Ogni quanto tempo portare un gatto dal veterinario

di Fabiana Valentini 3103 visite

È una sensazione meravigliosa avere animali domestici nella nostra vita, perché rendono la nostra famiglia completa. Allo stesso modo, dobbiamo prenderci cura di loro in modo che rimangano felici e in salute. Per questo motivo molti proprietari di animali domestici, in particolare di gatti, si chiedono: "Come ci si prende cura di un gatto?" e "Quanto costa una visita veterinaria per un gatto? "Molti pensano che i gatti siano animali sani e che non abbiano bisogno di cure veterinarie come i cani. Tuttavia, questo non è affatto vero! Proprio come i canini, anche i felini hanno bisogno di controlli regolari per mantenersi in salute.

Oggi in questo blog vi spiegheremo quanto costa una visita veterinaria per un gatto e come prendersi cura della sua salute in modo corretto. È vero che i gatti sono abbastanza autosufficienti da prendersi cura di sé, ma hanno comunque bisogno di controlli sanitari regolari. Anche se il vostro gatto non mostra o non manifesta alcun tipo di malattia, dovrete comunque portarlo dal veterinario molto più spesso.

Tuttavia, un viaggio dal veterinario non è sempre piacevole sia per voi che per il vostro micio. Infatti, i gatti non amano i veterinari e andare dal veterinario è l'ultima cosa che il gatto vuole fare, giusto? E questo è un altro motivo per cui i proprietari di gatti evitano di andare dal veterinario per i controlli regolari.

Secondo un sondaggio, "meno del 50% dei proprietari di gatti porta il proprio animale dal veterinario ogni anno".

Molte persone sono confuse su quanto spesso un gatto debba andare dal veterinario e in quali fasi. La risposta varia in realtà da felino a felino. Ad esempio, i gattini giovani devono recarsi dal veterinario abbastanza frequentemente rispetto ai gatti adulti. D'altro canto, i gatti malati devono sottoporsi a un controllo secondo le istruzioni del veterinario.

Dai vaccini ai controlli settimanali o mensili del corpo, sono molte le cose necessarie ai felini per assicurarsi che tutto sia in buona forma.

Se siete proprietari di un gatto, è importante che sappiate quanto spesso devo portare i miei gatti dal veterinario. La risposta dipende da vari fattori, come l'età, le condizioni di salute e lo stile di vita. Tutti questi fattori giocano un ruolo importante nella programmazione del veterinario felino.

I gatti di età diverse hanno esigenze mediche diverse, quindi hanno orari diversi per le visite veterinarie. Quindi, per prima cosa, è necessario conoscere l'età del gatto e sapere quando portarlo dal veterinario.

Anche se il vostro gatto è giocherellone e sembra stare bene, dovete comunque portarlo dal veterinario almeno una volta all'anno. In questo modo, potrete conoscere i problemi medici minori e prenderli prima che si trasformino in problemi gravi. Questi controlli regolari determineranno ogni minimo dettaglio, dall'obesità alle lesioni alle condizioni mediche.

Fondamentalmente, l'età di un gatto può essere classificata in tre fasi:

  • Gattini: da 6 settimane a 16 settimane
  • Adulti: Da 1 a 7 anni.
  • Anziani: Più di 7 anni
  • Gattini (nascita - 1 anno)

Ogni quanto tempo portare un gatto dal veterinario

Gattini (0 - 1 anno)

La vostra gatta ha recentemente dato alla luce dei gattini? Se sì, vi sentirete molto orgogliosi di essere proprietari di gattini. Ovviamente, volete prendervi cura di loro, quindi dovete fissare un appuntamento con il veterinario.

I gattini o i cuccioli di gatto vengono considerati fino a un anno. Bisogna prendersi cura di loro fino all'età di quattro o cinque mesi. Secondo il veterinario, è necessario portarli dal veterinario mensilmente.

Nelle prime sedici settimane dalla nascita, è necessario recarsi dal veterinario almeno una volta ogni tre o quattro settimane. In questo periodo, il veterinario somministrerà una serie di vaccinazioni al gatto o ai gattini. Questi vaccini proteggeranno i vostri piccoli pelosi da molte malattie infettive e pericolose per la vita.

Vi starete chiedendo cosa succede in realtà dal veterinario. Durante queste visite, il veterinario esegue sempre un check-up fisico completo, dall'esame della salute alla coda. Il controllo comprende l'esame degli occhi, delle orecchie e della bocca per verificare l'eventuale presenza di infezioni, l'osservazione della frequenza cardiaca, la palpazione dell'addome e la ricerca di eventuali segni di malattia nei gattini.

