Tutto sul Bulldog inglese: caratteristiche fisiche, cure, carattere

di Fabiana Valentini 106 visite

Il suo sguardo emana grande simpatia e dolcezza. Di quale razza stiamo parlando? Ma ovviamente del Bulldog inglese! Pigro, adorabile e dalle movenze compassate: impossibile non innamorarsi di un Bulldog inglese, la cui simpatia conquista riesce a conquistare i cuori di tutti. Tra tutte le razze canine vi ha colpito proprio il Bulldog inglese? Andiamo a scoprire quali sono le caratteristiche di questo cane e cosa rende unico il suo carattere.

Bulldog inglese: la storia

È un animale simbolo dell’Inghilterra: il Bulldog inglese è un adorabile molossoide che rientra nel Gruppo 2 della FCI. Conoscete la sua storia? Secondo alcune teorie il Bulldog veniva utilizzato nell’Ottocento come animale da combattimento e schierato contro i tori (la pratica si chiama bull-baiting). Questo cane venne selezionato nel XIX secolo e deriva dall’old english bulldog: con il passare del tempo e con la selezione si creò una mutazione fisica progressiva creando delle anomalie fisiche che di fatto rendevano il bulldog ancora più adatto alla tauromachia. Le zampe sono forti e possenti, così come la mascella che aveva una morsa più resistente. Il Bulldog era un animale perfetto per la tauromachia: anche le rughe permettevano che il sangue scorresse meglio così da non impedire la respirazione. Sono passati anni e anni di incroci volti ad ammansire il suo carattere: oggi il Bulldog inglese è un adorabile giocherellone e un cane equilibrato e sereno.

Bulldog inglese: le caratteristiche fisiche

Tutti abbiamo ben in mente l’aspetto fisico di un Bulldog: il corpo è largo e le zampe sono corte, ma possenti e soprattutto muscolose. Gli arti posteriori tendenzialmente sono più lunghi rispetto all’anteriore: ciò determina la postura “roach back” tipica di questo cane. Il cranio del Bulldog inglese è ampio, una caratteristica molto comune nei brachicefali. La canna nasale è corta, altra caratteristica tipica degli animali brachicefali.

L’altezza del Bulldog inglese non supera i 35 cm e il peso può oscillare dai 24-25 kg. Il pelo è corto e fitto e per quanto riguarda la colorazione troviamo esemplari rossi (con sfumature fulve), tigrati e bianchi con pezzature.

Possibili malattie

Per quanto riguarda l’aspettativa di vita, un Bulldog inglese vive all’incirca 10 anni. Occorre molta cura e dedizione per allevare questo cane, purtroppo la lunga selezione ha portato all’esasperazione i caratteri fisici.

Il Bulldog inglese soffre tremendamente il caldo: fate quindi attenzione ai colpi di calore che possono rivelarsi fatali. Questo cane non va sottoposto neanche a sforzi fisici intensi e va controllato nell’attività fisica.

Tra le possibili patologie che potrebbero presentarsi troviamo la displasia (dell’anca e dei gomiti), la rogna demodettica, il criptorchidismo e le malattie oculari. Tenete sempre sotto controllo il peso: il Bulldog ha la tendenza ad ingrassare facilmente. Insieme al veterinario cercate il giusto cibo che fa al caso del vostro dolce cucciolo.

Il carattere del Bulldog inglese

Diversamente dai suoi antenati, il moderno Bulldog inglese ha un temperamento docile e mite. Di fatto è un ottimo cane da compagnia: con la sua innata simpatia e la sua dolcezza vi conquisterà al primo sguardo. Il Bulldog è un compagno affidabile e gentile: si integra bene in una famiglia con bambini.

Nel corso degli anni e con il passare delle selezioni, gli allevatori si sono concentrati per ridurre l’aggressività e il temperamento forte che caratterizzata i Bulldog impiegati nella tauromachia. Proprio per questo motivo il Bulldog inglese attuale conserva uno spirito tenace, ma è dolce, simpatico e affettuoso con tutti. Il Bulldog alterna momenti di pigrizia a quelli di grande socialità. Sa essere anche un ottimo cane da guardia in quanto è attento a tutto ciò che accade in casa.

Ti potrebbero interessare