Perché il cioccolato è tossico per i cani

di Fabiana Valentini 1173 visite

Ammettiamolo, al cioccolato è difficile resistere. Che vi piaccia il gusto del cioccolato al latte, morbido come la seta, o il sapore leggermente amaro della varietà fondente, il cioccolato ha un fascino universale. Non c'è da stupirsi che i nostri compagni canini siano tentati di rubare un pezzo di cioccolato quando se ne presenta l'occasione.

L'avvelenamento da cioccolato è comune nei cani, poiché in casa si tengono spesso lastre di cioccolato e alimenti contenenti cioccolato. Secondo le statistiche il cioccolato si colloca al quarto posto nella classifica delle 10 tossine più comunemente segnalate per gli animali domestici. Vediamo più da vicino perché uno dei dolci preferiti dagli esseri umani è assolutamente da evitare per i nostri amici canini.

Cosa rende il cioccolato tossico per i cani?

Il cioccolato è tossico per i cani soprattutto a causa del suo contenuto di teobromina e, in misura minore, di caffeina. Questi composti naturali si trovano nella fava di cacao e appartengono a un gruppo di sostanze chimiche note come metilxantine.

Perché noi possiamo mangiare tranquillamente il cioccolato, ma i nostri compagni canini no?

A differenza delle persone, i cani non sono in grado di elaborare efficacemente la teobromina o la caffeina, il che li rende più sensibili agli effetti delle sostanze chimiche.

Dopo essere state assorbite dal tratto gastrointestinale, la teobromina e la caffeina vengono distribuite in tutto il corpo e influenzano il cuore, il sistema respiratorio e il sistema nervoso.

È importante sapere che il cioccolato e altri alimenti contenenti cioccolato possono contenere anche altre sostanze tossiche per i cani, come l'uvetta, lo xilitolo e le noci.

Quanto cioccolato è tossico per i cani?

La quantità fa il veleno: questo è particolarmente adatto al cioccolato. La tossicità del cioccolato dipende dal tipo di cioccolato, dalla quantità mangiata e dalla taglia del cane. I cani di piccola taglia sono più a rischio di tossicità da cioccolato.

La dose tossica media di teobromina per i cani è di 45,3 mg per chilo di peso corporeo, mentre la dose tossica di caffeina è di circa 63,5 mg per chilo. Tuttavia, i cani hanno sensibilità diverse a questi composti. In generale, segni lievi, come vomito e diarrea, possono essere osservati in cani che ingeriscono 9 mg di cioccolato per chilo, effetti sul cuore possono essere osservati a 18-23 mg per chilo e convulsioni possono verificarsi a dosi =27 mg per chilo.

L'esatta quantità di metilxantine nel cioccolato varia a causa della variazione dei semi di cacao e della formulazione del cioccolato. Di norma, più il cioccolato è scuro e amaro, più è pericoloso per i cani. Il cacao secco in polvere contiene la più alta concentrazione di metilxantine (~800 mg per oncia), seguito dal cioccolato da forno (~450 mg per oncia), dal cioccolato semidolce e dal cioccolato fondente dolce (~150-160 mg per oncia) e dal cioccolato al latte (~64 mg per oncia). Il cioccolato bianco presenta una concentrazione trascurabile di questo composto tossico.

Per esempio, a un cane di taglia media che pesa 20 chili basta mangiare circa 30 grammi di cioccolato da pasticceria o 255 grammi di cioccolato al latte per manifestare potenzialmente segni di avvelenamento, mentre un cane di taglia piccola che pesa 5 chili potrebbe manifestare segni di avvelenamento dopo aver mangiato circa 10 grammi di cioccolato da pasticceria o 60 grammi di cioccolato al latte.

Tossicità in base al tipo di cioccolato

Ecco alcuni tipi di cioccolato elencati in ordine di contenuto di teobromina (dal più tossico al meno tossico):

  1. Cacao in polvere
  2. Cioccolato da forno non zuccherato
  3. Cioccolato semidolce
  4. Cioccolato fondente
  5. Cioccolato al latte

Quali sono i sintomi della tossicità da cioccolato?

I segni clinici dipendono dalla dose di metilxantine ingerite. Per molti cani, i primi segni più comuni di tossicità da cioccolato sono diarrea, vomito, irrequietezza, battito cardiaco accelerato e ansimare. Questi segni iniziali possono portare a tremori muscolari, convulsioni e battito cardiaco irregolare. L'ingestione di quantità sufficienti di cioccolato può mettere a rischio la vita. Anche se la quantità di cioccolato ingerita non è tossica, i cani possono comunque ammalarsi e sviluppare pancreatite a causa dell'elevato contenuto di grassi del cioccolato.

I segni di tossicità del cioccolato si manifestano circa 1-4 ore dopo l'ingestione, ma talvolta possono essere osservati dopo 6-12 ore. Se si mangia una grande quantità di cioccolato, i sintomi possono durare per giorni, poiché la teobromina rimane in circolo per un lungo periodo di tempo. La teobromina può anche essere riassorbita dalla vescica.

I sintomi, che possono durare fino a 72 ore, sono i seguenti:

  • Aumento della minzione
  • Collasso e morte
  • Crisi epilettiche
  • Diarrea
  • Frequenza cardiaca elevata o anomala
  • Irrequietezza
  • Tremori
  • Vomito

Cosa fare se il cane mangia cioccolato?

