Perché il mio cane mangia la cacca?

di Fabiana Valentini 1571 visite

Se hai notato che il tuo cane mangia le feci, potresti essere preoccupato che lui o lei stia soffrendo di un deficit nutrizionale o di un problema mentale.

Questo comportamento potrebbe darti fastidio, ma probabilmente si tratta semplicemente di una attività naturale per il tuo cane. Devi sapere che è un comportamento molto diffuso e molti veterinari considerano il consumo di feci come ordinario.

La coprofagia conspecifica è il termine scientifico che indica la propensione di alcuni cani a consumare le proprie feci o quelle di altri animali.

per cominciare diciamo subito: Non ci sono prove che il cibo abbia qualcosa a che fare con questo.

Tuttavia se il tuo cane non lo ha mai fatto e inizia solo ora l'abitudine di mangiare le feci, potrebbe esserci un problema. Tuttavia, la maggior parte delle volte si tratta semplicemente di una routine sgradevole, ma si sa i cani hanno un concetto dell'igiene diverso dal nostro...

Il tuo cane non è l'unico a farlo. Nonostante non ci siano molte ricerche sull'argomento, una di queste ha scoperto che un cane su sei mangia quotidianamente le sue feci o quelle dei suoi simili.

Una mamma Husky con i suoi cuccioli
Le femmine che hanno aprtorioto da poco possono mangiare gli escrementi dei cuccioli per mantenere pulita la tana - Fonte: Andrew Kota

Le femmine diventano madri da poco possono farlo per ripulire. Per mantenere la tana pulita, molte madri consumano le feci dei loro cuccioli dopo una cucciolata. Questo è un comportamento naturale e non tutte le mamme smettono di nutrire i loro piccoli quando sono svezzati.

Quei cani che consumano il cibo in modo avido hanno maggiori probabilità di mangiare la cacca. Infatti si è notato che i cani che sono guidati dal cibo e che rubano il cibo hanno maggiori probabilità di mostrare questo comportamento. I cani sono sempre stati degli scavatori, quindi è possibile che sia nel loro DNA assicurarsi di avere abbastanza da mangiare.

Potrebbe trattarsi anche di un tentativo di attirare l'attenzione. Se il tuo cane sta cercando più attenzione e capisce che di solito reagisci violentemente quando lo noti mangiare le feci, potrebbe diventare un modo per il cane di ricevere attenzioni da parte tua se si sente trascurato.

In questo caso, dopo che una cacca è stata mangiata, il cane può attivare le stesse strategie di ricerca dell'attenzione come rosicchiare, saltare o rubare beni per iniziare un inseguimento.

Se il tuo cane sta mangiando la sua stessa cacca, le feci possono consistere in cibo non digerito. In questo caso faresti bene a preoccuparti, perché questo è indice di un problema medico.

Il tuo cane potrebbe non sentirsi bene. Quando qualcosa non va dal punto di vista medico nel tuo cane, la coprofagia, specialmente se è una novità per il tuo cane, potrebbe essere dovuta ad una condizione medica.

Potrebbe essere un sintomo dell'intestino, del fegato o del cervello. Potresti osservare perdita di peso, rigurgito o altri cambiamenti comportamentali in un breve periodo di tempo.

In questi casi visita il tuo veterinario per escludere parassiti intestinali, diabete, malattie della tiroide o altre malattie.

Potrebbe essere un segno di ansia. Un'altra possibile ragione per il consumo di cacca di cane potrebbe essere che il tuo cane è ansioso. Questo potrebbe accadere se l'animale è stato rimproverato per aver fatto pipì in casa.

Può anche trattarsi di un problema comportamentale se il cane, ad esempio, è tenuto in una gabbia, fa pipì e mangia feci, anche in questo caso parliamo di ansia.

Come trattare la coprofagia?

La coprofagia può essere corretta in modo ottimale impedendo direttamente l'accesso alle feci, pulendo accuratamente i luoghi a cui il tuo cane accede e sorvegliandolo costantemente quando è all'aperto.

Un premietto può aiutare...
Distrarre il cane con un bocconcino o un piccolo premio dopo che ha fatto i bisogni può aiutare

Il primo passo è quello di esaminare eventuali condizioni mediche sottostanti che stanno scatenando il comportamento. Se il tuo veterinario ti dice che è un problema comportamentale, ci sono diversi metodi per insegnare al tuo cane a non farlo.

