Tutto sul BOSTON TERRIER

di Fabiana Valentini 2111 visite

Con il suo smoking lucido, l'elegante Boston Terrier è facilmente riconoscibile e un compagno popolare in tutto il mondo. Ma come è nato e come ha rubato il cuore dei cinofili?

Ecco sette curiosità su questo delizioso cane.

Le origini della razza

I cinofili inglesi del XIX secolo erano grandi appassionati di combattimenti e gare di ratti e incrociarono i loro Terrier con razze di tipo bull per ottenere cani in grado di trionfare in entrambe le arene. A Liverpool, verso la fine degli anni Sessanta del XIX secolo, fu effettuato un incrocio tra un Bulldog e l'ormai estinto White English Terrier, che diede origine a un cane duro e muscoloso di nome Judge. Il proprietario di Judge lo vendette a un americano, William O'Brien, che portò il suo nuovo cane a Boston. Nel 1870, O'Brien vendette Judge a un altro bostoniano, Robert C. Hooper. Da quel momento in poi, Judge divenne noto nelle storie della razza come Hooper's Judge, il patriarca della razza e l'antenato comune di quasi tutti i veri Boston Terrier.

Uno storico della razza descrisse Judge come un "cane di circa 32 chili, di corporatura robusta e di alta statura". Il colore era bruno scuro, con una striscia bianca sul muso. La sua testa era quadrata e massiccia e assomigliava all'attuale Boston Terrier...". Hooper allevò Judge con una piccola femmina bianca di nome Burnett's Gyp, di proprietà di Edward Burnett di Southboro, Massachusetts, e così gli accoppiamenti selettivi continuarono per generazioni per trasformare l'ingombrante combattente dell'epoca di Judge in un cane da compagnia più piccolo, dolce e attraente.

In onore della città in cui la razza fu sviluppata, il nome fu cambiato in Boston Terrier. Nel 1891 fu costituito il Boston Terrier Club of America e nel 1893 l'American Kennel Club registrò il primo Boston Terrier.

L'orgoglio della città natale

Il Boston Terrier è una delle poche razze che possono vantare una creazione americana. Ancora oggi è un simbolo dell'orgoglio della città natale. Il Boston Terrier è la mascotte ufficiale dell'Università di Boston da quasi 100 anni e nel 1979 la legislatura statale lo ha nominato cane ufficiale del Massachusetts.

Soprannomi del Boston Terrier

A causa del suo caratteristico colore - scuro con rifiniture bianche - che ricorda un cane vestito da cerimonia, il Boston è stato affettuosamente chiamato "Gentleman americano" fin dagli inizi della razza. Altri soprannomi sono Round Head, Boston Bull e Tuxedo Dog.

Questione di colore

Lo standard di razza dell'American Kennel Club riconosce tre tipi di colore per il Boston Terrier: Brindle (a strisce), nero e seal (che sembra nero ma ha un colore rosso se visto al sole o in piena luce), tutti con la tradizionale banda bianca intorno al muso, la macchia bianca tra gli occhi, il petto bianco e spesso un collare bianco. Il mantello è corto, liscio, brillante e di tessitura fine. Tutti gli altri colori sono squalificati.

Gli allevatori responsabili mirano a ottenere cani sani e robusti che rispettino lo standard AKC. Diffidate degli allevatori con mentalità commerciale che producono deliberatamente colori diluiti squalificanti come il blu, il crema e il lavanda, sostenendo che sono "rari, esotici e di maggior valore". I Boston di questi colori non solo hanno prezzi elevati, ma spesso presentano anche problemi di salute e di temperamento.

Temperamento del Boston Terrier

Il Boston Terrier ha fatto molta strada rispetto agli inizi, quando era un cane da combattimento. Lo standard di razza dell'AKC descrive il Boston di oggi come un "cane amichevole e vivace..." con "un'eccellente disposizione d'animo e un alto grado di intelligenza, che rende il Boston Terrier un compagno incomparabile". Grazie alle sue dimensioni compatte, che non superano i 25 chili, e al pelo corto e lucido, è un cane ideale per le città e gli appartamenti, facile da curare.

Boston da collezione

Poche razze sono state abbracciate dagli artisti come il Boston. Visitando i negozi di antiquariato e i mercatini delle pulci, di persona o online, si può trovare un tesoro di "oggetti" del Boston, dalle scatole di biscotti, ai barattoli e alle tovagliette, fino alle ceramiche, alle lampade e alle copertine dei libri. Qualunque sia il vostro budget, potrete trovare bizzarri ninnoli di Boston per abbellire la vostra casa. Molti amanti del Boston Terrier sono noti per aver arredato la loro casa pensando alla loro razza preferita, rinnovando i pavimenti della cucina o del bagno con piastrelle bianche e nere. Alcuni preferiscono addirittura un guardaroba in bianco e nero, per abbinarlo ai loro cani.

Proprietari famosi

I Boston Terrier hanno catturato l'attenzione di innumerevoli personaggi dello spettacolo nel corso dei decenni, tra cui Louis Armstrong, Robin Williams, Joan Rivers, Ben Stiller, Jake Gyllenhaal e Rose McGowan. Il famoso chef Alton Brown ha dei Boston. I presidenti Gerald R. Ford e Warren G. Harding erano devoti a questa razza, così come Helen Keller.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Come asciugare il cane

La domanda che molti proprietari di cani si pongono è: asciugare o non asciugare. Secondo noi la risposta è semplice:...

di Fabiana Valentini -

Come pulire le orecchie del cane?

Quando si possiede per la prima volta un cane, si entra in un mondo di toelettatura di cui probabilemnte non si...

di Fabiana Valentini -