Le razze di coniglio domestico

di Fabiana Valentini 133 visite

Dolce, dal muso simpatico e dal pelo morbidissimo: stiamo parlando del coniglio domestico, un animale perfetto da tenere in casa in quanto affettuoso e docile. Gigante delle Fiandre, Toy, coniglio d’Angora: se tutti questi nomi vi suonano familiari, allora saprete che esistono numerosissime razze di coniglio domestico, ciascuna con le sue peculiari caratteristiche estetiche e comportamentali. Quando si pensa di adottare un gatto o un cane è importante conoscere la razza per capirne le origini, le caratteristiche e se proprio quel tipo di animale possa sposarsi con le nostre abitudini. Alla stessa maniera è importante conoscere i conigli e il loro mondo: non tutti questi adorabili animali sono uguali. Quali sono le razze di conigli domestici più diffuse? E quali sono le loro caratteristiche peculiari? In questa guida vi porteremo alla scoperta dell’incredibile e variegato mondo dei leporidi, meglio conosciuti come conigli.

Il coniglio Rex

Ha uno sguardo dolce e affettuoso: il coniglio Rex è una delle razze più amate. Qualche dettaglio sulla sua origine: il coniglio Rex “nasce” in Francia e, diversamente da altre razze, non è il risultato di una selezione complessa. Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche, il coniglio Rex può pesare 1-2 kg circa se si tratta di un esemplare nano, mentre gli esemplari più grandi arrivano a pesare fino a 5 kg. La colorazione del manto di un coniglio Rex può variare: troviamo adorabili animali dal pelo cioccolato, bianco, rosso oppure a macchie. Il carattere del coniglio Rex è speciale: sono animali attivi, vivaci e simpatici. Per questo motivo si suggerisce di mettere a loro disposizione un ampio spazio in cui correre e sgambettare liberi.

Coniglio Hotot

Se esistesse una classifica per le razze di coniglio domestico più adorabili in assoluto il primo premio andrebbe all’Hotot. Questo adorabile esemplare può pesare ai 4-4.5 kg (misura standard) oppure 1-1-5 kg se ci troviamo di fronte ad un coniglio Hotot nano.

Per quanto riguarda l’origine dell’Hotot andiamo indietro nel tempo, precisamente al 1902 in Francia quando Eugenie Bernhard si occupò di creare questa pregiata selezione. Tale razza fu riconosciuto nel 1922 dalla Societè Francaise de Cuniculture.

Il coniglio Hotot non è molto grande e ciò lo rende un animale perfetto per vivere in un appartamento. Il manto è chiaro e i suoi grandi e dolci occhi sono cerchiati da una macchia nera. Come tutti i conigli, anche qui ci troviamo di fronte ad una razza mite che può spaventarsi facilmente. Ma con pazienza e affetto il vostro cucciolo di Hotot si sentirà presto a casa.

Coniglio Ariete

Lunghe orecchie cadenti. Bastano queste tre parole per descrivere il coniglio Ariete, dall’aria buffa e spiritosa. L’Ariete ha una corporatura più grande dei due conigli descritti in precedenza: questa razza può arrivare a pesare fino a 5 kg. Il colore del manto può variare, esistono inoltre anche degli esemplari più piccoli e “toy”. Il carattere del coniglio Ariete è tranquillo e pacifico, si adatta bene alla vita in casa in quanto non è una razza propriamente attiva.

Coniglio Testa di Leone

Come dice il nome stesso, questo coniglio è dotato di una folta criniera che richiama proprio quella di un leone. La corporatura del coniglio Testa di Leone è minuta e il peso oscilla tra 1 kg e 1.5 kg, le zampe sono corte e la coda è aderente al corpo. Questa razza di coniglio è vivace e giocherellona: il Testa di Leone ha un carattere vivace ed è perfetto per chi ama giocare insieme al proprio pet.

Coniglio Gigante delle Fiandre

Un esemplare davvero molto grande, ma dal cuore tenero: il coniglio Gigante delle Fiandre ha un peso che può arrivare fino a 10 kg ed ha un fisico più allungato rispetto agli altri coniglietti. La pelliccia è liscia e può presentarsi in diverse colorazioni come nero, grigio, bianco con varie sfumature. La stazza non deve far trarre in inganno: il coniglio Gigante delle Fiandre ha un animo tranquillo, mite ed è tendenzialmente pigro.

Coniglio d’Angora

Un manto lungo e morbido, tutto da accarezzare. Il coniglio d’Angora ha un pelo setoso che va curato e pettinato con dovizia. Questa specie deriva dalla Turchia e ha avuto origine nella città di Ankara, un tempo conosciuta come Angora. Il suo pelo morbido lo rese subito famoso nel resto d’Europa: si diffuse con facilità nel regno di Francia verso metà del Settecento e successivamente divenne popolare anche in altri Paesi.

Dal punto di vista fisico, il coniglio d’Angora inglese ha un peso che oscilla dai 2 ai 3.5 kg e la sua pelliccia può arrivare a raggiungere gli 8 cm di lunghezza. Esistono diverse varietà di coniglio d’Angora tra cui troviamo la varietà inglese (la più amata tra le razze di coniglio domestico), quella francese che presenta un peso che va dai 3.5 kg ai 4.5 kg, la varietà gigante che arriva fino ai 4.5 kg (e anche di più) e infine la varietà Satin nata dall’incrocio di conigli Satin e Angora francese. Esistono anche delle varietà nane nate dall’incrocio tra un coniglio nano e uno d’Angora francese.

Coniglio Tan

Questo simpatico coniglio ha origini inglesi: il coniglio Tan deriva dall’incrocio tra un coniglio olandese e uno selvatico. Il pelo è molto peculiare, si presenta infatti in un colore rossiccio e nero. La razza ha una dimensione media e può raggiungere i 2.5 kg circa.

Che tipo di carattere ha un coniglio Tan? È in coniglio vivace, ama giocare ed è attivo e dinamico. Perfetto per diventare un compagno di giochi per i bambini.