Pro e contro della sterilizzazione e della castrazione nei gatti

di Fabiana Valentini 207 visite

Il processo di sterilizzazione del gatto implica l'impossibilità di riprodursi. Il termine "sterilizzazione" è usato per descrivere la rimozione degli organi riproduttivi di un gatto femmina, mentre il termine "castrazione" è usato per il processo di rimozione degli organi riproduttivi di un gatto maschio.

Sebbene alcuni ritengano che questo processo sia crudele, in quanto li rende incapaci di riprodursi come previsto dalla natura, la castrazione del gatto è in realtà altamente benefica per la sua salute e per il benessere dei felini in generale. Il mondo è gravemente sovrappopolato di gatti ed è necessa controlalre la popolazione.

La maggior parte dei gatti randagi finisce per vagare per le strade, nei rifugi per animali o per essere soppressa, quindi è essenziale ridurre il numero di gatti randagi per le strade.

Scegliendo di sterilizzare il vostro gatto, potete contribuire a ridurre il problema della sovrappopolazione dei gatti. A meno che non abbiate intenzione di fare riprodurre il vostro gatto e siate sicuri di poter trovare una casa per la sua prole, di solito è meglio procedere alla sterilizzazione

Contenuti

Motivi per sterilizzare una gatta femmina

  1. Niente più gattini: Una visita a qualsiasi rifugio per gatti dovrebbe convincervi che non abbiamo bisogno di altri gattini messi al mondo. La cosa peggiore è che le gatte di appena 5 mesi possono rimanere incinte e alcune non sono in grado di partorire naturalmente. Il costo di un parto cesareo è elevato e può verificarsi inaspettatamente; quindi la prossima ragione....
  2. Riduce la possibilità di spese veterinarie impreviste: un cesareo può costare una cifra a quattro zeri!
  3. Riduce l'esposizione alle malattie: Le femmine in calore (estro, o anche dette "in stagione") hanno una sola cosa in mente e si assicurano che tutti i gatti del vicinato lo sappiano. I gatti si accalcano a chilometri di distanza e la gattina, di solito ben educata, fa di tutto per scappare.
  4. I gatti possono essere portatori di malattie come il virus dell'immunodeficienza felina (FIV) e il virus della leucemia felina (FeLV) a causa del contatto promiscuo con altri gatti. Anche se non contraggono queste malattie, la vostra gatta può essere esposta ai virus dell'influenza felina, che sono a dir poco sgradevoli.
  5. Riduce il rischio di cancro e altre malattie degli organi riproduttivi: Il cancro alle mammelle (tessuto mammario) si riduce del 90% quando una gatta viene sterilizzata in giovane età. Il cancro alle mammelle è quasi sempre maligno (aggressivo) nelle gatte, quindi è fondamentale ridurre il rischio. Per farlo, le gatte devono essere sterilizzate prima del loro primo ciclo di calore, che può avvenire già a 5 mesi. Il cancro dell'apparato riproduttivo è raro, ma spiacevole, e il rischio viene eliminato con la sterilizzazione.

La sterilizzazione elimina anche le possibilità di contrarre una piometra (infezione dell'utero). Questo tipo di infezione non è rara nei gatti, è sgradevole, costosa da trattare e può essere pericolosa per la vita.

Motivi per sterilizzare il gatto maschio

  1. Ridurre i gattini indesiderati e l'esposizione alle malattie: I motivi 1 e 3 valgono sia per i maschi che per le femmine. Inoltre, i nuovi giovani gatti Tom nel vicinato possono minacciare gli altri gatti. In genere, questi gatti Tom più anziani non esiteranno a combattere per il territorio o per altre femmine. Questo può aumentare il rischio di contrarre la FIV e/o la FeLV a causa di combattimenti e morsi, per non parlare di un brutto ascesso da morso di gatto. Anche in questo caso è necessaria una visita dal veterinario.
  2. I gatti non castrati si allontanano di più da casa (soprattutto quando sentono il richiamo di una femmina): Questi gatti rischiano di attraversare strade trafficate per trovare le femmine e purtroppo possono essere vittime di un incidente stradale.
  3. I gatti possono iniziare a marcare la loro casa con l'odore: questo puzza ed è molto difficile da rimuovere. Ho sentito parlare di gatti che spruzzano i letti, le pareti e persino la ciotola della frutta.

