Il cane vede a colori?

di Fabiana Valentini 109 visite

Nel mondo dei cani tutto è in bianco e nero? I Cani vedono i colori? L'idea che i cani non vedano i colori è stata ampiamente accettata per decenni, ma nuove ricerche e conclusioni sull'anatomia e sul comportamento canino hanno dimostrato che, pur non vedendo gli stessi colori degli umani, i cani possono comunque vedere alcuni colori.

Il Technicolor potrebbe essere al di là della loro comprensione, ma la ricerca dimostra che l'occhio del cane può vedere molto di più delle sfumature di grigio.

contrasto e messa a fuoco cane
Sopra è evidente la differenza di contrasto tra la visione umana e quella canina

Cos'è il daltonismo?

Lo scienziato inglese John Dalton (1766-1844) ha condotto alcuni dei primi studi sul daltonismo congenito alla fine del XVIII secolo. Dalton si rese conto del fenomeno perché lui e suo fratello non riuscivano a riconoscere alcuni colori. Confondevano lo scarlatto con il verde e il rosa con il blu.

Negli esseri umani, il difetto di percezione del rosso-verde è la forma più comune di carenza di colori. Ben l'8% degli uomini e lo 0,5% delle donne con ascendenze nordeuropee sono affetti da daltonismo rosso-verde. È causata da anomalie nelle molecole che rilevano i colori, note come coni, nella retina. La retina è un rivestimento nella parte posteriore dell'occhio che converte la luce in impulsi elettrici. Questi segnali vengono poi trasmessi, attraverso il nervo ottico, al cervello, dove si forma un'immagine.

Le persone prive di alcune di queste molecole che rilevano i colori (note anche come fotorecettori) non riconoscono alcune lunghezze d'onda della luce. Questo li rende daltonici, anche se riescono a distinguere alcune tonalità. I daltonici rosso-verdi sono ancora in grado di distinguere il giallo e il blu, ma gli oggetti in rosso appaiono loro grigi o marroni.

Ti potrebbe interessare:
I cani possono vedere al buio?

Miti sui cani che vedono i colori

L'idea che i cani vedano solo nelle tonalità del bianco e del nero è stata attribuita a Will Judy, un appassionato di cani da sempre, scrittore ed ex editore della rivista Dog Week. Egli sosteneva di essere stato il primo a dichiarare che i cani avevano una scarsa capacità visiva e che erano in grado di vedere singole sfumature e toni e solo contorni e forme generali.

"È probabile che tutto il mondo esterno appaia ai loro occhi come una serie di sfumature di nero e di grigio", scrisse Judy nel suo manuale del 1937, "Addestrare il cane".

Negli anni '60, altri ricercatori ipotizzarono che gli unici mammiferi in grado di distinguere i colori fossero i primati. Le ricerche a sostegno di queste affermazioni, soprattutto quelle sui cani, erano scarse. Tuttavia, è diventato presto evidente che i nostri amici canini sono daltonici.

I cani sono daltonici o con problemi di spettro?

Negli ultimi decenni, l'esame della struttura dell'occhio canino ha rivelato alcune differenze nella struttura di base tra uomo e cane. L'evoluzione e la funzione hanno determinato queste differenze. I cani hanno sviluppato i loro sensi come cacciatori notturni, inseguendo e catturando il cibo di notte. Pertanto, i loro occhi si sono adattati a vedere bene al buio e a cogliere i movimenti.

Per cacciare al buio, gli occhi dei cani hanno una lente e una superficie corneale più grandi e una membrana riflettente, nota come tapetum, che migliora la visione notturna. Hanno anche un maggior numero di bastoncelli, che migliorano la visione in condizioni di scarsa illuminazione, nella retina.

confronto spetto colori cane uomo
Confrondo dello spettro dei colori percepito dall'uomo e dal cane

È nella retina che gli scienziati hanno trovato la chiave della differenza di percezione dei colori tra cani e persone. La retina è composta da milioni di cellule che percepiscono la luce. Queste includono:

  • I bastoncelli, cellule estremamente sensibili che percepiscono il movimento e lavorano in condizioni di scarsa illuminazione.
  • I coni, che funzionano in piena luce e controllano la percezione dei colori.

