Le razze di criceto più famose

di Fabiana Valentini 1622 visite

Il criceto è un animale tutto da amare e coccolare: il suo muso simpatico e la sua energia trasmettono vitalità e incredibile gioia. Perché adottare un criceto? Questo tenero animaletto è gentile e ha un carattere tendenzialmente docile. Il criceto è un animale “notturno”: ciò significa che durante il giorno preferisce dormire e rilassarsi, mentre diventa più attivo con l’avvicinarsi della sera. Un altro elemento che accomuna i criceti è il loro essere tendenzialmente erbivori: questi dolci roditori vanno ghiotti di semi, germogli e piante.

Sapete che esistono in tutto 20 specie di criceti? Ebbene sì, sono tantissime le razze e ciascuna ha le sue peculiarità e il suo carattere. Volete conoscere le razze di criceto più famose? Non vi resta che continuare a leggere il nostro approfondimento dedicato al roditore più simpatico che esista!

Il Criceto Roborowskij

Ha un nome davvero altisonante e particolare: parliamo del criceto Roborowskij un esemplare che proviene dai territori di Russia, Mongolia e nord della Cina. Questo dolce animale della famiglia dei Cricetidi prende il nome dall’esploratore russo che per primo scoprì questa particolare razza nel 1894. Una curiosità: il criceto di Roborowskij è il più piccolo tra le razze di criceti domestici e il più longevo rispetto alle altre specie. La sua lunghezza oscilla tra i 5-6 cm e raggiunge massimo 40 gr di peso. Il suo carattere è indipendente, docile e timido: questo cricetino non ama essere afferrato e necessita di tempo per abituarsi al suo proprietario.

Il Criceto Campbell o Criceto russo

Tra le razze di criceto più famose e diffuse troviamo il Phodopus campbelli, più facilmente conosciuto come criceto di Campbell o criceto nano russo. Come la razza precedente, anche il Campbell deriva dalla Russia del nord. Sapete perché viene chiamato così? Lo zoologo britannico Oldfield Thomas nel 1905 ha rinominato il criceto “Campbell” in onore di Charles William Campbell, l’uomo che ha collezionato per primo tale razza. Il pelo del Campbell è grigio o marrone e nel mezzo del dorso è possibile riscontrare una striscia nera che scorre lungo la colonna vertebrale. Dal punto di vista caratteriale è un animale vitale e iperattivo: il consiglio è quello di acquistare una gabbietta spaziosa dove possa muoversi liberamente. Ama stare in compagnia e tendenzialmente si tratta di una razza meno territoriale rispetto ad altre.

Il criceto di Campbell segue un’alimentazione onnivora: questo significa che mangia verdure, semi, insetti. L’aspettativa prevista per questo simpatico criceto è di circa 2-3 anni.

Il Criceto Winter White o Criceto Siberiano

Dal musetto dolcissimo e dal colore bianco come la neve, il criceto Siberiano (o Winter White) è una delle specie più diffuse e più amate di criceto domestico. Le sue dimensioni sono davvero ridotte: il Siberiano è lungo dagli 8 ai 10 cm e arriva a pesare al massimo 60 grammi. La sua particolarità è legata al manto: durante i mesi invernali il pelo del criceto Siberiano cambia diventando interamente bianco così da mimetizzarsi e non farsi catturare dai predatori. Sono intelligenti, vitali e apprezzano il contatto con l’uomo.

La differenza tra il criceto russo e il Siberiano è la seguente: il criceto russo (Campbell) presenta una testa più piccola e corta e gli occhi sono equidistanti dal naso e dalle orecchie. Le zampe sono meno pelose rispetto a quelle del Siberiano. Sono differenti anche per quanto riguarda la taglia: il criceto Siberiano può raggiungere dimensioni maggiori rispetto al russo.

Il Criceto dorato

Quella del criceto dorato è una razza da record: è stata infatti la prima in assoluto ad essere allevata. Il criceto dorato è sveglio e intelligente: questo animaletto dal muso dolce può arrivare a raggiungere circa 18 centimetri di lunghezza. Per quanto riguarda la colorazione, questo criceto presenta il colore marrone dorato sul manto mentre il ventre è bianco e gli occhi e le orecchie sono neri.

Il Criceto cinese

Chiudiamo il nostro elenco delle razze di criceti più famose e diffuse con il simpatico Cricetulus barabensis, ovvero con il criceto cinese. L’origine di questo animaletto è chiara: il criceto cinese arriva dalle zone desertiche della Cina e della Mongolia. È un animale dal fisico sottile: la loro lunghezza arriva fino ai 127 mm senza la coda e arrivano a pesare all’incirca 30-40 grammi in età adulta. Una delle peculiarità fisiche del criceto cinese è legata alla sua lunga coda: la lunghezza della coda arriva a toccare i 33 mm, un bel primato rispetto alle altre razze di criceti. La colorazione è marrone-grigia sul dorso, mentre la pancia è bianca.

Il carattere del criceto cinese è indipendente e solitario, non apprezza la compagnia ed è tendenzialmente timoroso e schivo. Questo buffo animaletto vive di notte e la sua attività preferita sono proprio i pisolini che interromperà la sera per sfamarsi.

Ti potrebbero interessare