord America. Nel 1985, la TICA ha concesso al Turkish Van lo status di campionato. La CFA ha accettato la razza per la registrazione nel 1988 e nel maggio 1993 il Van ha ottenuto lo status provvisorio presso la CFA e lo status di campionato nel maggio 1994. Anche se la razza è ancora rara, l'interesse è lentamente cresciuto. Fino agli anni '80, i Van turchi non erano riconosciuti ufficialmente in Turchia, sebbene fossero molto apprezzati come animali domestici dal popolo turco. Oggi i Van sono conservati dal Collegio turco di agricoltura in collaborazione con lo zoo di Ankara, da sempre allevatore di angora. Non è più consentita l'esportazione di Van dalla Turchia e la maggior parte dei nuovi Van turchi proviene dall'Europa.

Van Turco: la scheda

Peso:

  • Maschio: 4,5 - 5.4 chili
  • Femmina: 3 - 4,5 chili.

Colore degli occhi:

  • Ambra o blu brillante
  • Aspettative di vita:

  • Longevità: 13-17 anni
  • Bisogni sociali/di attenzione: Alto
  • Tendenza alla dispersione: Bassa
  • Mantello:

  • Lunghezza: Semilungo
  • Caratteristiche: Monocolore; morbido, simile al cachemire; semilungo
  • Colori: Bianco con colorazione scura sulla testa e sulla coda e a volte sulla nuca (indicato come "motivo Van").
  • Motivo: Anelli sulla coda; un'"impronta di pollice" sulle scapole
  • Meno allergenico: Sì
  • Esigenze generali di toelettatura: Basse
  • Fabiana Valentini

    Fabiana Valentini

    Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

    Commenti

    Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

    Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

    Ti potrebbero interessare

    21 strani comportamenti dei gatti

    Il comportamento del vostro gatto vi confonde e vi frustra, facendovi pensare di essere gli unici ad avere un gatto così...

    di Fabiana Valentini -