Guinzaglio per cani: le tipologie e come usarlo

di Fabiana Valentini 212 visite

Fare una passeggiata con il proprio cane è una delle esperienze più belle che ci sia: scoprire il mondo insieme, correre e giocare con il nostro amico a quattro zampe regala sempre grandi gioie. Per realizzare la passeggiata “perfetta” è necessario munirsi di alcuni strumenti fondamentali: il collare giusto, l’occorrente per pulire le deiezioni, i giochi (frisbee, pallina ecc) e ovviamente il guinzaglio.

Il guinzaglio per cani è sicuramente lo strumento più importante: ricordiamo che per ordinanza ministeriale quando portiamo il nostro cane a passeggio dobbiamo munirci di un guinzaglio non più lungo di 1.50 cm, oltre a portare con noi una museruola da utilizzare in casi di emergenza. Il nostro amico animale può scorrazzare libero solamente nelle aree cani, ampi spazi verdi in cui può divertirsi e giocare con gli altri cani.

Ora che abbiamo compreso l’importanza cruciale del guinzaglio capiamo quali sono i modelli migliori per il nostro cane. Esistono infatti numerose tipologie di guinzagli per cani: in nylon, morbido cotone, cuoio, sono solo alcune delle tipologie più note. Se stai cercando il guinzaglio giusto per il tuo pet sei nel posto giusto!

Guinzaglio in pelle e in cuoio

Elegante, robusto e resistente: il guinzaglio in pelle o cuoio è una delle soluzioni più gettonate in quanto ha uno stile estetico intramontabile. Se la pelle viene mantenuta bene acquista un grande fascino: ricordiamo infatti di non far mordere il guinzaglio al nostro cane che altrimenti potrebbe rovinarlo o romperlo.

Guinzaglio per cani in nylon

Il nylon è un materiale molto pratico, versatile e soprattutto economico. Ecco perché viene utilizzato sempre più spesso per realizzare i guinzagli per cani. I modelli migliori presentano una pratica e morbida imbottitura per permettere al proprietario di gestire meglio il cane. Guinzaglio per cani in cotone

Anche il cotone è un ottimo materiale per realizzare i guinzagli per cani: il cotone è una soluzione resistente che non si rovina facilmente, neanche con i cani che tirano eccessivamente. I guinzagli in cotone presentano numerosi colori e fantasie: spazio alla personalizzazione per rendere il vostro pet sempre più fashion!

Guinzagli a catena

Il guinzaglio più resistente? Sicuramente quello realizzato con la catena in metallo. Se il tuo cane ha una mole importante oppure tira molto, il guinzaglio a catena metallico è la soluzione adatta per te. Non si consiglia invece per i cuccioli in quanto è troppo pesante e neppure per i cani di piccola taglia.

Dopo aver visto le tipologie di materiali con cui vengono realizzati i guinzagli per cani, andiamo a vedere le diverse tipologie.

Guinzaglio fisso per cani

Come si comprende facilmente dal suo nome, il guinzaglio fisso presenta una dimensione standard che rimane tale. Un modello standard funzionale per ogni tipo di animale: questo guinzaglio presenta una maniglia (spesso morbida) e un moschettone con cui fissare il guinzaglio al collare. Esiste anche una variante di questo tipo di guinzaglio: quello fisso con doppia maniglia. Perché utilizzare un guinzaglio con due maniglie? Nel caso in cui il nostro cucciolo tiri troppo oppure nel caso in cui si presenti un pericolo (una macchina che spunta all’improvviso) possiamo intervenire rapidamente afferrando la seconda maniglia.

La lunghina

Un guinzaglio molto utile se siamo a passeggio in montagna oppure durante una disciplina sportiva come il mantrailing : la lunghina può estendersi fino a 20 metri e ci consente di gestire il nostro cane in tutta sicurezza. È funzionale anche nella fase di educazione: con la lunghina il cane non percepisce di essere legato al guinzaglio e piano piano tenderà ad abituarsi ad andare in passeggiata con voi.

Il guinzaglio da addestramento

Qui entriamo nel campo dell’educazione del cucciolo: il guinzaglio d’addestramento è uno strumento ottimi per insegnare al vostro piccolo amico a quattro zampe la corretta andatura da tenere durante la passeggiata. Ma non solo: questa tipologia di strumento è utile per la correzione del comportamento del cane oltre che per educare i cani da caccia.

Guinzaglio retriever

Comodo e pratico da infilare, il guinzaglio da retriever è uno strumento a corda che non necessita di un collare per essere infilato. Troviamo dunque un anello di acciaio e un fermo che si allungano e si stringono sul collo del cane: il fermo fissa il guinzaglio in modo che il cane non possa scappare. Il guinzaglio da retriever va utilizzato in maniera intelligente, senza mai rischiare di strattonare o tirare troppo il cane. Questo tipo di soluzione è ideale per i cani da riporto: ecco perché un guinzaglio a semistrozzo, veloce da mettere e togliere, è l’opzione più giusta.

Guinzaglio avvolgibile o allungabile

Un prodotto più “tecnologico” rispetto ai modelli descritti in precedenza. Il guinzaglio avvolgibile si allunga e si accorcia premendo semplicemente un pulsante. Il vostro cane potrà camminare e fermarsi quando vuole, sempre con la massima sicurezza: la libertà di movimento è il motivo principale per cui si acquista questo tipo di prodotto.