Viaggiare con il gatto

di Fabiana Valentini 6794 visite

Come padrone amorevole di un micio, volete assicurarvi che il vostro gatto sia al sicuro quando viaggia con voi. Volete anche alleviare la sua paura e prevenire lo stress, se possibile. Anche se si viaggia solo occasionalmente, si vuole essere preparati in modo che il viaggio si svolga nel modo più agevole possibile. Ecco alcuni consigli per rendere i viaggi un'esperienza positiva per voi e per il vostro gatto:

Rendere il trasportino del gatto una "casa lontana da casa".

Molte persone tengono il trasportino in cantina o in garage e lo tirano fuori solo prima di andare dal veterinario. Probabilmente il gatto non ama il trasportino e non sente che si trova in un luogo sicuro o preferito. Fate invece in modo che il trasportino faccia parte dell'ambiente domestico. In questo modo il gatto lo vedrà come un luogo sicuro e imparerà ad associare esperienze positive al trasportino prima di trasportarlo. Anche la scelta del trasportino perfetto può essere utile. Ecco alcuni modi per aiutare il gatto a prendere confidenza con il trasportino:

  • Rendere il trasportino una parte regolare della casa, tenendolo fuori in una stanza in cui il gatto trascorre molto tempo. Includere nel trasportino una lettiera morbida e familiare. Biancheria o indumenti con il vostro odore possono farlo sentire più sicuro.
  • Mettete all'interno del trasportino croccantini, erba gatta o giocattoli per incoraggiare il gatto a entrarvi. Spesso si nota che le leccornie vengono tolte dal trasportino durante la notte.
  • Mentre il gatto si abitua al trasportino, non fatelo entrare con la forza: potrebbe diventare sospettoso.
  • È anche possibile utilizzare uno spray o una salvietta al feromone felino sintetico nel trasportino, che può ridurre l'ansia associata al trasportino.
  • Potrebbero essere necessari giorni o settimane prima che il gatto inizi a fidarsi del trasportino. Mantenete la calma, la pazienza e premiate i comportamenti desiderati.
  • Se i problemi persistono, potrebbe essere necessario valutare il trasportino stesso e trovare un trasportino che piaccia al gatto. Il veterinario può aiutarvi a consigliare un trasportino.
  • A volte è importante cambiare il trasportino perché i feromoni dello stress rilasciati durante i precedenti viaggi in auto potrebbero essere ancora presenti. Come minimo, pulite accuratamente il trasportino con un detergente non nocivo, sciacquatelo bene e lasciatelo al sole ad asciugare per un giorno.

Mettere un gatto riluttante nel trasportino

Anche se è meglio prendersi il tempo necessario per far acclimatare o mettere a proprio agio il gatto nel trasportino, questo potrebbe non essere possibile. Se il gatto deve andare subito dal veterinario e non è collaborativo, ecco alcuni consigli:

  • Mettete il trasportino in una stanza piccola con pochi nascondigli. Portate il gatto nella stanza e chiudete la porta.
  • Muoversi lentamente e con calma. Non rincorrete il gatto per farlo entrare nel trasportino: potrebbe spaventarsi.
  • Se il gatto non entra nel trasportino, potete cullarlo delicatamente e farlo entrare nel trasportino.
  • Togliete la parte superiore del trasportino mentre fate entrare il gatto nella parte inferiore, quindi rimettete la parte superiore con calma. Potrebbe essere necessario avvolgerlo in un asciugamano per evitare che le zampe tese lo intralcino.
  • Utilizzare una lettiera familiare all'interno del trasportino. Considerate l'uso di uno spray analogico al feromone felino sintetico (Feliway®) da spruzzare nel trasportino almeno 10-15 minuti prima del trasporto per aiutare a calmare il gatto.