Mantenete la calma e cercate di capire quanto cioccolato ha mangiato il vostro cane e il tipo di cioccolato che ha mangiato. Chiamate il vostro veterinario di fiducia per verificare se il vostro cane ha ingerito una quantità tossica di cioccolato. Se è stata ingerita una quantità tossica di cioccolato, il cane deve essere visitato da un veterinario il prima possibile. Se non è possibile determinare la quantità di cioccolato ingerita, il cane deve essere portato da un veterinario il prima possibile. Prima il cane viene curato, migliore è la prognosi.

Come viene diagnosticata la tossicità da cioccolato?

Purtroppo, i segni della tossicità da cioccolato sono aspecifici e i sintomi sono simili a quelli di altre condizioni, come alcune tossicità da farmaci, malattie neurologiche o metaboliche. La diagnosi viene fatta sulla base di una storia nota di ingestione di cioccolato o di ingestione di alimenti contenenti cioccolato. Il cioccolato può anche essere visto nel vomito dopo che il cane è stato fatto vomitare alla clinica veterinaria.

Qual è il trattamento per la tossicità da cioccolato?

>Non esiste un antidoto specifico per la teobromina e la caffeina. Se scoperto abbastanza presto, il veterinario indurrà il vomito nel tentativo di svuotare lo stomaco dal cioccolato eventualmente mangiato e di bloccare l'ulteriore assorbimento del composto tossico (non tentare di indurre il vomito da soli). Il cane verrà trattato con diverse dosi di carbone attivo per impedire l'assorbimento della teobromina e della caffeina nell'organismo. Questo può essere l'unico trattamento necessario se il trattamento viene iniziato precocemente e il cane non ha ancora iniziato a manifestare i sintomi della tossicità da cioccolato.

I cani che mostrano già i sintomi della tossicità da cioccolato avranno bisogno di un trattamento di supporto, come liquidi per via endovenosa e controllo delle convulsioni. Probabilmente avranno anche bisogno di esami del sangue per monitorare la funzione degli organi e i livelli di elettroliti.

Tutti i cani che hanno ingerito cioccolato devono essere monitorati per rilevare segni di vomito, diarrea, irrequietezza, iperattività e convulsioni. Anche la pressione sanguigna e il cuore devono essere monitorati attentamente.

Qual è la prognosi in caso di tossicità da cioccolato?

I sintomi si risolvono generalmente entro 48 ore e gli animali che ricevono cure veterinarie hanno generalmente una buona prognosi.

Come posso evitare che questo accada al mio cane?

Tenete tutti gli alimenti contenenti cioccolato fuori dalla portata del vostro cane. Non condividete il cioccolato o gli alimenti contenenti cioccolato con il vostro animale. Istruite tutti i membri della famiglia, compresi i bambini, sui pericoli della tossicità del cioccolato. Fate attenzione soprattutto durante i periodi di festa come i compleanni, le festività e la Pasqua, quando è più probabile che il cioccolato venga tenuto in casa.

Domande frequenti

Cosa devo fare se il mio cane ha mangiato del cioccolato?

Se sapete che il vostro cane ha mangiato del cioccolato, dovete chiamare il veterinario

Il mio cane starà bene se ha mangiato un po' di cioccolato?

Il cioccolato è velenoso per i cani soprattutto a causa del suo contenuto di teobromina, che i cani non sono in grado di metabolizzare efficacemente. Se il vostro cane mangia cioccolato, dovete monitorarlo da vicino e consultare il veterinario se mostra qualche sintomo o se è molto giovane, incinta o ha altri problemi di salute.

Quanto cioccolato è velenoso per i cani?

Per il cioccolato al latte, il consumo di più di mezzo grammo per chilo di peso corporeo può mettere il cane a rischio di avvelenamento da cioccolato. Per il cioccolato fondente o semi-dolce, il consumo di più di 3,6 grammi per chilo di peso corporeo può causare avvelenamento da cioccolato nei cani.

Dopo quanto tempo dal consumo di cioccolato da parte del cane si può indurre il vomito?

Indurre il vomito con il perossido di idrogeno: Ecco la buona notizia: secondo gli esperti, ci vogliono tra le 6 e le 12 ore prima che il cane inizi a manifestare sintomi gravi di avvelenamento da cioccolato. Questo significa che avete il tempo di fare qualcosa prima che sia troppo tardi.

Quanto tempo ci vuole per eliminare il cioccolato dall'organismo del cane?

Un veterinario sarà in grado di agire rapidamente per trattare tutti i segni di avvelenamento. In genere, con un trattamento tempestivo, i cani che hanno mangiato cioccolato tornano al loro solito aspetto entro uno o due giorni.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Chihuahua: guida razza

Come molti cani "alla moda" anche il minuscolo Chihuahua ha origine davvero antiche. Il suo nome pare essere dovuto alla...

di Fabiana Valentini -

Quante gocce di Xanax al cane?

Xanax: Dosaggio per i cani - I veterinari in genere prescrivono tra 0,02 e 0,1 milligrammi per chilogrammo di peso...

di Fabiana Valentini -