Come prendersi cura di un cucciolo

di Fabiana Valentini 5123 visite

Portare a casa un nuovo cucciolo è un momento emozionante e importante nella sua vita e nella vostra. Per essere sicuri che il vostro cucciolo diventi un membro felice e sano della famiglia, abbiamo raccolto i seguenti consigli per aiutarvi a iniziare con il piede giusto.

Portare a casa il nuovo cucciolo

Il cucciolo può non sembrare tranquillo e apprensivo quando arriva a casa. Questo comportamento può essere dovuto al fatto che si trova per la prima volta in un ambiente completamente nuovo e che, probabilmente, sentirà la mancanza della madre e dei fratellini. Lasciategli spazio e tempo in modo che esplorino la nuova casa al loro ritmo, senza interferenze o rumori acuti. Se avete bambini ricordategli che il nuovo cucciolo si stancherà facilmente a causa di troppi stimoli e avrà bisogno di molto riposo, lo so , è difficile tenere lontani i bambini da un nuovo cucciolo, ma fate in modo che instaurino da subito un rapporto di rispetto e amicizia, spiegando le necessità del cucciolo. Se avete altri animali domestici domestici questia devono essere introdotti al cucciolo individualmente e con la vostra supervisione.

Un letto per il nuvo cucciolo

Il cucciolo ha bisogno di un letto comodo in un luogo caldo e sicuro. È meglio definire una zona notte per il cucciolo fin da subito, si deve prediligere una stanza calda e tranquilla ad esempio una zona della lavanderia, o un altro spazio simile e tranquillo. Il cucciolo è abituato a dormire a stretto contatto con i fratellini quindi potrebbe piangere quando viene messo a dormire da solo le prime due notti. Una soluzione per sostituire il battito ritmico del cuore della mamma è di mettere sotto le coperte un orologio, oppure una borsa dell'acqua calda per aggiungere calore. Assicuratevi che l'acqua non sia troppo calda, perché il cucciolo potrebbe mordicchiarla e bucarla durante la vostra assenza, con relativo rischio di ustioni!

Attenzione! Se decidete di far dormire il cucciolo nella vostra stanza o sul vostro letto, il cucciolo si abituerà a questo comportamento. Questo va bene, ma in seguito potrebbe essere difficile convincerlo a dormire altrove: lui non capirà di essere molto più ingombrante, voi ve ne accorgerete invece!

Anche durante il giorno è importante che il cucciolo abbia un posto dove riposare, che sia comodo e riparato con facile accesso all'acqua.

Cucciolo di pastore tesdesco che corre
Attenzione: tutti i cuccioli sono dolci, carini e coccolosi, ma cresceranno! Siate sicuri di esser epronti a gestire un nuovo amico per i futuri 10 - 15 anni!

Cosa deve mangiare un cucciolo

Nna dieta completa ed equilibrata è indispensabile per ogni cucciolo, deve essere appositamente formulata per il suo sviluppo. Lo scheletro del cucciolo non ha ancora finito di crescere e un cucciolo ha esigenze nutrizionali molto diverse da quelle dei cani adulti. Per assicurarci che cresca al massimo delle sue potenzialità, vi consigliamo di utilizzare cibo di qualità di ottime marche appositamente studiato per i cuccioli, che fornirà un'alimentazione completa al vostro cucciolo in crescita senza bisogno di integrazioni.

Se dovete cambiare la dieta del vostro cucciolo per qualsiasi motivo, assicuratevi di passare alla nuova dieta lentamente, per un discreto periodo di giorni. I cambiamenti improvvisi di dieta spesso sono causa di diarrea nei cani più giovani.

I cuccioli hanno uno stomaco piccolo quindi bisogna predisporre piccoli pasti frequenti per nutrirli. Man mano che crescono, la frequenza dei pasti andrà a diminuire, passando da quattro volte al giorno a tre volte e infine a due o addirittura una volta al giorno quando saranno diventati adulti. Se vuoi approfondire l'alimentazione del cucciolo, leggete qui.

Tenere il cucciolo attivo e impegnato

I cuccioli sono curiosi e pieni di energia. È importante fornire un'ampia varietà di giochi da masticare e di corda, in modo che abbiano sempre qualcosa di appropriato con cui interagire. Anche pcoli puzzle con ricompense di cibo sono un buon aiuto per stimolare il cucciolo. Assicuratevi di utilizzare giocattoli di alta qualità che non si rompano in pezzi che potrebbero essere ingeriti dal cucciolo.