Prova di viaggio

Una volta che il gatto si sente a proprio agio nel trasportino, portatelo (con un bocconcino, un giocattolo o un altro oggetto preferito da casa) a fare dei brevi giri di prova. Assicuratevi che questi viaggi siano esperienze positive per il gatto. Per giudicare se il viaggio sta andando bene, basta osservare il gatto. Dovrebbe sembrare rilassato, tranquillo e possibilmente fare le fusa. Se il gatto sembra teso e guaisce forte, significa che il viaggio non è un'esperienza piacevole per lui. All'inizio, guidate solo per una breve distanza (ad esempio, uno o due isolati). Aumentate gradualmente la distanza man mano che l'ansia del gatto diminuisce. Speriamo che questi viaggi in auto permettano al gatto di abituarsi al viaggio in auto e di ridurre al minimo la paura o l'ansia. In questo modo si insegna al gatto che il viaggio nel trasportino non finisce sempre alla clinica veterinaria.

Evitare "l'inseguimento"

Non aspettate fino a cinque minuti prima di dover uscire e poi iniziate a inseguire il vostro micio. Questo può spaventare il gatto e aumentare la probabilità di essere morso o graffiato. Invece, se il gatto è addestrato al trasportino, trattenete il cibo per qualche ora e poi gettate nel trasportino qualche pezzetto del suo bocconcino preferito. Il gatto dovrebbe entrare subito. Altrimenti, entrate con calma nella stanza in cui è seduto il gatto, chiudete le porte, prendetelo in braccio e mettetelo nel trasportino proprio come avete fatto quando avete abituato il gatto al trasportino.

Coprire il trasportino durante il viaggio

Una volta che il gatto è nel trasportino, copritelo con un asciugamano o un pezzo di stoffa per impedirgli di vedere i cambiamenti dell'ambiente circostante. Trasportate il trasportino con il gatto dentro (solo 1 gatto per trasportino!) con entrambe le braccia come un pacco prezioso quando lo trasportate da e verso l'auto: questo lo aiuterà a sentirsi più sicuro. Esercitatevi a tenerlo in mano e a vedere quanto lontano riuscite ad andare senza urtare il trasportino. È importante esercitarsi perché il rumore e gli urti che si verificano se si colpisce il trasportino possono essere stressanti per il gatto.

Assicurare il gatto in auto

Il Centro per la sicurezza degli animali domestici raccomanda di allacciare i trasportini ai sedili posteriori solo se sono stati sottoposti a crash test. Tutti gli altri dovrebbero essere posizionati sul pavimento dietro il sedile del conducente o del passeggero anteriore. È pericoloso lasciare che il gatto vaghi liberamente all'interno dell'automobile. Se il gatto non è assicurato, può subire gravi lesioni in caso di incidente. Inoltre può interferire con la guida se entra in contatto con mani e piedi.

Ritorno a casa da un viaggio in una famiglia con più gatti

I gatti sono sensibili agli odori. Gli odori non familiari possono far sì che un gatto non riconosca più un altro gatto che rientra in casa. Quando il gatto torna a casa dall'ambulatorio veterinario o da un viaggio in generale, avrà un odore diverso e sconosciuto agli altri gatti di casa. Può verificarsi un comportamento aggressivo quando un gatto percepisce un altro come estraneo.

Alcuni altri suggerimenti per evitare problemi tra gatti dopo un viaggio fuori casa:

  • Lasciate il gatto che ritorna nel trasportino per qualche minuto per vedere come reagiscono gli altri gatti.
  • Se tutti i gatti sembrano calmi e tranquilli, lasciate che il vostro gatto di ritorno esca dal trasportino.
  • Se si percepiscono tensioni tra i gatti o se i precedenti ritorni a casa sono stati conflittuali, è meglio tenere i
  • l gatto nel trasportino. Portatelo in una stanza separata per evitare potenziali lesioni da parte di un gatto agitato. Fornite cibo, acqua e lettiera in questa stanza separata per almeno 24 ore, mentre il gatto ritrova l'odore familiare di casa.
  • Considerate la possibilità di strofinare tutti i gatti con un asciugamano per mescolare il loro odore con quello del gatto che ritorna.
  • Se dopo questo periodo lo stress persiste, contattate il veterinario per avere consigli su un'introduzione più lenta o su farmaci che aiutino il processo.
  • Per i viaggi futuri: - Utilizzate biancheria o indumenti familiari con il vostro odore, in quanto mantengono l'odore di casa e aiutano la reintroduzione.
  • Un feromone felino sintetico può aiutare a dare un senso di familiarità.
  • Fabiana Valentini

    Fabiana Valentini

    Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

    Commenti

    Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

    Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

    Ti potrebbero interessare