La sterilizzazione: gli aspetti positivi

La sterilizzazione elimina il rischio di gravidanza

La sovrappopolazione degli animali domestici è un problema serio e permettere alla vostra gatta di avere cucciolate significa aggravare il problema. Trovare una casa per i nuovi arrivati non è così facile come si potrebbe pensare. Anche se decidete di tenere i gattini, dovrete sostenere i costi aggiuntivi dei vaccini, del controllo dei parassiti, dei giocattoli e del cibo per più animali. Oltre ai costi, la salute della madre può essere messa a rischio durante il parto. Alcune neomamme possono avere serie complicazioni durante il parto e possono anche sviluppare problemi di salute durante l'allattamento. Tutti questi potenziali problemi possono essere evitati sterilizzando la gatta.

La sterilizzazione rende il gatto più calmo

Senza l'impulso ad accoppiarsi, il gatto può essere più tranquillo e non sarà più incline ai richiami dei gatti e all'incessante bisogno di cercare un compagno. La gatta sterilizzata non attira più i maschi e le loro fastidiose avances e serenate. Le gatte sterilizzati sono anche più facili da gestire. Tendono a essere più gentili e affettuose.

La sterilizzazione mantiene il gatto più sano

Un ultimo aspetto positivo della sterilizzazione è che i gatti sterilizzati tendono ad avere meno problemi di salute. La sterilizzazione consiste nella rimozione delle ovaie e dell'utero. Senza questi organi, le cisti ovariche, le infezioni uterine e il cancro dell'apparato riproduttivo non sono più un problema.

Due gatti non sterilizzati lottano
Un gatto maschio sterilizzato riduce il rischio di zuffe e lotte con altri gatti e di conseguenza lo espone a meno malattie e ferite

La sterilizzazione: i lati negativi

La sterilizzazione significa sterilizzazione

La sterilizzazione comporta la sterilizzazione della gatta, che non avrà più la capacità di rimanere incinta. Se desiderate allevare la vostra gatta, la sterilizzazione non dovrebbe essere effettuata.

La sterilizzazione può causare un aumento di peso

Alcune gatte possono aumentare di peso dopo la sterilizzazione. Gli animali non sterilizzati hanno in genere un forte desiderio di accoppiamento e possono spendere molte energie per cercare un compagno e riprodursi. Senza questo carico di energia, il gatto può mangiare la stessa quantità di cibo ma non bruciare tante calorie.

La castrazione: i lati positivi

La castrazione elimina il rischio di gravidanza

La sovrappopolazione degli animali domestici è un problema serio e permettere al gatto di riprodursi significa aggravare il problema. Anche se non siete i proprietari della gatta e non avete l'onere di trovare una casa per i nuovi gattini, è qualcun altro a doverlo fare. Anche se vi assumete la vostra responsabilità e scegliete di tenere i gattini, avrete il costo aggiuntivo dei vaccini, del controllo dei parassiti, dei giocattoli e del cibo per più animali.

La castrazione rende l'animale domestico più pulito e più tranquillo

Un altro aspetto positivo della castrazione del gatto è che la sterilizzazione può portare a una casa più tranquilla e talvolta più pulita. Senza l'impulso ad accoppiarsi, il gatto può essere più tranquillo e non incline ai richiami dei gatti e al bisogno incessante di cercare un compagno. Il gatto castrato non sente più il bisogno di cercare e cantare le femmine. Non ha più lo stress di dover marcare il territorio e urinare in tutta la casa e nel cortile. I gatti sterilizzati sono anche più facili da gestire. Tendono a essere più gentili e affettuosi. I maschi castrati tendono a vagare di meno e in genere non sono coinvolti in molti combattimenti con altri animali.

La castrazione mantiene il vostro animale più sano

Un ultimo aspetto positivo della castrazione è che i gatti sterilizzati tendono ad avere meno problemi di salute. La castrazione consiste nella rimozione dei testicoli. Senza questi organi, il cancro ai testicoli non è più un problema e il rischio di problemi alla prostata è ridotto. Per coloro che desiderano sterilizzare il proprio gatto ma non vogliono alterarne l'aspetto, sono disponibili impianti testicolari.

Un gatto castrato obeso
Il vostro micio potrebbe tendere ad ingrassare dopo la castrazione: un po' di attenzione da parte vostro e una dieta specifica, elimineranno il problema

La castrazione: i lati negativi

La castrazione è una sterilizzazione

La castrazione comporta la sterilizzazione del gatto. Non sarà più in grado di riprodursi, quindi se avete intenzione di allevare il vostro animale, non fatelo sterilizzare.

