Come si fa a far dimagrire un gatto?

di Fabiana Valentini 743 visite

Che cos'è l'obesità nei gatti?

Si parla di obesità tra i felini quando il peso del micio supera del 15-20% il suo peso corporeo ideale. Fino al 40% dei gatti domestici risulta obesa, quindi si tratta di un problema / patologia relativamente comune tra i nostri animali preferiti.

Obesità del gatto Come faccio a sapere se il mio gatto è in sovrappeso?

A differenza degli esseri umani le cui dimensioni standard sono abbastanza uniformi, peso e dimensioni variano molto nei nostri amici pelosi, quindi non possiamo basarci su una tabella per valutarli. Si può utilizzare invece il punteggio di condizione corporea o BCS (dall'inglese il Body Condition Score).

Che cos'è il punteggio di condizione corporea?

Il BCS è una valutazione, che potremmo definire anche soggettiva, creata per standardizzare il livello di peso di un determinato animale. Ogni gatto viene valutato con un punteggio su una scala da 1 a 9 dove 9 è il massimo grado di obesità, quindi un gatto con una valutazione di 5/9 ha il suo peso corporeo ideale.

In un gatto molto magro ( con punteggio si 1/9) le costole, la colonna vertebrale e le ossa dell'anca sono visibili. In un gatto molto obeso, invece, ( con un punteggio di 9/9) presenterà uno strato di grasso sopra le costole, depositi di grasso davanti ai fianchi e vicino al collo e un addome disteso. Le costole in un gatto dal peso ideale dovranno sentirsi al contatto, ma non essere evidenti alla semplice osservazione.

Quale è il motivo per cui il mio gatto è in sovrappeso?

Il motivo è molto semplice: i gatti diventano sovrappeso quando consumano più calorie di quelle che utilizzano. Quando le calorie sono troppe vengono immagazzinate sotto forma di grasso (si tratta di una sorta di assicurazione per il gatto che in natura sicuramente ne avrà bisogno). La brutta notizia è che, una volta formate, le cellule di grasso sono permanenti. A causa di questo i gatti in sovrappeso da gattini hanno più difficoltà a mantenere o perdere peso e hanno maggiori probabilità di essere obesi in età adulta. Quindi è bene combattere l'obesità fin dai primi momenti.

Esistono gatti predisposti all'obesità?

Ci sono dei fattori che possono predisporre un gatto all'obesità: come l'obesità precoce, l'età avanzata, i proprietari in sovrappeso, uno stile di vita sedentario, la scarsa competizione per il cibo e una dieta basata su troppi pasti quotidiani. Sappiamo che le femmine sono più predisposte all'obesità dei maschi

Rischi per la salute di un gatto domestico in sovrappeso

I gatti in sovrappeso sono a rischio di una serie di problemi di salute, tra queste citiamo:

  • alcune forme di cancro
  • dermatite della pelle
  • diabete mellito
  • disturbi ortopedici e artritici
  • immunodepressione
  • lipidosi epatica (malattia del fegato grasso)
  • malattie cardiache
  • pressione alta
  • problemi del tratto urinario inferiore

Benefici della riduzione del peso?

La perdita di peso contribuisce a migliorare la qualità della vita del vostro animale per diversi motivi. Può diminuire lo stress sulle articolazioni (particolarmente importante per gli animali affetti da artrite), aiutare a facilitare gli esami e le procedure chirurgiche, migliorare la funzione cardiovascolare, migliorare l'atletismo e ridurre o eliminare la necessità di alcuni farmaci necessari per gestire i disturbi medici.

Come aiutare il gatto a perdere peso?

Per far perdere peso a un animale domestico, è necessario trattare o escludere eventuali condizioni mediche di base. Se non ci sono problemi di fondo, la chiave per perdere peso è la base, cioè il gatto deve utilizzare più calorie di quelle che consuma. Quando si cerca di perdere peso, l'obiettivo è quello di perdere grasso mantenendo la massa muscolare magra.