Per i gattini di età compresa tra le 8 e le 12 settimane o più, a volte il veterinario suggerisce anche di eseguire un esame del sangue per la leucemia felina e il virus dell'immunodeficienza felina. Questo perché, a questa giovane età, è comune avere questi due virus pericolosi per la vita.

All'età di 9-12 settimane, il veterinario somministrerà al gatto la serie successiva di vaccinazioni. Presso alcuni veterinari vengono insegnati anche l'addestramento alla lettiera, le sessioni di toelettatura e gli eventi di socializzazione, in modo da imparare a controllare la rabbia e il comportamento distruttivo del gatto.

Gatti adulti (1 anno - 10 anni)

Sarebbe meglio andare dal veterinario almeno due volte all'anno o ogni sei mesi per il controllo del vostro gatto adulto. Questi appuntamenti includono per lo più pulizia dentale, ispezioni e vaccinazioni.

Se vi state chiedendo se i gatti di casa hanno bisogno di vaccini contro la rabbia e il cimurro, la risposta è sì: devono fare questi vaccini! I felini devono sottoporsi a richiami del vaccino ogni 1-3 anni. Oltre a questo, ci sono altri esami, come il controllo dei campioni di feci per i parassiti e i controlli fisici. Quindi, se avete un felino adulto completamente sano, è sufficiente un controllo di routine una volta all'anno. Tuttavia, se il vostro gatto è malato e ha una condizione medica cronica come il diabete o una malattia renale, ha bisogno di cure e attenzioni regolari.

Non dimenticate di portare con voi i nomi e i dosaggi dei farmaci, del cibo e di tutti gli integratori alimentari che il vostro gatto sta assumendo in questo momento. Tutte queste informazioni sono delicate perché aiuteranno il veterinario a orientarsi nella salute del gatto e a formulare il giusto trattamento. Inoltre, non esitate a fare tutte le domande che volete al veterinario.

Gatti anziani (10 anni +)

È difficile e un po' impegnativo prendersi cura dei gatti anziani, perché sono più sensibili alle malattie e alle patologie. Per questo motivo, spesso il veterinario suggerisce anche di modificare la dieta e il programma di cura.

Quindi, se il vostro gatto ha più di 7 anni, dovreste andare dal veterinario almeno 2 o 3 volte all'anno. Questo è necessario perché i gatti hanno bisogno di controlli più che regolari, come esami fisici completi e CBC (esami del sangue per la chimica e la tiroide). Questo perché i felini anziani hanno maggiori possibilità di incorrere in gravi problemi di salute come artrite, obesità, problemi renali ed epatici.

L'aspetto principale è che i felini non mostrano alcun segno di dolore e disagio perché sono molto riservati. Quindi, non lasciatevi ingannare da questo tipo di comportamento e non date per scontato che siano sani. Non commettete questo errore e cercate di visitare regolarmente il veterinario. In questo modo, gli esami medici di routine filtreranno eventuali problemi di salute che potrebbero diventare gravi in futuro.

Quando è necessario portare il gatto dal veterinario

Anche se portate il vostro gatto a fare dei controlli regolari, se il vostro micio sembra non essere in salute e malato, dovreste prendere immediatamente un appuntamento con il veterinario.

Quindi, se notate che il vostro gatto ha qualcosa di insolito e non va bene, dovreste portarlo dal veterinario. Di seguito sono riportati alcuni segnali comuni che indicano malessere e malattia nel gatto:

  • Brividi o segni di ipotermia.
  • Evitamento della lettiera.
  • Leccarsi eccessivamente.
  • Mancanza di appetito.
  • Nascondersi, ululare e piangere.
  • Naso che cola, starnuti.
  • Noduli o escrescenze insolite.
  • Perdita di peso improvvisa.
  • Perdita di sangue dal naso o dagli occhi.
  • Tosse.
  • Trascinamento delle zampe.
  • Respirazione affannosa.
  • Stanchezza e debolezza.
  • Vomito ripetuto.

In conclusione

Questo è tutto ciò che riguarda la frequenza con cui portare un gatto dal veterinario. Non dovreste portare il vostro animale domestico dal veterinario solo quando è malato. Anche se non ci sono problemi di salute o emergenze, è comunque necessario recarsi dal veterinario per sottoporlo a visite regolari. In questo modo è possibile evitare e prevenire qualsiasi tipo di problema di salute grave prima che si aggravi. Ora sapete quanto spesso è necessario portare il gatto dal veterinario.

Ti potrebbero interessare