Tutto sul Maine Coon

di Fabiana Valentini 5624 visite

Il Maine Coon è solido, robusto e può sopportare un clima rigido. Una caratteristica distintiva di questo gatto è il pelo liscio e ispido. Questa razza è ben proporzionata, ha un aspetto equilibrato e si è adattata a diversi ambienti.

Personalità

Nessuna razza ha il monopolio dell'amore e dell'affetto, ma ci deve essere una buona ragione per cui i Maine Coon sono riusciti a risalire dalla quasi estinzione al posto privilegiato di seconda razza più popolare d'America (secondo i dati di registrazione della CFA). I fan del Maine Coon sostengono che la popolarità è dovuta alle grandi dimensioni, all'intelligenza, al pelo lussureggiante, all'indole resistente e alla devozione verso la famiglia umana.

I Maine Coon sono gattini in abiti da gattone, giganti gentili che giocano fino alla vecchiaia, ma anche pacchi giganti di amorevole devozione. I Maine Coon possono anche essere riservati con le persone con cui non hanno familiarità, probabilmente a causa del loro cervello gigante. Con il tempo, tuttavia, anche i più cauti si adattano. Questo periodo iniziale di adattamento è in realtà un processo decisionale: i Maine Coon stanno decidendo se i nuovi umani si sono dimostrati degni di fiducia. Non appena si decidono, tuttavia, stringono legami stretti con l'intera famiglia e diventano affettuosi e devoti.

Potrebbe interessarti:
Perchè i gatti muovono la coda

La maggior parte vuole stare vicino a voi, ma non sulle vostre ginocchia. Sono veri e propri membri della famiglia e partecipano a tutte le routine familiari, sia che vi guardino navigare sul canale dalla comodità del divano, sia che vi seguano da una stanza all'altra. Come si addice a un ex marinaio, i Maine Coon sono affascinati dall'acqua, forse perché il loro folto mantello è idrorepellente e non si inzuppa facilmente come farebbe un mantello più sottile. Alcuni si uniscono ai loro umani nella doccia per un breve periodo, o almeno camminano sul pavimento bagnato dopo che siete usciti. Tuttavia, preferiscono stare sul bordo della vasca e toccare l'acqua con una zampa curiosa.

Caratteristiche fisiche del gatto Maine Coon

Coda

Lunga, larga alla base e affusolata. Pelo lungo e fluente.

Colore

Qualsiasi colore o disegno, ad eccezione di quelli che mostrano ibridazioni che danno luogo ai colori cioccolato, lavanda, al disegno himalayano; all'agouti non disegnato sul corpo (tipo abissino ticked tabby) o a queste combinazioni con il bianco.

Corpo

Muscoloso, a petto largo. Taglia da media a grande. Il corpo è lungo, con tutte le parti in proporzione per creare un aspetto rettangolare ben bilanciato, senza che nessuna parte dell'anatomia sia così esagerata

Manto

Pesante e ispido; più corto sulle spalle; più lungo sul ventre e sui calzoni. Pettinatura frontale. Struttura setosa con pelo che cade dolcemente.

da favorire la debolezza. Si deve tener conto di una maturazione lenta.

Occhi

Grandi, espressivi, larghi e di forma ovale aperta. Incastonatura leggermente obliqua con inclinazione verso la base esterna dell'orecchio. Il colore degli occhi può essere verde, oro, verde-oro o rame. Sono ammessi anche occhi blu o occhi spaiati per i gatti a disegno bianco o bicolore (compresi i van).

Orecchie

Grandi, ben piantate, larghe alla base, si assottigliano fino a sembrare appuntite. Distanziate alla base di circa una larghezza d'orecchio; non sono svasate.

