Suggerimenti per l'addestramento di un cane

di Fabiana Valentini 1348 visite

L'adozione di un nuovo cane è un momento così divertente ed emozionante. Ma può anche essere impegnativo, perché entrambi state imparando a conoscere l'altro e la vostra nuova vita insieme. Una fonte comune di frustrazione per i nuovi proprietari di cani è l'addestramento del cucciolo. Se avete adottato un cucciolo o un cane adulto non completamente addestrato, una delle prime cose che dovete insegnare loro è come andare in bagno fuori. Anche i cani completamente addestrati necessitano di una reintroduzione delle nozioni di base quando si trasferiscono in una nuova casa.

Può capitare di avere un lavoro che impedisce di avere orari compatibili con le esigenze di sviluppo di un cucciolo, oppure di vivere in abitazioni prive di cortili recintati, costringendoci così ad addestrare i cuccioli con la carta fino a quando non sono completamente immunizzati. Quanto più lo stile di vita si discosta dall'ideale, tanto maggiore è la sfida dell'addestramento in casa.

5 consigli per il successo nell'addestramento del cane

Coerenza

Date da mangiare al cane ogni giorno alla stessa ora. Sviluppare un programma di alimentazione coerente rende più facile prevedere quando il cane avrà bisogno di fare i suoi bisogni. I cuccioli di solito hanno bisogno di fare i bisogni entro 20-30 minuti dopo aver mangiato, quindi siate pronti a portarli fuori in questo lasso di tempo.

Usate sempre la stessa porta per portarli fuori. Alla fine il cane si avvicinerà a quella porta e annuserà, piagnucolerà o darà una zampata alla porta per dirvi che ha bisogno di uscire.

Portate il cane fuori ogni volta nello stesso punto. Scegliete una frase incoraggiante, come "fai i bisogni" o "è l'ora del vasino", e pronunciatela ogni volta che si trova in questo punto. Alla fine assoceranno questa frase all'atto di fare i bisogni. Se il cane ci va, lodatelo molto e poi riportatelo in casa. Se non ci va dopo 2-3 minuti, riportatelo in casa e riprovate entro un'ora, osservando i segnali che indicano il bisogno di andare.

I cani hanno sempre bisogno di fare i bisogni dopo determinate attività durante la giornata: quando si svegliano al mattino, dopo il sonnellino, dopo aver giocato, dopo i pasti e dopo aver bevuto acqua. Assicuratevi di portarli fuori in ognuno di questi momenti e subito prima di andare a dormire per evitare incidenti.

Ti potrebbe interessare:
Come insegnare trucchi al cane

Supervisione

Osservate attentamente il vostro cane per capire se ha bisogno di uscire. I segnali più comuni sono i lamenti, il camminare in cerchio o l'accovacciarsi. Se inizia a rientrare in casa, interrompetelo e portatelo fuori immediatamente.

Non lasciate il cane senza sorveglianza per troppo tempo. Per determinare quanto tempo il cucciolo può "resistere", prendete la sua età in mesi e aggiungetene uno. Ad esempio, un cucciolo di 2 mesi dovrebbe essere in grado di passare 3 ore senza incidenti. Per i cuccioli giovani, questo significa che dovrete portarli fuori durante la notte e, se lavorate fuori casa, dovrete tornare a casa per portarli fuori durante il giorno.

Rimprovero cane - Usare pazienza
Non picchiate o punite mai il vostro cane per gli incidenti: la coerenza e la pazienza risolveranno ogni problema

Pazienza

Il cane avrà degli incidenti e voi vi arrabbierete. Tuttavia, è molto importante mantenere la calma e la fermezza. Questa fase può essere frustrante, ma non durerà per sempre. Non picchiate o punite mai il vostro cane per gli incidenti. Non sfregate il naso del vostro cane per il suo incidente. Il cane non collegherà la sua azione alla vostra reazione, quindi punirlo dopo il fatto può causare confusione e paura.

Nella maggior parte dei casi, se si è coerenti, pazienti e si sorveglia il cane da vicino, imparerà ad uscire. Tuttavia, se il cane non fa progressi con le normali tecniche di addestramento, potrebbe essere necessario rivolgersi al veterinario o a uno specialista del comportamento degli animali domestici.

Confinamento

Un metodo che aiuta a sviluppare il controllo della vescica e dell'intestino. Preferibilmente in una gabbia per l'addestramento, permette di sviluppare il controllo associando il disgusto del cucciolo per la sporcizia nella sua area speciale con la sporcizia all'interno della casa in generale. È palesemente ingiusto mettere in gabbia un cucciolo per un tempo superiore a quello in cui è fisicamente in grado di controllarsi. In questi casi, confinateli in uno spazio piccolo, come il bagno o la cucina, con dei fogli a un'estremità e un letto e dei giocattoli all'altra. Questo rallenta il processo di addestramento e confonde un po' il cane, ma è l'opzione migliore, a parte assumere un pet sitter, se nessuno può stare a casa con il cucciolo durante una giornata lavorativa media.

