Come asciugare un cane

di Fabiana Valentini 12265 visite

È davvero necessario asciugare un cane con il phon?

La domanda che molti proprietari di cani si pongono è: asciugare o non asciugare. Secondo noi la risposta è semplice: asciugare, ci sono diversi motivi per cui è sempre meglio asciugare un cane, in questo articolo vedremo quali sono e come procedere per asciugare un cane al meglio.

L'asciugatura garantisce un aspetto migliore

Asciugare il vostro cane completamente con un phon per cani gli darà un aspetto migliore, di conseguenza il pelo di Fido risulterà più liscio, soffice e pulito.

Rende il cane più pulito

Se procedete con l'asciugatura il pelo del cane risulterà senza dubbio più pulito, infatti il pelo bagnato attira e raccoglie ogni tipo di sporco, soprattutto se lasciate che il vostro cane possa correre liberamente e rotolarsi dopo il bagno, quando il pelo è ancora bagnato o umido.

Riduce gli odori

La maggior parte dei manti dei cani, se non asciugati completamente, emana un odore sgradevole di muffa dopo il bagno, rendendo così questa operazione parzialmente inutile.

Come si asciuga un cane?

Vediamo come procedere quando si deve asciugare un cane:

Passo uno: asciugatura con asciugamano

Consiglio di asciugare prima con l'asciugamano per eliminare la maggior parte dell'umidità e ridurre il tempo necessario per l'asciugatura. Non strofinate mai vigorosamente con l'asciugamano. Il movimento su e giù, avanti e indietro, non fa altro che creare stuoie e grovigli nel pelo! Provate invece il metodo della spatola, premendo e strizzando dappertutto per permettere all'asciugamano di assorbire quanta più acqua possibile. Quindi tirate fuori l'asciugatrice e mettetevi al lavoro!

Passo due: impostare correttamente la temperatura dell'asciugatrice

Al giorno d'oggi le asciugatrici hanno tantissime impostazioni. Io consiglio di utilizzare un'impostazione calda alla massima velocità di flusso d'aria consentita dall'asciugatrice. Più alto è il flusso d'aria, più velocemente si asciugherà il cappotto (la quantità di flusso d'aria può essere indicata sulla scatola come CFM, per piedi cubi al minuto, o come FPM). Se state per acquistare un nuovo asciugacapelli, verificate se sulla confezione è indicato il valore CFM/FPM e acquistate quello con il numero più alto, soprattutto se avete un cane dal pelo folto.

Passo tre: utilizzare aria fredda intermittenza

Se avete un pulsante per l'aria fredda, potete usarla a intermittenza per non surriscaldare l'animale. Non consiglio di utilizzare solo l'aria fredda. Se foste bagnati dappertutto, vorreste stare nudi davanti a un ventilatore? No, ovviamente no. Quindi non fate lo stesso con il vostro animale domestico. Se tremano, è necessario rendere l'aria un po' più calda. Allora l'asciugatura a phon sarà vista come una cosa positiva e non come qualcosa da evitare.

Passo quattro: spazzolare il pelo man mano che procedete

Durante l'asciugatura, usate la mano libera per spazzolare il pelo man mano che procedete. Questo aiuterà a velocizzare il processo.

Passo cinque: controllare la presenza di nodi o stuoie nel pelo

Durante la spazzolatura e l'asciugatura, tenete gli occhi aperti per individuare eventuali stuoie e problemi della pelle, in modo da poterli affrontare in seguito.

Le tipologie di asciugatori per toelettatura

Quale soffiatore usare per la toelettatura del mio cane?

Innanzitutto non si devono usare asciugacapelli per umani. Esistono diversi tipi di asciugatori per cani, ognuno con le proprie caratteristiche. Potrete trovare: asciugatori a forza, gli asciugatori a soffietto e gli asciugatori a gabbia, queste sono le tre tipologie di asciugatori per cani, che vengono utilizzati anche dai toelettatori professionali.

Gli asciugatori a gabbia

Gli asciugatori a gabbia, come dice il nome, sono ovviamente utilizzati per asciugare i cani in una gabbia. Normalmente questi hanno due impostazioni per il flusso d'aria e diverse impostazioni per il calore. Se si utilizza questo tipo di asciugatrice bisogna impostare la temperatura dell'aria in modo che non sia eccessivamente calda: l'asciugatura in gabbia infatti è pratica ma richiede molto tempo con il rischio che l'animale si surriscaldi se la temperatura è troppo elevata. Bisogna controllare spesso l'animale durante l'asciugatura per assicurarsi che tutto proceda bene e che non ci siano rischi per la sua salute.

Il principale vantaggio dell'asciugatura in gabbia è che risulta meno stressante per l'animale, molti cani, soprattutto i più nervosi, trovano stressanti altri sistemi come ad esenti l'asciugatura forzata.

Gli asciugatori Fluff/Stand

Le asciugatrici a stelo sono quanto di più simile per getto d'aria e regolazione della temperatura al phon di casa, ma, allo stesso tempo, sono più versatili perché progettate ad hoc per l'asciugatura del pelo del cane. Generalmente questi elettrodomestici hanno due manopole: una per il flusso d'aria e l'altra per il regolare il calore. Hanno normalmente un lungo tubo flessibile attaccato al corpo principale, che normalmente è collocato sui un supporto, questo tubo garantisce un notevole controllo su dove indirizzare l'aria. Se utilizzate senza tubo flessibile permettono di indirizzare l'aria verso l'animale e avere, allo stesso tempo, entrambe le mani libere per gestire al meglio la toelettatura. Sonno strumenti perfetti per rifinire il muso e altre parti con pelo corto e ancora umido.

Asciugatori a forza

Generalmente non ha molte impostazioni, ad esempio due velocità, ma potete trovare anche modelli che hanno unicamente il bottone acceso spento. Il particolare di questi asciugatori è la mancanza di elementi riscaldanti, il loro funzionamento infatti non è scaldare il pelo e fare evaporare l'acqua, semplicemente di fare volare via l'acqua tramite la forza dell'aria. Il loro scopo è quello di far schizzare l'acqua verso l'alto e fuori dal pelo quando si tiene il beccuccio vicino alla pelle. L'unico calore che producono è quello prodotto dai loro stessi motori quando si scaldano.

Una volta che la maggior parte dell'acqua è stata spinta via, il resto dell'umidità presente nel pelo si asciuga rapidamente. Un altro aspetto da considerare è che il forte soffio dell'asciugatura rimuove i peli morti dal manto e rende più semplice la spazzolatura del cane.

Come usare il soffiatore a forza

L'asciugatura a forza è rumorosa e molti cani sono spaventati, almeno all'inizio, si stratta pur sempre di un soffiatore (pensiamo ai soffiatori per foglie da giardino, maggiore è la forza dell'aria maggiore il rumore. Il trucco è procedere con lentezza e iniziare dalla parte posteriore del cane, in questo modo l'asciugatura potrà essere percepita dal cane come un vero e proprio massaggio, evitate di puntare il getto direttamente sul muso, sulle orecchie e sugli occhi del cane, Il flusso d'aria è in genere troppo forte per le parti sensibili.

Evitare la formazione di nodi a frusta

Quando si usano asciugatori o soffiatori per cani con pelo lungo dobbiamo porre attenzione per evitare che si formino i cosiddetti "odi a frusta". Un nodo a frusta si forma quando i peli vengono asciugati a forza con un'angolazione che permette ai capelli di "vorticare" e di ripiegarsi su se stessi, formando così un "nodo".

Ti potrebbero interessare