Quanti gattini può avere un gatto?

di Fabiana Valentini 6401 visite

Siete curiosi di sapere quanti gattini può avere un gatto? Tra poco approfondiremo l'argomento delle dimensioni della cucciolata e parleremo dei fattori che influiscono sul numero medio di gattini in una cucciolata. Infine, vi forniremo una rapida introduzione ad argomenti correlati, tra cui come aiutare la vostra gatta incinta quando arriva il momento del parto.

Cos'è la stagione dei gattini?

La stagione dei gattini è un termine che descrive i mesi più caldi dell'anno, quando i gatti si accoppiano e partoriscono. A seconda della zona in cui vi trovate, la stagione dei gattini può durare da marzo a ottobre; nelle zone in cui fa caldo tutto l'anno, la stagione dei gattini può essere un "evento" che dura tutto l'anno. Tenete presente che una gatta in calore può rimanere incinta e avere gattini in qualsiasi momento dell'anno, ma la primavera e l'inizio dell'estate tendono a essere i periodi più affollati per le adozioni di gattini.

Quanti gattini può avere una gatta?

I gatti hanno in media da quattro a otto gattini per cucciolata, anche se è normale incontrare cucciolate più o meno numerose. Ad esempio, le mamme che si avvicinano per la prima volta al mondo dei gatti spesso hanno solo due o tre gattini.

Se siete curiosi, la più grande cucciolata di gattini mai registrata è stata quella di un gruppo di 19 esemplari, nata nel 1970. Quattro sono nati morti e quattordici dei gattini sopravvissuti erano maschi.

cucciolata record
Il 7 agosto 1970, Tarawood Antigone diede alla luce 19 gattini: il maggior numero di gattini al mondo (un record da Guinness!) nati in un'unica cucciolata. (l'immagine è solo esemplificativa)

Ecco un altro fatto divertente (e un po' strano!): se una femmina di gatto si accoppia con più maschi mentre è in calore, può dare alla luce gattini con padri diversi. Questo spiega in parte perché una cucciolata di gattini può comprendere piccoli di tanti colori diversi e con peli lunghi e corti. Una femmina di gatto può avere una cucciolata di gattini almeno due volte all'anno, anche se non è certo consigliabile. La cosa più gentile da fare è far sterilizzare la vostra regina dopo l'arrivo dei gattini, quando il veterinario dice che è pronta. Questo allungherà la vita di mamma gatta e contribuirà a ridurre il numero di gattini che hanno bisogno di una casa. Anche se state responsabilmente trovando una famiglia per tutti i gattini del vostro gatto, i rifugi sono affollati durante la stagione dei gattini e quelli che non trovano una casa vengono troppo spesso soppressi.

Cosa determina il numero di gattini di un gatto?

Ogni gattino di una cucciolata proviene da un uovo separato e quando i gatti si accoppiano, vengono rilasciate altre uova. Più una gatta è esposta ai maschi e più frequentemente si accoppia, più grande sarà la sua cucciolata.

gatta  aspetta cuccioli Le infezioni, tra cui la peritonite infettiva felina (FIP) e il virus della panleucopenia felina (FPV), possono avere cucciolate più piccole o gattini nati morti. Se la mamma viene infettata all'inizio della gravidanza, i gattini che sopravvivono possono soffrire di disabilità e scarso sviluppo cognitivo. Alcune razze di gatti hanno una predisposizione a cucciolate più o meno numerose. I siamesi e le razze simili hanno in genere cucciolate numerose, mentre i persiani e le razze simili tendono ad avere meno gattini. Quando due gatti Manx senza coda vengono fatti accoppiare, in media un gattino su quattro non sopravvive.

Aiutare la gatta incinta a partorire

La gravidanza di una gatta dura in media sessanta-settanta giorni, ma può mostrare i segni dell'imminenza del parto per diversi giorni prima che si verifichi effettivamente.

Poiché le gatte incinte tendono a /b>dormire molto più della media e preferiscono ambienti caldi, accoglienti e confinati, una cuccia per gatti o un altro letto caldo e coperto è il rifugio ideale. La vostra gatta incinta lo apprezzerà mentre si sta preparando per il grande evento, soprattutto se impostate il termostato intorno ai 25 gradi. Dopo l'arrivo dei gattini, una cuccia chiusa morbida per gatti può aiutare a tenerli al caldo e al sicuro, poiché non sono in grado di controllare la propria temperatura corporea.

gatta allatta micini
Una mamma gatta che allatta la sua cucciolata

La buona notizia è che la creazione di un rifugio sicuro e accogliente e la fornitura di cibo di alta qualità sono di solito le uniche misure da adottare per aiutare la gatta a partorire. La maggior parte dei gatti non richiede alcun intervento. Ecco una breve panoramica di ciò che ci si può aspettare:

  • L'ansimare è normale e si verifica durante tutto il processo di parto.
  • La gatta laverà i gattini e mangerà la placenta. Entrambe le attività sono del tutto normali.
  • I gattini appena nati potrebbero iniziare ad allattare anche quando ne nascono altri.
  • I gattini nascono con gli occhi chiusi; in genere si aprono tra i 9 e i 14 giorni dopo la nascita.

Se notate che la vostra gatta sembra prendersi una pausa dal travaglio, potete offrirle un po' di cibo e acqua e vedere se accetta. Prima del parto, informatevi sui possibili problemi che la vostra gatta potrebbe incontrare durante il parto, in modo da sapere a cosa fare attenzione. Tenete il vostro veterinario tra le chiamate rapide, in modo da poter portare la vostra gatta in clinica se necessario.

Ti potrebbero interessare