Pulizia

Un buon neutralizzatore di odori enzimatico per pulire gli incidenti. Sia che si utilizzi la carta o il cortile, il cucciolo deve indossare guinzaglio e collare e rimanere sotto il vostro controllo. Se non abituate il cucciolo alla vostra presenza mentre fa i suoi bisogni, potreste creare un cane che non sporca davanti a voi, ma che aspetta di rientrare in casa e di sparire dietro il divano o sotto il tavolo della sala da pranzo. Non permettete ai cuccioli di accedere alla moquette, soprattutto a quella da parete a parete, quando si avvicina l'ora delle eliminazioni, perché spesso tornano e riannodano gli incidenti qui. Se si verifica un incidente, tirate fuori immediatamente il neutralizzatore di odori e pulite, pulite, pulite.

Per addestrare il cucciolo al vasino, stabilire una routine

I cuccioli si comportano meglio con un programma regolare. Il programma insegna loro che ci sono orari per mangiare, per giocare e per fare i loro bisogni. In genere, un cucciolo può controllare la vescica un'ora per ogni mese di età. Quindi, se il cucciolo ha 2 mesi, può fare i suoi bisogni per circa due ore. Non fate passare più tempo tra un bagno e l'altro, altrimenti è probabile che abbia un incidente.

Portate fuori il cucciolo frequentemente, almeno ogni due ore, e subito dopo il risveglio, durante e dopo il gioco e dopo aver mangiato o bevuto.

Scegliete un posto per il bagno all'esterno e portatelo sempre con voi (al guinzaglio). Mentre il cucciolo fa i suoi bisogni, usate una parola o una frase specifica che potete usare prima che se ne vada per ricordargli cosa deve fare. Portatelo a fare una passeggiata più lunga o a giocare solo dopo che ha eliminato.

Premiate il cucciolo ogni volta che elimina all'aperto. Lodatelo o dategli delle leccornie, ma ricordate di farlo subito dopo che ha finito, non dopo che è tornato in casa. Questo passaggio è fondamentale, perché premiare il cane per l'uscita all'aperto è l'unico modo per insegnargli cosa ci si aspetta da lui. Prima di premiare, assicuratevi che abbiano finito. I cuccioli si distraggono facilmente e se si elogia troppo presto, potrebbero dimenticarsi di finire finché non tornano in casa.

Fate seguire al vostro cucciolo un programma di alimentazione regolare. Ciò che entra in un cucciolo secondo un programma, esce da un cucciolo secondo un programma. A seconda dell'età, i cuccioli possono aver bisogno di essere nutriti due o tre volte al giorno. Se il cucciolo viene nutrito ogni giorno alla stessa ora, è più probabile che elimini anche a orari costanti, rendendo più facile l'addestramento in casa per entrambi.

Raccogliete la citola dell'acqua del cucciolo circa due ore e mezza prima di andare a dormire, per ridurre la probabilità che abbia bisogno di fare i bisogni durante la notte. La maggior parte dei cuccioli può dormire per circa sette ore senza bisogno di fare i bisogni. Se il cucciolo si sveglia durante la notte, non fatene un dramma; altrimenti penserà che è ora di giocare e non vorrà più tornare a dormire. Accendete il minor numero possibile di luci, non parlate né giocate con il vostro cucciolo, portatelo fuori nel punto in cui fa i bisogni e poi rimettetelo a letto.

Campo di addestramento: un approccio più rigido

Se i principi di base sopra elencati non funzionano ancora, è il momento di provare una misura più drastica. Togliete temporaneamente al cane il tempo libero in casa. Quando è in casa, tenetelo sempre nella sua gabbia o al guinzaglio con voi. Provate a legare un guinzaglio lungo intorno alla vita per avere le mani libere. Portateli fuori spesso, all'inizio ogni 1,5-2 ore. Se non vi accorgete dei segnali e il vostro cane inizia a fare incidenti all'interno, dite "no" e portatelo subito fuori nel suo posto per fare i bisogni. È vero che questo può sembrare dispendioso in termini di tempo o di inconvenienti, ma a lungo andare ne varrà la pena.

Quando è un problema di salute

Se il vostro cane era abituato a fare i bisogni e improvvisamente inizia ad avere incidenti, è meglio che vi rechiate dal veterinario. La maggior parte dei cani completamente addomesticati non regredisce, a meno che non si tratti di un problema di salute, come un'infezione del tratto urinario.

Siate positivi! State facendo tutto il possibile per addestrare il vostro cane, ma potrebbe volerci del tempo. Se avete bisogno di ulteriore aiuto, prendete in considerazione la possibilità di contattare un comportamentista professionista. Non arrendetevi. Con pazienza e perseveranza, gli incidenti del cane diventeranno un ricordo del passato e potrete andare avanti felici insieme.

Domande frequnti

Il mio cane elimina nella sua gabbia

Ci sono due cause comuni per la sporcizia nella gabbia. In primo luogo, la cassa potrebbe essere troppo grande per le attuali esigenze di pulizia, consentendo al cane di sporcare da un lato e di stare all'asciutto dall'altro. In secondo luogo, la lettiera della cassa potrebbe agire come un pannolino, allontanando i rifiuti e l'umidità.

