Un nuovo studio afferma che più il cane gioca, più potrebbe essere intelligente

di Fabiana Valentini 527 visite

Se il vostro cane ama fare gite quotidiane al parco o semplicemente rotolarsi sul pavimento del salotto con il suo giocattolo preferito, queste abitudini ludiche potrebbero essere un segno della sua intelligenza. Almeno, questo è quanto suggerisce un nuovo studio dell'Università Eotvos Lorand. Un gruppo di ricercatori che ha studiato i Border collie ha scoperto che i cani possono imparare fino a 12 nuove parole ogni settimana e ricordarle per mesi. Gli scienziati hanno scoperto che i cuccioli che rientravano nella categoria "dotati" presentavano una caratteristica comune: erano molto giocherelloni.

Per giungere a questi risultati, il team ha intervistato 165 proprietari di Border collie utilizzando un questionario sulla personalità del cane. Hanno notato che 21 dei cani erano già considerati "dotati" (ovvero in grado di apprendere il linguaggio umano); 114 sono stati scelti a caso, senza alcun test preliminare per determinare se fossero in grado di comprendere nuove parole. Il termine "dotato" si riferisce a una capacità estremamente buona nel caso di un'abilità specifica.

I ricercatori hanno testato la personalità di tutti i cani in base a cinque categorie: paura, aggressività verso le persone, attività ed eccitabilità, reattività e aggressività verso gli animali. I proprietari hanno poi testato la giocosità dei loro cani in base a tre categorie: cani che si annoiano rapidamente quando giocano, cani che si divertono a giocare con i giocattoli e cani che recuperano oggetti (come giocattoli e bastoni).

Confrontando i cani "dotati" precedentemente determinati e i cuccioli "dotati" che non erano stati sottoposti a screening per le loro capacità di apprendimento prima dello studio, la giocosità si è distinta come una caratteristica comune: i canini più intelligenti, secondo il team, giocavano di più.

I ricercatori hanno tuttavia sottolineato che sono necessarie ulteriori ricerche, poiché lo studio presenta una zona grigia: Alcuni cani giocano di più in base alle parole che i padroni insegnano loro, mentre altri imparano di più semplicemente perché hanno più occasioni di giocare.

Quindi i cani "dotati", che hanno il raro talento di imparare facilmente molte parole per gli oggetti, si rivelano anche più giocosi degli altri cani, secondo lo studio.

I questionari hanno valutato la personalità degli animali in cinque categorie:

  • Paura, compresa la paura delle persone, la paura non sociale, la paura dei cani e la paura di essere manipolati.
  • Aggressività verso le persone, compresa l'aggressività generale e l'aggressività in determinate situazioni.
  • Attività/eccitabilità, tra cui eccitabilità, giocosità, impegno attivo e compagnia.
  • Reattività, come addestrabilità e controllabilità.
  • Aggressività verso gli animali, compresa l'aggressività verso i cani, l'impulso alla preda e la dominanza sugli altri cani.

Per la valutazione della giocosità è stato chiesto ai proprietari di valutare i loro cani in tre aree:

  • Il cane si annoia rapidamente nel gioco.
  • Il cane si diverte a giocare con i giocattoli.
  • Il cane recupera oggetti come palle, giocattoli e bastoni

I ricercatori si sono concentrati esclusivamente sui Border collie perché, secondo precedenti esperimenti, questa razza ha maggiori probabilità di imparare nuove parole rispetto ad altre.

Dopo aver raccolto le risposte al sondaggio, i ricercatori hanno confrontato le risposte dei proprietari di cani dotati con quelle dei proprietari di cani non identificati come dotati.

La giocosità è stato l'unico tratto della personalità che è risultato costantemente diverso tra i due gruppi.

Dallo studio non è chiaro se sia la giocosità ad aiutare i cani a imparare più parole o se quelli più giocosi abbiano avuto più opportunità di imparare, ha detto Fugazza, autore principale dello studio, in una e-mail. Questo perché i cani dotati tendono a imparare le parole per gli oggetti quando i loro proprietari giocano con loro.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Pastore dello Shetland: la guida

Scambiato, spesso e volentieri, per un Collie in miniatura, lo Shetland è una razza a tutti gli effetti che porta con sé...

di Fabiana Valentini -

Lupo Cecoslovacco: Guida alla razza

Per raccontare fedelmente come é nata questa razza utilizzeremo un estratto del racconto di Karel Hartl, il creatore del...

di Fabiana Valentini -

Tutto sull'Alaskan Husky

Gli Alaskan Husky sono animali da branco quindi, anche se non è necessario, possedere altri cani li farà sentire a casa.

di Fabiana Valentini -