Come addestrare il cucciolo

Il cucciolo dovrebbe impiegare qualche giornoper imparare dove fare i suoi bisogni, ma potrebbero volerci settimane prima che smetta di avere qualche incidente, quindi armatevi di pazienza! Quando è piccolo, il cucciolo ha bisogno di fare i suoi bisogni ogni 3-4 ore, quindi è importante fare in modo che possa uscire spesso. Create una routine, usate sempre la stessa porta e lodatelo se eliminano fuori nel posto giusto. Ricordatevi che lo stimolo sarà più forte dopo aver dormito, giocato, mangiato e bevuto, quindi assicuratevi di portarlo fuori sempre dopo questi eventi.

Quando il cuccio ha un incidente, portarlo immediatamente fuori e lodarlo per aver eliminato nel posto giusto. NON punire il cucciolo dopo un incidente. I cuccioli sono troppo piccoli per capire il motivo del rimprovero e possono sviluppare paura nei vostri confronti piuttosto che associarla all'incidente stesso. Lodate il vostro cucciolo quando fa la cosa giusta: in questo modo otterrete i migliori risultati il rinforzo positivo è il miglior modo di addestrare un cucciolo.

Consigli per la socializzazione dei cuccioli

Tra le 6 e le 16 settimane di vita il cucciolo sviluppa la socializzazione. Quindi è proprio in questo periodo che si deve esporre il cucciolo al maggior numero possibile di nuove esperienze. È anche il momento migliore per insegnare i comandi di base dell'addestramento e il cucciolo si adatta all'addestramento in casa e alle passeggiate al guinzaglio.

Registrazione del cucciolo

Il vostro cane deve essere registrato e riceverete un chip per identificare il vostro cane. Consigliamo di applicare al collare del cucciolo una medaglietta personalizzata con i vostri dati di contatto, in questo modo in caso di smarrimento sarete facilmente contattati anche da eventuali priivati, non muniti di lettore di microchip.

Il microchip viene rapidamente impiantato sotto la pelle del cucciolo, sopra le scapole, e questa operazione può essere effettuata durante una normale visita veterinaria. Il microchip viene letto da scanner specializzati che ne rivelano il numero. Questo numero unico viene utilizzato per identificare il vostro animale e recuperare i vostri dati da un database nazionale, in modo da potervi contattare e ricongiungere con il vostro animale in caso di smarrimento.

Cura dei cuccioli

Se il vostro cucciolo vi dembra svogliato, letargico, inappetente o se avete dei dubbi sul suo benessere, contattate il veterinario.

L'importanza delle vaccinazioni

Alcune malattie canine sono molto gravi e possono essere fatali anche con il trattamento. Recatrevi dal vostro veterinario di fiducia per effettuare vaccinazioni che aiutano a prevenire alcune di queste malattie. A 6-8 settimane di età i cuccioli dovrebbero ricevere la prima vaccinazione; questa è temporanea e deve essere seguita da un'altra a 10 settimane. Il cucciolo avrà poi bisogno di richiami annuali per tutta la vita.

La sterilizzazione

Oltre a ridurre il numero di cuccioli indesiderati, la sterilizzazione evita che gli animali vaghino, litighino o diano fastidio ai vicini. Nelle femmine, riduce significativamente il rischio di infezioni uterine e di cancro alla mammella e, nei maschi, di cancro alla ghiandola prostatica. Ma quando procedere alla sterilizzazione? Il momento ottimale per la desessualizzazione è tra i cinque e i sei mesi di età, quando i cuccioli si avvicinano alla maturità sessuale, ma prima che entrino in calore.

Cura dei denti e problematiche del cavo orale

Oltre l'80% dei cani di età superiore ai quattro anni presenta una qualche forma di malattia gengivale che può portare a danni irreversibili ai denti e ad altri organi del corpo. La prevenzione non è solo possibile, ma auspicabile: si può ottenere con una dieta ben bilanciata che includa ossa crude su base settimanale, controlli dentali regolari almeno annuali e spazzolamento dei denti.

La sverminazione

Un cane affetto da verme cardiaco presenta un'infestazione di vermi lunghi e sottili che si annidano nel cuore e si nutrono del sangue circostante. Le zanzare diffondono gli stadi immaturi del verme cardiaco quando pungono i cani. La prevenzione è sicuramente l'approccio migliore a questo problema ed è relativamente semplice. Sono disponibili diversi prodotti, tra cui spot mensili e un'iniezione annuale. I cuccioli possono iniziare la prevenzione contro i vermi cardiaci a partire dalle 12 settimane di età.

Per quanto riguarda i vermi intestinali i cuccioli devono essere sverminati ogni 2 settimane fino a 12 settimane di età, poi ogni mese fino a 6 mesi, quindi ogni 3 mesi di routine. La sverminazione deve essere eseguita indipendentemente dal fatto che i vermi siano visibili o meno negli escrementi, poiché molti vermi sono troppo piccoli per essere visti a occhio nudo. Se desideri sapere di puù sulle problematiche legate ai vermi nei cani leggi questo articolo.

