Come evitare che un nuovo cucciolo faccia la pipì in casa

di Fabiana Valentini 577 visite

Uno dei primi compiti di ogni nuovo proprietario di un cucciolo è l'addestramento alla casa. Oltre all'addestramento regolare e alla socializzazione di base del cane, l'addestramento domestico aiuta i cuccioli a diventare cittadini canini onesti.

Nessuno vuole che il proprio cucciolo abbia incidenti in casa, quindi è importante trovare il modo migliore per addestrare un cucciolo in casa che vada bene per la propria famiglia e iniziare subito dopo aver portato a casa il nuovo cucciolo.

Ogni quanto tempo i cuccioli devono uscire per fare pipì?

Con tutte le migliori intenzioni del mondo, se si mette un cucciolo in un recinto o in una cassa per cani per tutta la notte senza fare i bisogni, è probabile che faccia un pasticcio perché non riesce a trattenerlo fino al mattino.

Il modo migliore per addestrare un cucciolo è seguire una routine e portarlo fuori a intervalli regolari. Per la prima settimana di vita (9 settimane di età), è possibile portare fuori il cucciolo ogni 30 minuti o un'ora, per evitare potenziali incidenti.

Tuttavia, la regola generale con i cuccioli è che possono trattenere la vescica per la loro età in mesi più uno. Quindi, se il cucciolo ha 2 mesi, può potenzialmente trattenere la vescica per tre ore (2 mesi più uno):

  • 2 mesi: Ogni 2 o 3 ore
  • 3 mesi: Ogni 3 o 4 ore
  • 4 mesi: Ogni 4-5 ore

Una volta che il cucciolo si è adattato alla nuova casa (dopo una o due settimane), dovrebbe iniziare ad abituarsi molto rapidamente alla regola generale. Dovete impegnarvi attivamente per stabilire una routine coerente per i bisogni del cucciolo, in modo che possa iniziare a capire il concetto di addestramento in casa.

Portatelo fuori regolarmente durante il giorno e durante la notte. Dovreste creare un programma di addestramento al vasino che coincida con la routine quotidiana del cucciolo: fatelo uscire la mattina presto e la sera tardi, dopo i pisolini, le sessioni di gioco e i pasti. Man mano che il cucciolo cresce, si può iniziare ad aumentare gradualmente l'intervallo di tempo tra queste pause per il vasino.

In genere i cuccioli hanno il pieno controllo della vescica tra i 4 e i 6 mesi di età. Questo significa che c'è una luce alla fine del tunnel: con un po' di pazienza si può insegnare al cucciolo a non fare più la pipì in casa.

Come addestrare un cucciolo in casa con lodi e ricompense

I cuccioli imparano attraverso il rinforzo positivo. Se il loro comportamento provoca una risposta positiva, è più probabile che lo ripetano. Questa è la chiave per l'addestramento al vasino e alla casa dei cuccioli.

I proprietari devono essere in grado di assistere al maggior numero possibile di episodi di vasino. Ciò significa che dovreste osservare il cucciolo ogni volta che lo portate fuori, in modo da poterlo vedere mentre fa i suoi bisogni nel posto giusto.

Quando finisce, lodatelo e premiatelo. Grazie a questo rinforzo positivo, il cucciolo imparerà cosa ci si aspetta da lui.

E se dovete uscire di casa?

Se dovete uscire, portate prima il cucciolo a fare i bisogni. Assicuratevi che ogni uscita si adatti al programma di addestramento al vasino del cucciolo e non si prolunghi oltre la sua capacità di trattenere la vescica.

Non lasciate il cucciolo per più di un paio d'ore e quando tornate portatelo di nuovo fuori a fare i bisogni. Lodatelo e premiatelo sempre una volta che è andato in bagno nel posto giusto.

Quali sono i segnali che indicano che il cucciolo ha bisogno di uscire?

Quando siete a casa, lasciate che il vostro cucciolo giri per casa, ma siate attenti. Dovete assicurarvi di osservare tutti i segnali che potrebbe usare per dirvi che ha bisogno di fare i suoi bisogni:

  • Camminare o saltare nel punto in cui è appeso il guinzaglio del cane.
  • Pianto
  • Piagnistei
  • Scalpitare verso la porta

Nei primi mesi di vita del cucciolo, dovreste stare a casa con lui il più possibile, in modo da poterlo far uscire molto spesso e imparare i segnali che indicano il bisogno di fare i bisogni. Alcuni genitori di animali domestici cercano di prendersi le prime settimane di assenza dal lavoro per aiutare a stabilire una routine di addestramento domestico e a creare un legame con il cucciolo.

Il compito di un genitore di animali domestici è quello di preparare il cucciolo al successo. Il vostro compito è mostrargli cosa volete che faccia. Non punitelo quando sbaglia. A proposito di punizioni, non fatele mai in generale. È davvero così semplice. Le tecniche di tipo eversivo non funzionano.

Se siete soddisfatti di dare al vostro cucciolo un posto designato per fare i suoi bisogni in un'area specifica con i vasini per cani, allora questi possono essere un'utile aggiunta alla vostra routine di addestramento.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Quanta acqua deve bere un cane?

Il vostro cane beve troppa, troppo poca o appena sufficiente acqua? In questo articolo scopriremo quanta acqua deve bere...

di Fabiana Valentini -