Olio di Neem per cani: funziona davvero o è una bufala?

di Marco Fiamberti 1026 visite

Si parla molto dei vantaggi dell'olio di neem per cani, in questo articolo vedremo quali sono questi benefici e quali sono le controindicazioni dell'utilizzo di questo prodotto naturale.

Che cos'è il Neem? Uso dell'olio di Neem con i cani

Cominciamo con il fare chiarezza: cosa è l'olio di neem? Si tratta di composto naturale ricavato dai semi dell'albero di neem il cui nome scientifico è Azadirachta indica. E' un olio dalle numerose proprietà e usi, ed è conosciuto principalmente come pesticida, vista la sua capacità di allontanare e uccidere gli insetti.

La principale differenza tra i pesticidi in commercio e l'olio di neem è che quest'ultimo è un prodotto completamente naturale e riconosciuto sicuro per i cani. L'olio di neem ha inoltre capacità curative che possono venire in aiuto alla salute del tuo cane, infatti, con le sue proprietà, migliora la qualità e la salute del pelo e della pelle stessa, ha, inoltre, proprietà antimicotiche, antinfiammatorie e antibatteriche.

Prima di farti prendere dall'entusiasmo e provarlo sul tuo cane è bene parlarne con il veterinario perché si possono formare interazioni negative tra l'olio di neem e altri farmaci che il tuo cane potrebbe assumere. E' anche stato riscontrato che si può causare, in alcuni casi, irritazioni alla pelle del cane. Prima di utilizzarlo è essenziale diluirlo ad esempio mescolarlo con un rapporto di 1:10 con altri prodotti come , ad esempio, l'olio di oliva. Una volta diluito può essere utilizzato sul cane, aggiungendolo, ad esempio, allo shampoo durante il bagnetto. E' bene acquistare l'olio di neem da produttori conosciuti e affidabili, non mancano prodotti che non sono regolamentati.

Foto pianta Azadirachta Indica
Azadirachta indica: conosciuta anche come pianta di neem. Fonte: Wikipedia

L'olio di neem nella cura della pelle e del pelo del tuo cane

Se il tuo cane esperimenta un'allergia cutanea o un'altra condizione alla pelle, può essere difficile diagnosticare la causa. Si può trattare di un problema di origine ambientale, alimentare, o semplicemente una condizione genetica con cui è nato. Nel caso di cani anziani si può trattare di pelle secca o, anche, di infezioni fungine e batteriche, perchè con il passare del tempo fanno sempre più fatica a mantenersi puliti, in questo caso può venire in tuo in aito l'olio di neem è utilizzato come additivo per shampoo e altri produtti per la cura della pelle del cane.

Tra le sue proprietà c'è quella di eliminare la tigna e anche altri funghi, in più aiuta il tuo cane a mantenere la pelle più sana e ad avere il pelo lucente. Secondo alcuni studi può rivelarsi utile in caso di dermatite atopica nei cani. Puoi acquistare uno shampoo che lo contiene nei suoi ingredienti oppure utilizzare una versione diluita dell'olio aggiungendola allo shampoo per cani che già utilizzi.

Allontana gli insetti in modo naturale

L'olio di neem è riconosciuto come un pesticida naturale e può anche fungere, per i nostri amici a quattro zampe, come repellente per insetti. Se vuoi tenere lontani fastidiosi insetti dal tuo cane puoi optare per un miscela spray. Questa può essere un valido aiuto per contrastare le infestazioni da pulci e tenere lontane le zanzare e moscerini, se il tuo cane dorme all'esterno potrebbe fare una grande differenza. Si tratta di un buon sostituto per prodotti chimici in quanto è di origine e composizione totalmente naturale. I prodotti chimici possono essere dannosi se ingeriti se il cane si lecca. Attenzione l'olio di neem ha dei limiti: non protegge dalla zecca bruna o dalla tenia e altri vermi.

E' bene ricordare che non si deve contare solo sull'olio di neem per prevenire i parassiti si raccomanda il suo utilizzo in parallelo con antiparassitari tradizionali.

Albero di neem qualche delucidazione

Si tartta di un albero di provenienza indiana, noto per la capacità delle sue foglie di allontanare gli insetti molesti; per questo tradizionalmente gli indiani mettono foglie di nim nei letti, nei libri, e nelle credenze e negli armadi.

Sono stati fatti diversi studi e si è appreso che la chimica presente nell'albero è efficace contro oltre 200 specie di insetti, in più è anche molto efficace contro acari, funghi e batteri. Oggi a livello industriale si producono farmaci e olii basato sui limonoidi del neem, utilizzati come antiparassitari per cani e gatti.

Gli estratti di neem agiscono come un fagorepellente e come inibitori della crescita, allontanando e bloccando l'azione degli insetti.

Semi della pianta Azadirachta Indica
I semi dell'albero di nee da cui si ricava il famoso olio.

Le precauzioni da prendere

L'olio di neem è un antimicotico naturale, non solo ha anche proprietà antisettiche e antibatteriche, tutti questi pregi lo rendono decisamente benefico per la salute del cane. Può irritare la pelle di alcuni cani quindi è bene non utilizzarlo subito a dose intera ma testarlo un poco alla volta. Ricorda di non applicarlo mai sulla cute irritata o in presenza di ferite vive e di evitare di cospargerlo intorno agli occhi del tuo cane. I segni di reazione allergica possono variare dal vomito alla diarrea o alla semplice stanchezza, rivolgiti subito al veterinario se noti questi sintomi.

Una piccola avvertenza per il tuo olfatto: l'olio di neem emana un odore marcato e piuttosto sgradevole per gli standard umani. Questo odore se il cane vive in casa può rimanere su mobili e impregnare i tessuti, ad esempio, se il cane è abituato a dormire sul divano. Ricapitolando se usato nelle giuste quantità l'olio di neem ha indubbi benefici, ma è sempre meglio procedere con cautela, il consiglio è sempre quello di chiedere al tuo veterinario prima sottoporre il tuo cane a qualsiasi trattamento anche se di origine naturale.

Cronologia aggiornamenti

  • 13 luglio 2023 pubblicato l'articolo sull'utilizzo dell'olio di Neem per i cani.

Fonti e link utili

Marco Fiamberti

Marco Fiamberti

Marco è uno studente di veterinaria a Milano con una grande passione per gli animali domestici, in particolare per i cani. Nel suo blog, fornisce consigli utili sulla cura dei cani e condivide le storie dei suoi due labrador, Poldo e Gianna.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare