Cancelletto per cani utile e pratico: come scegliere quello giusto

di Roberto Zanga 1229 visite

Limita gli spazi senza limitare l'affetto: Scopri il cancelletto per cani ideale per la tua casa e il tuo cucciolo

Tutti noi amiamo i nostri cani e accogliere il proprio animale domestico in casa è un modo meraviglioso per farlo sentire un membro molto amato della famiglia. A volte, però, è necessario assicurarsi che alcune zone della casa rimangano off-limits per gli animali domestici, come la cucina o la cameretta del bambino, per cui un cancello cani è un ottimo acquisto da fare.

Un cancelletto sicuro per cani aiuta a tenere a garantire la sicurezza del tuo cucciolo e a tenere pulita la casa, e può anche essere utile se hai più animali domestici che devono essere separati durante i pasti. Ma con così tanti prodotti sul mercato, come si fa a trovare il cancelletto migliore per la propria casa? Continuate a leggere per scoprire quale tipo di cancelletto fa al caso tuo.

Un cancelletto  parete

Come scegliere il giusto cancello per cani

La prima cosa che devi fare quando devi scegliere un cancelletto per animali domestici, è misurare la larghezza che deve avere il cancelletto. Ricorda inoltre di considerare la razza del cane, è, infatti, importante scegliere un cancelletto adatto all'altezza del cane.

I cancelli per animali domestici sono disponibili diverse altezze di solito variano tra i 70 e i 110 centimetri. Se hai un cane di taglia media o grande opta per i modelli più alti. In questo modo sarai certo che il vostro cane non potrà saltarlo. Se hai un cane più piccolo, l'altezza non è importantissima, ma verifica la distanza tra le sbarre per evitare che ci passi attraverso o che possa incastrarsi con la testa.

Esistono diversi sistemi di fissaggio, ad esempio, potrai scegliere tra un cancelletto a pressione e un cancelletto a muro. Il vantaggio di un cancello per animali domestici montato a pressione, è che si evita di dover forare la parete o la porta durante l'installazione. È anche una scelta intelligente se vuoi poterlo usare in diversi luoghi o portarlo con te in vacanza. È, invece utile scegliere un cancello per animali domestici montato a parete se si desidera poterlo estendere per coprire un'area più ampia.

Verifica la scheda del cancelletto, deve essere privo di sostanze nocive, qualora il cane sia un masticatore seriale... Ciò significa che il cane può leccare il cancelletto senza che il suo corpo venga contaminato da sostanze chimiche indesiderate.

Cosa considerare quando si sceglie un cancello per animali domestici

Ecco un elenco di fattori che devi valutare quando aquisti il cancello per animali domestici più adatto alle tue esigenze.

La chiusura

Controlla con attenzione il meccanismo di chiusura per vedere se è facile da usare. Deve garantire un bilanciamento tra sicurezza e usabilità: deve essere abbastanza sicuro da non poter essere aperto dal tuo cane (anche se è un Arsenio Lupin dello scasso), ma anche abbastanza facile da sbloccare rapidamente per potersi muovere agevolmente in casa.

Le dimensioni

Quanto deve essere alto un cancello per cani? Quanto deve essere largo? Non esiste una risposta univoca, ma devi valutare alcuni fattori:

  • La capacità atletica (di saltare) del cane.
  • Le dimensioni della porta o della fessura da bloccare.
  • La taglia del cane

Quindi non solo dovrai misurare le dimensioni dell'area che desideri bloccare, ma devi anche pensare a cosa potrebbe fare il tuo cane quando è determinato a raggiungere qualcosa dall'altra parte del cancello. Come indicazione generale, i cancelli per animali domestici hanno un'altezza che varia da circa 70 a 110 centimetri.

In termini di larghezza, alcuni cancelli possono essere estesi fino a coprire spazi di 2 metri! Quindi con un po' di pazienza troverai sicuramente il cancelletto per cani della misura giusta per la tua casa.

Cancelletti di forme diverse

Il tipo di cancello

I cancelli indipendenti sono facili da installare e da spostare in casa, ma sono i meno sicuri e si adattano unicamente a cani di piccola taglia. I cancelli per cani montati a pressione sono più robusti, ma possono essere spostati in casa se necessario. I cancelli montati su ferramenta e a parete sono i più difficili da installare, ma anche i più sicuri, quindi per prima cosa chiediti quale aspetto prediligi.

Il materiale

Puoi trovare cancelletti per cani da esterno in vari materiali:

  • metallo
  • plastica
  • legno
  • combinazione di plastica e rete

Se il tuo cane è un masticatore, un cancello in legno non sarà la scelta migliore, mentre un cancello in plastica potrebbe non essere abbastanza robusto per un cane grande ed energico.

La regolabilità e la versatilità

Desideri un cancello da utilizzare in diverse aree della casa o da portare con te in caso di trasloco o nella casa al mare? Cerca un modello che possa essere regolato per adattarsi a diverse larghezze. Puoi trovare anche cancelli a scomparsa che consentono di passare facilmente attraverso una porta o un corridoio quando non vengono utilizzati, ma sono più fragili quindi se prediligi ild esign assicurati che il modello scelto sia abbastanza robusto per il vostro animale domestico.

Un cancelletto con porta per gatti

La facilità di installazione

Se stai cercando un cancello per animali domestici montato su telaio, verifica, prima di procedere con l'acquisto, cosa comporta il processo di installazione e se sarai in grado di montarlo da solo.

La sicurezza

Assicurati che il cancello non abbia bordi taglienti che potrebbero causare lesioni. Fai attenzione alle fessure in cui un cane determinato o curioso potrebbe incastrare una zampa o addirittura la testa.

La porta per gatti o gattaiola

Se hai sia cani che gatti in casa sappi che esistono cancelletti progettati per limitare l'accesso del cane a una determinata area, ma contengono anche una porta per gatti, in modo che il vostro micio possa comunque entrare e uscire (anche se può sembrare una disparità di trattamento, può risolvere molti problemi).

Il look

Se l'estetica è importante per te, cercate un cancello che si integri con l'arredamento della tua casa, sia per design che per materiale e colori.

I cancelli per cani sono una buona idea?

Sì! La casa può essere un luogo pericoloso, quindi limitare l'accesso di Fido ad alcune aree è una buona idea, anche per il cane più educato. Cucinare con un cane sotto i piedi, ad esempio, non è mai l'ideale o si potrebbe voler limitare l'accesso a un'area giochi per bambini per motivi igienici o per non essere costretti a monitorare costantemente la situazione. Le scale, inoltre, possono essere pericolose per i cuccioli o per i cani anziani.

Cancelletto per bambini o cancelletto per cani?

Sappi che il design di un cancelletto per bambini e di un cancelletto per cani è simile ma non è lo stesso, e se ci pensi è logico, i bambini e i cani sono diversi... I cancelli per cani devono essere in grado di resistere a qualsiasi tipo di salto e masticazione. I cancelli per cani tendono quindi a essere più pesanti e spesso sono molto più alti perché, a differenza dei bambini, i cani possono saltare. D'altra parte, i cancelletti di sicurezza per bambini devono soddisfare determinati requisiti e standard di sicurezza. Quindi è bene acquistare un cancelletto dedicato, le differenze sono piccole ma importanti.

Cronologia aggiornamenti

  • 10 Maggio 2024 Aggiornata la guida alla scelta di un canceleltto per cani
  • 24 Settembre 2023 Prima pubblicazione della guida

Domande frequenti

Quante ore può stare nel kennel?

I cuccioli che hanno meno di sei mesi non dovrebbero passare più di tre – quattro ore nel kennel. Il cane chiuso per più tempo non riesce a muoversi liberamente e può diventare ansioso.

Quanto deve essere alta la recinzione per un cane?

Per quanto riguarda la custodia, la giurisprudenza consiglia recinzioni di 180-200 centimetri di altezza, però si rimanda ai regolamenti comunali. Quando si parla di recinzioni, nelle norme si fa riferimento più che altro all' ampiezza di recinti, non delle reti che circondano il giardino.

ome abituare il cucciolo al box?

Il cane va abituato in maniera graduale al recinto, va quindi lasciato al suo interno per poco tempo in modo che si abitui pian piano. Prima di lasciarlo nel recinto il tuo bullo deve sentirsi “appagato” dalle attività appena fatte, come una lunga passeggiata o una sessione di gioco. In pratica bisogna “stancarlo”.

Roberto Zanga

Roberto Zanga

Roberto Zanga è un autore di blog e appassionato di animali, noto per la sua vasta esperienza come veterinario e consulente nella zona di Milano. Dopo una carriera di successo durata oltre 30 anni, Roberto ha deciso di dedicarsi alla sua passione per il bird watching e per i viaggi con il suo camper, con l'obiettivo di esplorare la natura e gli animali di tutto il mondo.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Cane Corso: guida alla razza

Nobile, intelligente, leale, forte. Queste sono alcune delle parole più comuni usate per descrivere il cane corso, un...

di Fabiana Valentini -