Devo usare la protezione solare sul mio gatto?

di Fabiana Valentini 824 visite

Chi non ha mai visto un gatto che si rilassa comodamente disteso al sole? Spesso non ci pensiamo, perché sono coperti da pelo, ma proprio come facciamo con i nostri bambini, dovremmo preoccuparci dei danni che i raggi solari possono avere sulla pelle del micio, fino a provocare scottature o conseguenze peggiori.

Certo, tutti i gatti possono essere a rischio di scottatura, ma se possediamo un gatto con pelo bianco, con pelo sottile o addirittura un gatto nudo, dobbiamo essere consapevoli che è a forte rischio e possono soffrire di gravi scottature solari a causa della natura della loro pelle. E proprio come avviene per gli esseri umani, una esposizione prolungata e ripetuta al sole può causare, scottature, pelle dolorante o danneggiata e in casi estremi al cancro della pelle.

Gatto con orecchie ridotte dalle scottature
Non trascurare mai le scottature alle orecchie, non solo possono portare a a fastidi e esfoliazione della pelle, ma anche alla perdita delle orecchie stesse.

Quindi: devo usare la protezione solare sul mio gatto?

Se possiedi un gatto considerato a rischio (vedi sopra) la risposta è certamente sì! Per prevenire danni dovuti al sole bisogna applicare la protezione solare sulle aree più a rischio e soggette alle scottature. E' importante scegliere il giusto prodotto per la protezione della pelle del nostro gatto, i seguenti sono consigli validi per una scelta consapevole e per garantire la sicurezza del nostro micio:

  • Utilizzare sempre e solo creme solari specifiche per animali domestici. I gatti, in particolare, possono essere più sensibili ai prodotti, quindi la scelta più sicura è quella di utilizzarne uno che dichiari di poter essere usato sui gatti. Controllate sempre l'etichetta del prodotto e assicuratevi che sia specifico e sicuro per i gatti.
  • Se si utilizza un nuovo prodotto, mai sperimentato sull'animale, è bene monitorare il gatto per verificare eventuali reazioni. Si può procedere per gradi: applicando una piccola quantità sulla pelle e controllare se ci sono arrossamenti o irritazioni. Se il felino lecca o ingerisce il prodotto e ha una reazione negativa come vomito o diarrea è b ne contattare il veterinario e far presente l'uso di questo prodotto.
  • Se asi applica la protezione solare al gatto è bene concentrarsi sulle aree in cui il pelo è più rado come il naso, la punta delle orecchie, la pancia e le zone inguinali. E' bene quando si è applicata la crema distrarre il gatto con qualche bocconcino o gioco in modo che non si lecci immediatamente dopo la somministrazione, in questo modo consentiremo alla pelle di assorbire il medicamento.
  • Un'altra opzione, se non si vuole applicare la crema solare al gatto, è quelle di non concedere l'accesso all'esterno e al sole diretto nelle ore più calde della giornata, quando i raggi UV sono al massimo. Questa è una buona norma per gatti a pelo bianco o nudi, in particolare modo nei mesi più caldi dell'anno..

Da sapere: cosa è il Carcinoma a cellule squamose

Le cellule squamose sono il tipo di cellule che formano la pelle del vostro animale domesticoo Quando le si osserva da vicino, presentano delle piccole linee che ricordano le squame dei pesci. Queste cellule rivestono anche i passaggi interni delle vie respiratorie e digestive. Queste cellule possono sviluppare un cancro nella bocca o sul corpo del gatto. In bocca si possono notare piaghe e l'alito può avere un cattivo odore. Gli esperti lo collegano all'esposizione al fumo passivo. Se il gatto sviluppa piaghe sulla pelle che non guariscono, potrebbe essere un segno di cancro della pelle. Si tratta di un'altra forma di carcinoma a cellule squamose. In entrambi i casi, prenotate un appuntamento dal veterinario per far visitare il vostro gatto.

Le scottature solari

E' importante porre sempre attenzione all'epidermide del gatto, se ci accorgiamo che ha subito una scottatura (con pelle arrossata e irritata) è bene rivolgersi immediatamente al proprio veterinario. Non solo una scottatura è fastidiosa per il gatto, ma può portare a conseguenze davvero fatali se in congiuntura con disidratazione e ad un colpo di calore.

Gatto con carcinoma dovuto a scottatura sul naso
Un gatto con un carcinoma sul naso: questa patologia è spesso causata da un'eccessiva esposizione al sole.

Cancro dovuto all'esposizione al sole

Non solo i gatti nudi, ma anche quelli a pelo bianco sono a rischio di sviluppare tumori della pelle, le aree più soggette a queste problematiche sono intorno alle orecchie e al naso, a causa della radezza del pelo o dalla sua mancanza.

Bisogna sempre fare molta attenzione alla formazione di croste o anche ferite che non si rimarginano rapidamente in queste aree, infatti potrebbero essere i primi segnali di carcinoma a cellule squamose. Il carcinoma è un tumore della pelle molto comune che, se non trattato, può essere doloroso e anche fatale. Quindi se il vostro micio presenta questi sintomi è bene portarlo subito dal veterinario per prevenire problemi seri.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Cura quotidiana del gatto

Il livello di cura generale che dovrete prestare al vostro gatto dipenderà dalla sua razza, dalla lunghezza del pelo (o...

di Fabiana Valentini -

Come i gatti mostrano affetto

Certo, sappiamo tutti che i gatti sono carini. Ma cosa altro fanno per dimostrarci il loro affetto? A quanto pare, c è...

di Fabiana Valentini -