Tutto sul Pinscher: caratteristiche fisiche, carattere, cure

di Fabiana Valentini 353 visite

Dolcissimo ed energico, il Pinscher è un cane tedesco riconosciuto dalla FCI con lo Standard N. 184, Gruppo 2, Sezione 1. Avete già incontrato un Pinscher? Questo cane dall’aspetto minuto in realtà ha un carattere forte, oltre ad essere un grande giocherellone e un ottimo amico per la vita. In questo approfondimento scopriremo tutte le caratteristiche legate al Pinscher partendo dall’origine di questa straordinaria razza canina.

La storia del Pinscher

Una curiosità: l’origine della razza è relativamente recente. Dati ufficiali relativi alla registrazione del Pinscher risalgono al 1879, anche se gli studiosi hanno trovato tracce ancora più antiche. Il Pinscher era particolarmente utilizzato dai contadini per la sua capacità nello stanare topi e talpe.

Sapevate che il Pinscher era scelto anche come cane da caccia? In Germania era un fedele alleato dei cacciatori grazie alla sua agilità e velocità. Un cane obbediente che non venne scelto solo come cane da compagnia, ma anche come cane da lavoro. Come abbiamo già accennato, la razza è comparsa ufficialmente nel 1879: in quel periodo Joseph Berta fondò il German Pinscher-Schnauzer Club.

Ma cosa significa Pinscher? L’etimologia del nome è incerta: molti ritengono che derivi dal verbo “to pinch” oppure dal tedesco “picken”. La traduzione è la medesima e fa riferimento al “pizzicare”, ossia alla modalità di mordere propria del Pinscher.

Pinscher: caratteristiche fisiche

Dopo aver fatto un’incursione nella storia del Pinscher, vediamo le caratteristiche fisiche di questo adorabile cane. Il fisico del Pinscher è compatto e robusto, con una muscolatura ben distribuita. L’altezza al garrese va dai 45 ai 50 cm, mentre il Pinscher nano presenta un’altezza che va dai 25 ai 30 cm. La schiena è robusta e digrada verso la parte posteriore del corpo. Le orecchie sono dritte e i bordi sono sottili.

Il pelo del Pinscher è corto, liscio, duro e lucido: secondo lo standard internazionale i colori caratteristici di questa razza sono il nero focato e il rosso cervo. Per quanto riguarda il colore degli occhi, presentano una colorazione variabile che va da toni più chiari a quelli più scuri nei cani nero focati.

Il carattere del Pinscher

Le dimensioni non devono fuorviarvi: il Pinscher è un cane dal carattere determinato e molto fiero. Per questo motivo oltre che un apprezzato cane da compagnia, si “trasforma” anche in un valido cane da guardia che non esita a difendere la casa e il suo proprietario. Il Pinscher si lega molto al proprietario e sviluppa un rapporto di fiducia e grande affetto, oltre che di collaborazione.

Il Pinscher è un cane vitale, intelligente e vigile. Per quanto riguarda il rapporto con i bambini non ha nessun problema ad andare d’accordo con i più piccoli di casa. In generale possiamo dire che il Pinscher è molto attento ed è geloso dei suoi spazi, ma nonostante ciò si adatta benissimo alla vita in casa con la sua famiglia umana.

Se state pensando di adottare un Pinscher, ricordate di avere molta caparbietà in fase di addestramento: la sua natura forte e testarda porterà il cucciolo a non seguire le regole. Quindi armatevi di pazienza e dedicate del tempo di qualità all’addestramento del vostro Pinscher.

Cure del Pinscher

Il pelo corto tipico del Pinscher non ha bisogno di cure particolari, come per tutti i cani dovrete ricorrere alla toeletta e ad una normale spazzolatura. Questa razza non manifesta particolari problemi di salute, l’unica accortezza che dovete avere è relativa all’esposizione ad un clima freddo poiché il Pinscher è particolarmente sensibile alle temperature più rigide.

Ti potrebbero interessare