La castrazione cambia il suo aspetto

Il gatto avrà un aspetto diverso perché non avrà più i testicoli. Se l'assenza di questi organi è un problema estetico, discutete con il vostro veterinario di impianti testicolari.

La castrazione può causare un aumento di peso

Alcuni gatti aumentano di peso dopo la castrazione. Gli animali intatti hanno in genere un forte desiderio di accoppiamento e possono spendere molte energie per cercare un compagno e riprodursi. Senza questo carico energetico, il gatto può mangiare la stessa quantità di cibo ma non bruciare altrettante calorie.

Luoghi comuni e dubbi sulla sterilizzazione

Siete un po' preoccupati e avete sentito alcune voci...

Le femmine dovrebbero avere una cucciolata prima di essere diseccitate

Questo non è necessario per il bene del vostro animale. La sterilizzazione di un gatto prima del primo calore riduce quasi a zero il rischio di cancro mammario. Ogni stagione/calore di una femmina aumenta significativamente la possibilità di sviluppare un tumore mammario.

La sterilizzazione del mio animale lo farà ingrassare

Rimuovendo gli organi che producono ormoni, il metabolismo dell'animale può essere rallentato, mentre la sovralimentazione lo farà ingrassare.

Gli animali diventano pigri dopo essere stati desessualizzati

In genere non c'è alcun cambiamento nel carattere del cane. I giovani maschi saranno meno inclini a montare su oggetti e a saltare recinti alla ricerca di una compagna. Tuttavia, saranno sempre felici di rincorrere la loro palla preferita o di partecipare alla loro attività preferita.

Non voglio desessualizzare il mio gatto perché gli mancherebbe

Disessare gli animali a 6 mesi significa che non hanno la possibilità di sviluppare comportamenti di accoppiamento. Questo significa anche "umanizzare" ciò che il vostro animale prova. I gatti sono una parte importante della famiglia, ma ricordate: non sono umani!

Quando può essere desessualizzato il vostro gatto?

Gli animali domestici possono essere desessualizzati a qualsiasi età, anche in età matura. Sebbene gli animali possano essere desessualizzati già a 6 settimane di vita, noi desessualizziamo cani e gatti a circa 6 mesi di età. Inoltre, a meno che non sia necessario per ragioni mediche, raccomandiamo di non desessualizzare una femmina mentre è in calore o in stagione, poiché la natura della stagione rende l'intervento potenzialmente più complicato.

Negli anni passati si è discusso molto sui tempi corretti per la sterilizzazione e la castrazione dei gatti. A tal punto che se si interpellassero 5 veterinari, si otterrebbero 5 risposte diverse. Questo dibattito può generare confusione e una certa riluttanza a procedere con la procedura. Se in passato avete posseduto un gatto, il consiglio che vi viene dato ora è probabilmente diverso da quello che vi è stato dato l'ultima volta che lo avete chiesto.

Un recente rapporto redatto da importanti veterinari ha convinto molti organismi veterinari a richiedere la sterilizzazione prima dei 5 mesi di età. Questo è il periodo prima che i gattini raggiungano la maturità sessuale e offre le migliori possibilità di evitare i problemi sopra elencati.

Dopo quanto tempo dal ciclo mestruale è possibile desessualizzare una femmina di cane o di gatto?

Quando un animale è in stagione, l'apporto di sangue all'utero e alle ovaie aumenta. Gli animali possono essere desessualizzati mentre sono in stagione, ma in genere cerchiamo di eseguire l'intervento a partire da circa 4-6 settimane dopo l'inizio dell'ultimo ciclo mestruale.

Quanto tempo il vostro animale rimarrà in clinica?

Nella maggior parte dei casi il vostro animale dovrà rimanere con noi per un giorno e potrà tornare a casa la sera stessa dell'intervento.

Le fasi dell'intervento

Un gatto anestetizzato
Il gatto viene anestetizzato per la durata dell'intervento

Cosa succede prima dell'intervento?

