8 sintomi di allergia del cane

di Fabiana Valentini 822 visite

Le allergie sono comuni nei cani. Circa l'1-2% di tutti i cani ha un'allergia alimentare e ben il 25% dei cani con problemi cutanei ha un'allergia alimentare.

Se si aggiungono i cani con allergeni inalanti o ambientali (come pollini o muffe) e le allergie alle pulci, si arriva a una porzione considerevole della popolazione canina che soffre di allergie.

Come si fa a capire se il cane soffre di allergie?

Molte malattie possono causare gli stessi sintomi delle allergie nei cani, quindi spetterà al veterinario stabilire con certezza se la colpa è delle allergie e, se possibile, la causa di tali allergie.

Cercate questi segnali e andate dal veterinario per confermare se il vostro cane ha effettivamente delle allergie.

Il cane non smette mai di grattarsi

Uno dei sintomi più comuni delle allergie nei cani che i genitori di animali domestici notano è il prurito della pelle.

La gravità del prurito può variare da abbastanza lieve, nel qual caso la pelle e il pelo appaiono per lo più normali, fino al grattarsi senza sosta.

Nei casi più gravi, il pelo può mancare e la pelle sottostante può apparire arrossata, cruda e infiammata.

Classicamente, gli epicentri del prurito sono:

  • Ascelle
  • Area intorno all'ano
  • Bocca
  • Inguine
  • Occhi
  • Orecchie
  • Pancia
  • Petto
  • Zampe, principalmente quelle anteriori

È importante notare che il prurito nella parte inferiore della schiena, in particolare vicino alla base della coda, è un segno distintivo dell'allergia alle pulci.

Con il tempo, queste aree possono diventare "iperpigmentate", ovvero di colore scuro. La pelle può diventare piuttosto odorosa e può assumere una consistenza notevolmente diversa.

I piedi del cane hanno un cattivo odore e non smettono di leccarli

Sebbene la maggior parte degli esseri umani pensi che un odore forte sia normale per le zampe di un cane, in realtà è un segno di batteri. Se il cane si lecca anche le zampe, non è perché si sta pulendo: le zampe gli prudono.

Se il pelo del cane è di colore chiaro, si può notare la "macchia di pelo" delle zampe, un sintomo in cui il pelo assume un colore rosso scuro e ramato a causa della saliva del cane.

Il classico odore di patatine di mais delle zampe, che molte persone ritengono del tutto normale nei cani, è causato da infezioni della pelle, dovute a batteri (di solito stafilococchi) o a funghi (di solito lieviti). In che modo questo sintomo è legato alle allergie?

L'infiammazione associata alle allergie cutanee rompe nel tempo la normale barriera cutanea. Di conseguenza, i microbi opportunisti come i lieviti e i batteri possono passare dal riposare pacificamente in superficie all'immergersi in profondità, dove instaurano infezioni e causano problemi.

Affrontare queste infezioni secondarie sarà uno dei primi passi che il veterinario vorrà compiere nel trattamento del cane allergico.

Il cane ha infezioni croniche alle orecchie

Analogamente, molti cani allergici soffrono di infezioni alle orecchie che si ripresentano frequentemente o che non sembrano mai scomparire del tutto. Come nel caso delle zampe, questo problema è spesso causato in primo luogo dalle allergie.

Le allergie rompono la barriera cutanea sana, poi i batteri opportunisti o il lievito creano un'infezione, che contribuisce ulteriormente al prurito (sebbene siano comuni anche le infezioni dell'orecchio non correlate alle allergie).

I cani che hanno sofferto per anni di allergie non diagnosticate o non trattate hanno spesso orecchie ruvide, maleodoranti e ispessite.

Nei casi più gravi, le infezioni dell'orecchio possono diventare così resistenti al trattamento da richiedere un intervento chirurgico per rimuovere il condotto uditivo. Per evitare questa situazione, è importante far visitare il cane dal veterinario non appena si sospetta che il cane possa avere allergie o infezioni alle orecchie.

Si notano punti caldi ricorrenti

Conosciute formalmente come "dermatite piotraumatica", le macchie calde sono comuni nei cani, soprattutto in razze come Golden, Labrador e San Bernardo.

Come le infezioni alle orecchie, i punti caldi possono insorgere da soli o essere secondari ad allergie sottostanti. Se vi sembra di dover trattare sempre un nuovo punto caldo del vostro cane, parlate di allergie con il vostro veterinario.

Il cane soffre di diarrea cronica e sintomi correlati

Si potrebbe pensare che la pelle sia l'area più comunemente colpita dalle allergie nei cani, ma è altrettanto probabile che il tratto gastrointestinale soffra quando le allergie del cane sono mal controllate.

I sintomi allergici legati al tratto gastrointestinale includono:

  • Aumento della salivazione
  • Diarrea
  • Graduale perdita di peso
  • Malessere addominale
  • Movimenti intestinali più frequenti
  • Passaggio di gas
  • Rumori intestinali gorgoglianti
  • Sforzo per defecare
  • Vomito

Il cane ha gli occhi rossi

È meno comune che le allergie dei cani si manifestino negli occhi, ma è possibile.

Quando alcune parti dell'occhio si arrossano e si infiammano, soprattutto se sono colpiti entrambi gli occhi, è possibile che si tratti di un'allergia. Il termine per indicare questa condizione è congiuntivite allergica.

L'arrossamento può essere accompagnato da strizzamenti d'occhi o zampate sul viso.

Il cane tossisce

Una tosse non produttiva che peggiora durante l'esercizio fisico può essere un altro segno di allergia. Conosciuta come bronchite allergica, questa condizione è più comune e più grave nei gatti, ma è una possibilità in un cane con allergie.

Parlare con il veterinario

Come sempre, parlate con il vostro veterinario se sospettate che il vostro cane possa avere delle allergie. Il veterinario potrebbe eseguire degli esami per escludere malattie più comuni o più gravi che possono causare sintomi simili.

Per decidere se le allergie sono probabilmente il colpevole, il veterinario terrà conto anche di:

  • Diete precedenti e attuali
  • L'età di insorgenza (le allergie ambientali si manifestano in genere nei primi tre anni di vita del cane, mentre le allergie alimentari si manifestano in cani di 5-7 anni)
  • La razza del cane
  • La stagionalità dei sintomi

Domande frequenti

Come si presenta una reazione allergica lieve ai cani?

Un'eruzione cutanea arrossata o costituita da piccole protuberanze rosse in rilievo chiamate orticaria. congestione nasale. naso che cola e starnuti. prurito, occhi rossi e lacrimazione.

Quanto dura una reazione allergica nei cani?

L'attacco allergico iniziale può durare circa due settimane fino a quando non si trova una nuova linea di base, ma questa nuova linea di base non include l'immunità..

Quanto tempo impiega un'allergia al cane a manifestarsi?

Se si è molto sensibili agli allergeni degli animali domestici, i sintomi possono comparire entro 15-30 minuti dall'esposizione. Tuttavia, i sintomi possono comparire anche diversi giorni dopo l'esposizione se l'allergia è lieve.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Cosa fare se cane odia il bagno

Avere un cane da compagnia è più bello di quanto si possa esprimere. C'è un motivo per cui un cane è chiamato il...

di Fabiana Valentini -

Perché i cani leccano l'aria?

I cani che leccano l'aria possono essere causati da diversi motivi, alcuni dei quali sono manifestazioni comportamentali...

di Fabiana Valentini -