Un programma serio di dimagrimento felino sicuro ed efficace prevede tre componenti principali:

  • Aumentare la quantità di esercizio fisico del gatto
  • Limitare le calorie consumate dal gatto
  • Modificare l'alimentazione del gatto

Quanto esercizio fisico per il gatto?

Se davvero volete che il vostro gatto perda peso, dovete impegnarvi ed essere parte della sua terapia... dovrete avere un ruolo attivo e stimolare il suo esercizio fisico, con costanza e impegno. Se il vostro micio è sedentario dovrete procedere per gradi e aumentare l'attività fisica nel corsso del tempo fino a raggiungere almeno 30 minuti al giorno. Dividere questo tempo in due sessioni di esercizio da 15 minuti aiuterà il gatto a consumare energia, ad aumentare il tasso metabolico e a conservare la massa magra.

Modificare la strategia alimentare?

Ricordiamo che i pasti dovrebbero essere somministrati solo nella ciotola del gatto e a orari prefissati. In questo modo eviterete di esagerare e stabilire una routine alimentare che aiuterà il gatto a non sforare con richieste fuori orario. È inoltre opportuno separare il gatto dalla cucina o da altre aree in cui il cibo viene preparato o consumato, per eliminare la tentazione di dare "cibo alle persone". Il gatto dovrebbe consumare due o più pasti nel corso della giornata (con una quantità moderata di cibo) per ridurre la fame.

Quanto cibo devo dare al gatto?

La quantità di cibo varia in base all'apporto calorico di quest'ultimo. È molto importante utilizzare un misurino per determinare con precisione le porzioni da somministrare e mantenere una routine ferrea nelle distribuzioni.

Gli alimenti dietetici per gatti sono tutti uguali?

La maggior parte degli alimenti dietetici si basa su principi simili (meno grassi, meno calorie e più fibre), tuttavia non tutti gli alimenti specifici per la dieta sono uguali. E' bene consultare sempre il proprio veterinario per sapere quale dieta specifica si adatta al meglio alle esigenze alimentari del vostro gatto.

Bisogna tenere a mente che una dieta ipocalorica aiuterà il vostro animale a mantenere un peso sano, ma non lo aiuterà a perdere peso inizialmente.

Il gatto sembra sempre affamato quando segue una dieta ristretta?

Certo si tratta di un problema molto comune. Il motivo è semplice perché per fargli perdere peso il gatto deve assumere meno calorie di quante gliene servono per mantenere il suo status attuale. Di conseguenza, è quasi certo che il gatto si possa sentire affamato. E' necessario, però, essere duri e non lasciarsi intenerire dalle richieste, dopotutto lo stiamo facendo per il suo bene.

Si può cercare di ridurre questo problema somministrando al gatto più pasti piccoli al giorno. Gli alimenti a calorie limitate sono studiati per aiutare i gatti a perdere peso senza farli sentire privati del cibo.

Quanto tempo impiegherà il gatto per raggiungere il suo peso ideale?

Questo dipende: varia in funzione della quantità di peso che il gatto deve perdere e dall'attività fisica che riuscirete a fargli fare. Per dare dei numeri sappiate che i gatti possono perdere circa l'1,5% del loro peso corporeo a settimana fino a raggiungere il peso desiderato, senza che questo intacchi (se non attraverso benefici) la loro salute. Bisogna essere rigorosi durante la dieta e il peso del gatto va monitorato ogni due o quattro settimane.

Come mantenere il peso corporeo ideale del gatto?

Poiché un gatto che è stato obeso tende a reingrassare dopo una dieta è consigliabile fargli seguire una dieta alimentare corretta per mantenere il suo peso corporeo ideale. Si , può essere modificare la dieta stessa oppure variare la quantità di cibo giornaliera. Quindi è essenziale somministrare al gatto la giusta quantità di cibo anche dopo avere risolto il problema dell'obesità con una dieta ad hoc.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

I superpoteri dei gatti

I gatti hanno il dono di vedere le opportunità favorevoli e sfavorevoli e di applicare il fattore cosa ci guadagno?. Se...

di Fabiana Valentini -