  • Ammissione - al momento della consegna dell'animale, vi chiederemo almeno 10 minuti di tempo per rispondere ad alcune domande.
  • Cura e attenzione - una volta usciti, il nostro personale infermieristico sistemerà l'animale nel suo nuovo ambiente, che comprende una calda e soffice lettiera (utilizziamo un materiale speciale che elimina l'umidità, in modo che l'animale rimanga caldo e asciutto).
  • Esami del sangue - potrebbe essere eseguito un esame del sangue per controllare le funzioni degli organi vitali; ne discuteremo con voi prima del giorno dell'intervento o durante il ricovero (in alcuni casi l'esame del sangue può essere eseguito prima del ricovero).
  • Controllo pre-anestetico - il nostro veterinario effettuerà un esame fisico (per controllare denti, orecchie, unghie, noduli, ecc.) e un controllo TPR (temperatura, polso, respirazione) prima di iniziare l'intervento.
  • Pre-medicazione - verrà somministrata per ridurre lo stress e tranquillizzare l'animale prima dell'anestesia.
  • Catetere intravenoso - un catetere può essere inserito in una vena per consentire l'accesso al sistema circolatorio dell'animale. Questo ci permette di somministrare facilmente liquidi, anestetici e antidolorifici per via endovenosa.
  • Antidolorifici - Per garantire che il vostro animale sia il più possibile a suo agio, disponiamo di un protocollo dettagliato di antidolorifici per assicurare che il vostro animale riceva il livello adeguato di antidolorifici.
  • Strumenti, camici e area chirurgica - Prima dell'intervento tutti gli strumenti vengono sterilizzati prima dell'uso e la nostra sala operatoria offre un ambiente sterile per l'intervento del vostro animale.

Cosa succede durante l'intervento?

  • Intubazione - L'anestesia viene indotta e mantenuta con il gas inserendo un tubo nella trachea dell'animale.
  • Sala operatoria - l'animale viene posto su un tavolo chirurgico riscaldato nella nostra sala operatoria sterile.
  • Monitoraggio dell'assistenza: vengono utilizzati monitor respiratori che mostrano quando viene effettuato un respiro, stetoscopi che consentono di ascoltare il battito cardiaco dell'animale e pulsossimetri che forniscono una lettura della frequenza cardiaca, della forza del polso e dei livelli di ossigeno nel sangue.
  • Team infermieristico - un'infermiera specializzata assiste il nostro veterinario durante la procedura del vostro animale.
  • Procedura - Il chirurgo effettua una piccola incisione e rimuove parte del sistema riproduttivo del vostro animale. Una volta fatto questo, suturerà accuratamente l'area.

Cosa succede dopo l'intervento?

  • Cura e recupero: l'animale verrà trasferito nella nostra area di trattamento principale dove un'infermiera ne monitorerà attentamente il recupero. È molto importante che l'animale rimanga al caldo durante le fasi iniziali della guarigione, quindi utilizzeremo oggetti come cuscinetti riscaldanti per tenerlo comodo.
  • Il vostro ruolo: Dovrete dedicarci almeno 10 minuti quando verrete a prendere il vostro animale. Vi forniremo un foglio informativo su come mantenere il vostro animale a suo agio e come prendersi cura di lui a casa. È molto importante che ci contattiate se avete un problema, anche se lo ritenete minimo.

Domande frequenti

I gatti sanno di essere stati sterilizzati?

Anche se possono essere intontiti dall'anestesia post-operatoria, gli animali sterilizzati o castrati non sanno di aver perso la capacità di riprodursi. Semplicemente non sentiranno il desiderio o non avranno la capacità di farlo.

Cosa succede se non si sterilizza il gatto?

Problemi di salute. Le femmine non sterilizzate hanno maggiori probabilità di soffrire di piometra (infezione dell'utero) in età avanzata e di tumori mammari. Le regine con malattie infettive possono trasmetterle ai loro gattini. Anche la gravidanza e il parto non sono esenti da rischi.

È sicuro sterilizzare i gatti?

Si raccomanda di sterilizzare tutti i gatti non riproduttori. La sterilizzazione del gatto comporta diversi vantaggi per la salute. In primo luogo, la sterilizzazione elimina il rischio di tumori ovarici e uterini. In secondo luogo, il cancro al seno è il primo tipo di cancro diagnosticato nelle gatte femmine intatte (non sterilizzate).

È necessario sterilizzare i gatti?

Sterilizzando il vostro gatto, contribuirete a ridurre la sovrappopolazione di questa comunità felina. Ma soprattutto, la sterilizzazione aiuta il gatto a vivere una vita più sana e più lunga.

Ti potrebbero interessare