Testa

Di media larghezza e leggermente più lunga della larghezza, con il muso squadrato. Zigomi alti. Muso visibilmente quadrato, di media lunghezza e con estremità smussata se visto di profilo. Può dare l'impressione di essere un rettangolo, ma non sembra essere affusolato o appuntito. La lunghezza e la larghezza del muso sono proporzionate al resto della testa e presentano un aspetto piacevole ed equilibrato. Il mento deve essere forte, fermo e in linea con il labbro superiore e il naso. La testa deve presentare una leggera concavità se vista di profilo.

Zampe e zampe

Zampe consistenti, larghe, di media lunghezza e proporzionate al corpo. Gli arti anteriori sono diritti. Le zampe posteriori sono diritte se viste da dietro. Zampe larghe, rotonde, ben coperte. Cinque dita davanti e quattro dietro.

La storia

I Maine Coon, come gli American Shorthair, sono considerati nativi dell'America perché sono presenti in questo continente fin dai tempi delle colonie, e forse anche da più tempo. Come siano arrivati qui e da dove provengano i loro progenitori, tuttavia, non è dato sapere, dal momento che nessuno dei coloni locali è passato di lì con il cellulare per registrare l'evento.

Esistono molte storie fantasiose sull'origine della razza (alcune più credibili di altre), ma le prove concrete sono sfuggenti come un gatto all'ora del bagno. Una storia sostiene che la razza sia un ibrido tra procione e gatto domestico, da cui il nome Maine Coon. Anche se sia i procioni che i Maine Coon hanno code lunghe e rigogliose e la tendenza a inzuppare il cibo nell'acqua da bere, una simile unione è biologicamente impossibile. Un altro aneddoto, improbabile ma almeno possibile, sostiene che il Maine Coon sia nato da una relazione tra una lince e un gatto domestico, il che spiegherebbe i ciuffi delle orecchie e delle dita e le dimensioni impressionanti della razza. Una storia più fantasiosa sostiene che i Maine Coon discendano da gatti a pelo lungo appartenuti a Maria Antonietta. I gatti e gli altri effetti personali della regina furono portati di nascosto in America da un capitano di nome Clough, che si stava preparando a salvare la regina dal suo appuntamento con la ghigliottina. Purtroppo la Regina perse la testa e i gatti finirono per rimanere con Clough nel Maine. Infine, ma non meno importante, è la storia di un capitano di mare di nome Coon che, nel 1700, portò con sé dei gatti a pelo lungo durante le sue escursioni sulla costa nord-orientale dell'America. Si presume che questi bucanieri dal pelo lungo si mescolassero con la popolazione locale mentre erano in licenza a terra.

Quest'ultima storia ha almeno un fondo di verità. I marinai che usavano i gatti per controllare le popolazioni di roditori sui loro velieri probabilmente portarono con sé nel Nuovo Mondo alcuni gatti a pelo lungo. Alcuni di questi gatti scesero a terra quando raggiunsero la costa nord-orientale e si stabilirono nelle fattorie e nei granai dei primi coloni. Dato il clima rigido del Maine, quei primi anni devono essere stati difficili sia per i gatti che per gli uomini. Solo i più forti e i più adattabili sopravvissero. Grazie alla selezione naturale, il Maine Coon si è sviluppato in un gatto grande e robusto, con un pelo denso e resistente all'acqua e una costituzione robusta.

Indipendentemente dall'origine della razza, il Maine Coon fu una delle prime razze ad essere riconosciute dal gattile di fine Ottocento e divenne uno dei primi preferiti. Tuttavia, all'inizio del 1900, con l'arrivo di nuove razze esotiche nel Paese, i Maine Coon furono abbandonati per Persiani, Angora e altri. Nel 1950, la razza era quasi scomparsa e fu dichiarata estinta.

Fortunatamente, l'annuncio della scomparsa del Maine Coon fu molto esagerato e oggi questi gatti hanno riacquistato il loro antico splendore, secondi solo al Persiano per popolarità.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Gestire aggressività tra gatti

Se avete più di un gatto che vive sotto il vostro tetto, potreste avere familiarità con le lotte tra gatti. Ma come si...

di Fabiana Valentini -