Controllo e prevenzione delle pulci

Tutti gli animali domestici indipendentemente daq dove vivano sono esposti alle pulci, quindi, piuttosto che lasciare che si sviluppi un'infestazione, è meglio utilizzare un trattamento di prevenzione regolare. Esiste una gamma di gocce SPOT-ON molto sicure e facili da usare, da applicare mensilmente, che possono essere utilizzate sui cuccioli a qualsiasi età, verificate sempre le istruzioni del farmaco e chedete al vostro vetrinario prima di procedere.

Cura del pelo e toelettatura

È importante una spazzolatura regolare, meglio se quotidiana, soprattutto per i cani a pelo lungo, evitere il formarsi di nodi e tapepti che possono irritale la pelle del cane. Fate lo shampoo solo quando è necessario, utilizzando uno shampoo per cani di buona qualità, mai uno shampoo per umani. Se avete un cane riluttante verso il bagnetto leggiete i nostri consigli su come procedere.

Pulizia delle Orecchie

Le orecchie sane sono pulite e asciutte. I segni di problemi alle orecchie includono:

  • lo scuotimento della testa
  • il grattarsi le orecchie
  • l'odore acre
  • lo scarico dalle orecchie
  • tenere la testa da un lato

I problemi alle orecchie devono essere controllati da un veterinario. Per saperne di più sulle orecchie del cane, cliccate qui.

Leggi anche: Come pulire le orecchie del cane?

Farmaci

Somministrate al cane solo i farmaci prescritti dal veterinario e seguite attentamente le istruzioni. NON somministrate al cane farmaci non prescritti senza aver prima consultato il veterinario.

Cucciolo di pastore tesdesco che corre
I cuccioli sono adorabili, ma è necessario attendere almeno dalle 8 alle 10 settimane prima di allontanarli dalla loro mamma, se questo avvenisse prima potrebbero risentirne a livello psicologico e comportamentale!

Qual è l'età migliore per portare a casa il nuovo cucciolo?

Diciamolo subito chiaro: portare a casa un cucciolo troppo giovane può influenzare negativamente i comportamenti che il cane avrà per il resto della sua vita.

Qual è l'età ideale per un cucciolo quando lo accogliete in casa?

La risposta a questa domanda è influenzata da opinioni diverse e da una serie di fattori. Tuttavia, la maggior parte dei veterinari e degli allevatori ritiene che l'età ottimale per portare a casa un cucciolo sia tra le 8 e le 10 settimane.

Periodo di socializzazione

Un fattore primario nella scelta del momento in cui mandare un cucciolo in una nuova casa è il periodo di socializzazione. SeIl periodo di socializzazione dei cuccioli dura in genere dalle 6 alle 12-14 settimane di età.

Durante questo periodo, i cuccioli imparano le norme del mondo che li circonda, l'interazione con i loro simili ed altre specie e sviluppano atteggiamenti e comportamenti che manterranno da cani adulti. Questo è il periodo in cui i cuccioli dovrebbero essere esposti al maggior numero possibile di persone, animali, stimoli e ambienti nuovi, in modo sicuro e senza causare un eccesso di stimolazione.

La socializzazione di un cucciolo in questo periodo ha un effetto enorme sui comportamenti, la fiducia e gli affetti che il cane avrà per tutta la vita. È anche il momento in cui il cucciolo formerà un forte legame con gli esseri umani che si prendono cura di lui.

Imparare dai compagni di cucciolata

I cuccioli hanno anche quello che alcuni comportamentisti chiamano periodo di socializzazione primaria, che inizia quando diventano più consapevoli del mondo che li circonda a 3-5 settimane di età. Attraverso la madre e i compagni di cucciolata, i cuccioli iniziano a imparare i comportamenti di gioco appropriati e a comunicare e relazionarsi con gli altri cani.

Imparano anche il controllo rudimentale degli impulsi e l'inibizione del morso grazie al feedback dei fratelli e della madre.

Le ricerche hanno dimostrato che i cuccioli allontanati dalla cucciolata molto presto hanno maggiori probabilità di manifestare problemi di comportamento e di temperamento una volta cresciuti, tra cui paura, aggressività o ansia, difesa del cibo e dei giocattoli, elevata reattività e difficoltà di addestramento.

D'altro canto, i cuccioli che rimangono troppo a lungo con i fratellini possono iniziare a sviluppare comportamenti dominanti o sottomessi che possono anch'essi causare problemi.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Basset Hound: guida alla razza

Il Basset Hound, uno dei volti più familiari della cinofilia. Ma anche se lo conosciamo come un buffo e apparentemente...

di Fabiana Valentini -