I cani hanno più bastoncelli che coni nella retina, mentre le persone hanno più coni, e questo sembra fare la differenza nella percezione dei colori. Gli esseri umani e alcune altre specie di primati sono tricromatici, cioè hanno tre tipi di coni. I cani sono dicromatici e ne hanno solo due tipi.

Ogni tipo di cono registra una diversa lunghezza d'onda della luce. Quello per il rosso e quello per il verde permettono agli esseri umani di apprezzare una rosa rossa o una mela. Ai cani e ad alcune persone daltoniche mancano i coni rosso-verdi.

Nel contempo, alcuni tipi di pesci e uccelli sono in grado di vedere una gamma di colori ancora più ampia di quella umana. Ci sono molti tipi di uccelli e pesci che sono tetracromatici - hanno un quarto tipo di recettore a cono per assorbire la luce ultravioletta.

Dog Vision, un sito web dedicato alla percezione dei colori da parte dei cani, ha stampato questo confronto tra le persone e i cani che registrano lo spettro dei colori.

I cani possono vedere i colori come noi?

Gli scienziati ritengono che la visione dei colori di un cane sia simile a quella di una persona affetta da daltonismo rosso-verde, secondo una ricerca condotta dal Neitz Color Vision Lab presso il Dipartimento di Oftalmologia dell'Università di Washington.

visione colore cane blu guiallo rosso
Nell'immagine sopra si può percepire la difefrenza di visione dei colori nel cane, come è evidente il rosso è indistinguibile dal verde, mentre blu e giallo risaltano

I cani sono in grado di distinguere il giallo e il blu e le combinazioni di questi colori. Questo rende gran parte del mondo grigio-marrone. Quel prato verde e rigoglioso? Probabilmente sembra un campo di fieno morto. Quel cuscino di velluto rosso brillante? È ancora comodo, ma probabilmente al cane sembrerà una chiazza marrone scuro.

Dog Vision offre uno strumento online per aiutarvi a vedere le cose come le vede il vostro cane. Esistono anche applicazioni che possono essere utilizzate per vedere cosa vede il cane in qualsiasi momento.

Cosa significa per voi e per il vostro cane?

Ora che sapete che i cani non vedono certi colori, avrebbe senso scegliere per loro prodotti con i colori che possono vedere. Questa conoscenza può spiegare perché alcuni cani impazziscono per le palline da tennis gialle, ma sono apatici di fronte alla stessa pallina rosa o rossa./p>

Quando lanciate una palla o un paracolpi da far recuperare al vostro cane nell'erba o nel lago, non scegliete qualcosa di rosso, altrimenti è probabile che la perda. E se gli state insegnando a distinguere tra due giocattoli o manubri per l'addestramento all'obbedienza, sarebbe saggio sceglierne uno blu e uno giallo./p>

I colori più popolari per i giocattoli per cani oggi sono il rosso e l'arancione. Tuttavia, il rosso e l'arancione sono difficili da vedere per i cani. Ciò significa che quando il vostro animale domestico, la versione di Lassie, passa davanti al giocattolo che gli avete lanciato, potrebbe non essere testardo o stupido. Potrebbe essere colpa vostra che avete scelto un giocattolo di un colore difficile da distinguere dall'erba verde del vostro prato".

colori e giochi dei cani
Come è evidente nell'immagine qui sopra è preferibile utilizzare giochi gialli e blu per i cani

Cani e colori: curiosità:

Alcuni colori migliorano l'agilità del cane.

I cani si comportano meglio nell'addestramento di agilità quando i pali, i tunnel, i salti e le pedane sono dipinti con colori che possono facilmente riconoscere.

I cani sono miopi.

I cani vedono 20/75, il che li rende piuttosto miopi.

Il miglior colore dei giochi per cani è...

In base a quanto sappiamo sulla visione dei colori dei cani, il colore migliore per i giochi per cani è il blu.

Ti potrebbero interessare