  • Limita l'accesso alla cacca. Le feci fresche sono più attraenti per i cani di quelle che sono rimaste in giro per un po', quindi raccogli tutti gli escrementi dal tuo giardino il prima possibile. Se hai dei gatti, questo implica anche svuotare la lettiera subito dopo che il tuo gatto è uscito e riporre i rifiuti dove il tuo cane non può raggiungerli.
  • Fornisci un giocattolo per le pause vasino. Se stai lasciando il tuo cane fuori a fare i suoi bisogni e vuole qualcosa da mangiare nel cortile, porta con te un giocattolo o un bocconcino per distrarlo. Non lasciarli soli con il tempo a disposizione per cercare.
  • Rimani positivo durante l'allenamento. Per insegnare comandi come "lascialo andare", usa il rinforzo positivo e i premi. Potrebbe volerci del tempo per rompere una cattiva abitudine, quindi sii tollerante.
  • Prova gli integratori alimentari. Se hai recentemente ridotto l'apporto calorico del tuo cane, potresti invece provare una formula ricca di fibre. Il sapore delle tue feci potrebbe essere meno attraente se includi degli integratori enzimatici.
  • L'aggiunta di papaya, ricotta o ananas schiacciato al cibo del cane ha avuto successo nel rompere l'abitudine per alcuni proprietari.

Se tieni una sorta di diario registrando la frequenza di quando il cane va di corpo, dovresti essere in grado di accompagnarlo all'aperto, aspettare che il cane faccia i suoi bisogni, quindi richiamarlo a te e farlo sedere per ottenere una ricompensa, quindi eliminare le prima di lasciarlo solo. Se il cane da segni di annusare o cercare le feci devi interromperlo con un comando deciso o con una rapida tirata del guinzaglio .

Se insegni al tuo cane a venire da te a sedersi per ricevere un cibo speciale subito dopo l'eliminazione, il nuovo comportamento può diventare un'abitudine permanente. Un collare a distanza può quindi essere efficace se il proprietario sorveglia il cane a distanza e interrompe immediatamente e costantemente il cane ogni volta che inizia a fiutare i bisogni.

I cani con problemi medici devono essere trattati per cercare di correggere la causa sottostante. Può essere utile cambiare la dieta con una più digeribile o con fonti proteiche diverse. I cani che seguono diete a ridotto contenuto calorico possono migliorare con una formula ad alto contenuto di massa o di fibre. Per alcuni cani può essere utile l'aggiunta di integratori enzimatici per migliorare la digestione o l'assorbimento dei nutrienti. In particolare, gli enzimi digestivi sotto forma di ammorbidenti o additivi alimentari possono contribuire ad aumentare la digestione delle proteine, rendendo le feci meno appetibili.

Ricorda che è improbabile che i sapori sgradevoli abbiano successo, a meno che il prodotto non sia adeguatamente disgustoso e allo stesso tempo inodore. Certo non è una strategia piacevole per te, per utilizzare un dissuasore del gusto, mentre il cane non ti vede, devi aprire le feci con un utensile di plastica monouso, inserite il dissuasore del gusto al centro, quindi richiudete le feci e rimettetele a posto e aspettare che il cane le trovi e scopra la spiacevole sorpresa, tuttavia, si tratta di una tecnica che può fallire: molti cani, infatti, sviluppano una tolleranza al gusto o impara a evitare le feci pretrattate, prediligendo quelle non contaminate.

Puoi anche intervenire per far sì che le feci non abbiano un aspetto invitante: la maggior parte dei cani sembra preferire feci ben formate, l'aggiunta di quantità sufficienti di ammorbidenti o di lassativi di solito scoraggia la maggior parte dei cani, anche in questo caso non ti consiglio di fare di testa tua, ma di contattare il tuo veterinario.

Cronologia aggiornamenti

  • 05 giugno 2023 aggiornata e migliorata la guida.
  • 02 gennaio 2022 pubblicato l'articolo sulla Coprofagia nei cani.

Fonti e link utili

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Azawakh: guida razza

Con le sue lunghe zampe, la sua corporatura snella e i suoi grandi occhi espressivi, l'Azawakh è stato ufficialmente...

di Fabiana Valentini -