I gatti possono vedere al buio?

di Fabiana Valentini 895 visite

I veterinari e gli scienziati non hanno ancora capito tutto dei gatti, e la capacità di quanto possano vedere bene è tuttora un mistero irrisolto. Pensate: i gatti sono stati animali domestici per quasi 12.000 anni e stiamo ancora imparando a conoscerli!

Esistono molti miti e dicerie sulla capacità visiva dei gatti, tra cui il fatto che possano vedere al buio e che la loro vista sia migliore della nostra. Queste idee spesso ripetute possono fare apparire i gatti degli esseri soprannaturali.

In realtà, i gatti non possono vedere al buio totale, ma hanno una visione migliore in ambienti bui grazie all'anatomia dei loro occhi.

Quindi: i gatti possono vedere al buio?

Forse avete sentito dire che possono, ma questo è vero solo in parte. I gatti non hanno una vera "visione notturna" e, come noi, non possono vedere in completa assenza di luce.

Ti potrebbe interessare:
Come vedono i gatti

Tuttavia, i gatti sono sicuramente in grado di vedere meglio degli umani in ambienti con poca luce. Questo può essere utile quando inseguono una preda nelle prime ore del mattino o nelle tarde ore della sera. Queste ore del giorno sono importanti per i gatti all'aperto. Vanno a caccia di cibo quando molti piccoli animali da preda sono più attivi.

Molti proprietari sono convinti che il loro gatto sia in grado di vedere al buio. Questa impressione è dovuta al fatto che i gatti vedono bene anche con poca luce. Tuttavia, le case moderne raramente sono completamente buie e la luce dei lampioni, degli orologi e di altri apparecchi permette al gatto di vedere quanto basta.

Come funziona la visione dei gatti quando c'è di scarsa illuminazione?

La visione dei gatti dipende dalla loro particolare anatomia. I loro occhi sono grandi in proporzione alle dimensioni del corpo. Inoltre, le loro pupille verticali possono dilatarsi molto più di quelle umane. Queste caratteristiche consentono l'ingresso di quanta più luce possibile.

Scendendo a livello cellulare, l'occhio del gatto contiene una percentuale molto più alta di bastoncelli rispetto all'occhio umano. I bastoncelli sono uno dei due tipi di cellule sensibili alla luce presenti nella retina nella parte posteriore dell'occhio e trasformano la luce in arrivo in segnali elettrici che vengono poi trasmessi al cervello. I bastoncelli rilevano principalmente la luce e le ombre, il che li rende particolarmente importanti in condizioni di scarsa illuminazione. I coni, l'altra cellula che rileva la luce, sono coinvolti principalmente nella visione dei colori e nell'acuità spaziale.

Infine, i gatti hanno un tapetum riflettente nella parte posteriore degli occhi. Quest'area, nota come tapetum lucidum, è responsabile dell'inquietante bagliore giallo-verde degli occhi dei gatti quando vengono illuminati. Questo strato dell'occhio riflette la luce sulla retina e permette alla luce di colpire un maggior numero di bastoncelli.

Come è la vista del gattorispetto a quella dell'uomo?

C

I padroni di animali domestici sono spesso curiosi di sapere come la vista dei gatti sia paragonabile alla nostra. I gatti possono vedere molto meglio in condizioni di scarsa illuminazione rispetto a noi a causa dell'anatomia dei loro occhi, ma per quanto riguarda la nitidezza e i colori?

Per quanto riguarda l'acuità visiva, noi eccelliamo rispetto ai nostri gatti. Loro non vedono il mondo con la stessa chiarezza con cui lo vediamo noi. In genere, gli esseri umani hanno più coni nella retina rispetto ai gatti, il che ci permette di vedere immagini più nitide e di avere una migliore visualizzazione spaziale.

Vantiamo anche una migliore visione dei colori rispetto ai nostri gatti. In base ai tipi di coni presenti nei loro occhi, riteniamo che i gatti non vedano i colori esattamente come gli esseri umani. Anche se non sappiamo tutto su come i gatti percepiscono i colori, è probabile che vedano uno spettro più attenuato.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Quando deve mangiare il gatto

Non c'è nulla di misterioso nell'alimentazione del gatto. Vediamo ora alcuni concetti base seull'alimentazioen dei...

di Fabiana Valentini -

Chausie: guida alla razza

Il Chausie, flessuoso e statuario, è un vero atleta nel corpo di un gatto. Grazioso ed equilibrato, il Chausie è un...

di Fabiana Valentini -