Le soluzioni sono semplici! Se la gabbia è troppo grande, riducetela con una barriera che blocchi lo spazio in eccesso. Il cucciolo deve avere lo spazio sufficiente per alzarsi, girarsi in cerchio e distendersi. Per quanto riguarda la lettiera, il cane deve guadagnarsela tenendo la cassa pulita per circa sette giorni. Una volta raggiunto questo obiettivo, aggiungete una lettiera sottile, come un lenzuolo o un asciugamano usato. Se anche questa rimane pulita, potete aggiungere la lettiera che preferite.

Provate a dargli da mangiare nella cassa. In genere i cani non amano andare in bagno e mangiare nello stesso posto. Questo aiuta anche l'addestramento alla cassa, creando un'associazione positiva con la cassa. Assicuratevi di raccogliere il cibo se ci sono degli avanzi. Se fanno i bisogni sulla lettiera, rimuovetela.

Assicuratevi di non avere aspettative irrealistiche e di non mettere il cucciolo in gabbia per un periodo troppo lungo. Se il problema deriva da un comportamento appreso durante un soggiorno prolungato in un negozio di animali, è probabile che dobbiate collaborare con un addestratore professionista per sviluppare un protocollo personalizzato. Cercate di limitare l'assunzione di acqua prima di metterlo in gabbia. Togliete l'acqua 2 ore prima di andare a dormire e non lasciate cibo o acqua nella cassa.

Non importa quanto tempo stiamo fuori, il mio cane aspetta che siamo a casa per sporcare

Questo problema è comune nei cani di città che sono stati addestrati con la carta fino a quando non sono stati completamente immunizzati. La maggior parte delle persone addestra i cani alla carta mettendo i fogli in un punto, portando il cucciolo in quel punto fino a quando il cane sembra "capirlo" e poi lasciandolo in pace per eliminare. Il cucciolo impara che l'addestramento significa andare a sporcare in un posto particolare, in privato. Le carte sono quasi un incidente. Evitate questo problema simulando le abitudini di passeggiata all'aperto in casa. Mettete le carte assorbenti a orari prestabiliti invece di lasciarle sempre fuori, e posizionatele in posti diversi invece che sempre nello stesso punto. Portate il cucciolo al guinzaglio, insegnategli un comando per la toilette come "Fai i tuoi bisogni" e lodatelo per il lavoro ben fatto. Questa routine si trasferisce facilmente alle passeggiate all'aperto.

Il mio cane mi tiene fuori per ore prima di andarsene!

Alcune persone portano a spasso i loro cuccioli solo finché non fanno i bisogni e poi si girano prontamente e tornano a casa. In poco tempo, i cani imparano che possono prolungare il divertimento solo se riescono a "trattenersi". La passeggiata dovrebbe essere la ricompensa per la sporcizia. Quando si esce di casa, portare immediatamente il cane in un luogo adatto per la toilette, come un lampione, un prato o un marciapiede. È utile che si tratti di un luogo utilizzato anche da altri cani. Impartite il comando "pipi". Girate intorno al punto con il cane per cinque minuti, massimo dieci. Se urina, lodatelo e andate a giocare. Se la trattengono, tornate subito dentro e mettetelo in gabbia. Riprovate tra un'ora o due. Prima che ve ne rendiate conto, dovreste avere un cane che elimina a comando nel suo posto.

Il mio cane era addomesticato, ma quando ha compiuto nove mesi ha iniziato a urinare sul divano

Quando un cane maschio matura e inizia a sollevare le zampe, marca il suo territorio, lasciando tracce di odore agli altri canini. Considerate la castrazione, poiché un maschio non castrato ha maggiori probabilità di mettere in atto un comportamento di marcatura rispetto a uno castrato. È utile anche una correzione verbale ben mirata quando solleva la zampa. Ancora una volta sarà necessario confinarlo quando è da solo, finché il problema non sarà risolto.

La guerra dei vasini troppo spesso rende avversari i cani e i padroni Dovrebbe essere una battaglia combattuta insieme, dalla stessa parte, perché il bottino di questa guerra - una casa pulita e asciutta - è una vittoria per tutte le parti coinvolte.

Il mio cucciolo fa pipi quando è eccitato

Se questo accade quando tornate a casa, portate fuori il cane con calma e velocemente prima di salutarlo. Dopo aver fatto i bisogni fuori, lodatelo e ricambiate l'eccitazione. Se perde il controllo della vescica quando arrivano degli ospiti, chiedete loro di ignorare il cane per i primi minuti, finché non si calma. Se possibile, portate il cane fuori a svuotare la vescica prima dell'arrivo degli ospiti.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Boston Terrier guida alla razza

Con il suo smoking lucido, l'elegante Boston Terrier è facilmente riconoscibile e un compagno popolare in tutto il...

di Fabiana Valentini -

Barbone: guida alla razza

Il Barbone è un cane famoso da tempo. Chi non ne ha mai visto uno, infatti, a spasso per le nostre strade, in vari...

di Fabiana Valentini -