Quanti kg di fondo per acquario?

di Fabiana Valentini 2152 visite

Quanta ghiaia in un acquario

Se avete intenzione di tenere una vasca per soli pesci, uno o due centimetri di ghiaia daranno al vostro acquario una base decente.

La quantità di ghiaia necessaria dipende dalle dimensioni della vasca.

Come regola generale, è necessario un chilo di ghiaia per ogni litro d'acqua.

Ad esempio, se mettete 10 libbre di ghiaia in una vasca da 40 litri, otterrete un substrato profondo 3 o 5 centimetri.

Se volete conoscere la quantità esatta, misurate le dimensioni del vostro acquario.

Quindi, moltiplicate la lunghezza della vasca per la larghezza e dividete la risposta per 10.

Ecco fatto!

In questo modo otterrete una risposta più precisa.

È possibile convertire il peso della ghiaia in chilogrammi dividendo il risultato finale per 2,2.

L'inserimento di uno strato di substrato più sottile o più spesso nel vostro acquario causerà dei problemi.

Vantaggi del substrato di ghiaia

Alcuni acquariofili dilettanti pensano che la profondità del substrato sia importante solo per motivi estetici.

Sebbene la bellezza sia essenziale, il tipo e la quantità di substrato influiscono sulla salute dei pesci e dell'acquario: ecco perché:

Filtrazione

Un acquario d'acqua dolce tropicale verde e bello con pesci

Gli avanzi di cibo, i rifiuti e i detriti producono sostanze chimiche come l'ammoniaca e i nitriti.

Senza un substrato abbastanza profondo, dovrete effettuare cambi d'acqua molto frequenti per evitare che si accumulino nella vasca e uccidano i vostri pesci.

La ghiaia fornisce un filtraggio biologico alla vasca ospitando batteri benefici.

Questi batteri decompongono le sostanze chimiche nocive e le rendono meno pericolose per i pesci.

Se l'acquario è sovraffollato, anche i cambi d'acqua frequenti non bastano: è necessaria la ghiaia per permettere ai batteri di formare colonie e svolgere il loro lavoro.

Habitat dei pesci

Il substrato può far sentire i pesci più a loro agio, offrendo loro luoghi in cui nascondersi e qualcosa in cui scavare se lo desiderano.

La ghiaia può nascondere le uova dei pesci dai pesci che potrebbero mangiarne la prole.

Uno strato di base come la ghiaia è anche necessario se si vuole evitare che i pesci vedano il loro riflesso nel fondo della vasca, perché può causare molto stress e persino la loro morte.

Estetica

Inutile dire che l'aggiunta di un substrato, soprattutto di ghiaia multicolore, può dare al vostro acquario un aspetto bellissimo.

Con la ghiaia scura potete far risaltare le caratteristiche dei vostri pesci chiari e viceversa.

Cosa considerare prima di decidere la quantità di ghiaia

Tipo di pesce

Il tipo di pesce che intendete tenere nell'acquario influisce direttamente sul tipo e sulla quantità di ghiaia da utilizzare.

Innanzitutto, dovete decidere se volete tenere pesci d'acqua dolce o marini.

Con le varietà d'acqua dolce, avrete bisogno di sabbia e ghiaia inerte progettata appositamente per gli acquari d'acqua dolce.

Un substrato marino aumenterà i livelli di calcio e di pH dell'acquario perché contiene soprattutto pezzi di corallo e conchiglie.

L'acqua alcalina è adatta ai pesci marini, ma è scomoda e addirittura letale per la maggior parte delle specie d'acqua dolce.

Tuttavia, ci sono alcune eccezioni, come i ciclidi africani, che hanno bisogno di livelli di pH elevati.

Il secondo aspetto da considerare è la ruvidità della ghiaia.

Alcuni pesci, come i pesci gatto e gli scorfani, sono abitanti del fondo e passano la maggior parte del tempo sul fondo della vasca a cercare cibo e a scavare nel substrato.

Questi pesci hanno bisogno di ghiaia più fine, altrimenti possono ferirsi il ventre, le pinne o la bocca con i bordi taglienti della ghiaia.

Anche altri pesci, come alcune varietà di ciclidi, amano scavare nel substrato.

Avranno bisogno di ghiaia profonda e fine.

D'altra parte, ci sono pesci che prosperano con ghiaia grossolana e pesante.

In generale, prima di decidere il tipo di ghiaia da utilizzare, dovrete considerare il comportamento e le preferenze del vostro pesce, poiché ogni pesce ha esigenze particolari.

Profondità

Potreste pensare che una quantità eccessiva di ghiaia non possa nuocere alla vostra vasca, ma in realtà è così!

Prima di tutto, un substrato troppo spesso sottrae spazio prezioso e crea problemi ai pesci, causando stress.

In secondo luogo, più il substrato è spesso, prima si accumuleranno sostanze chimiche nocive, poiché l'acqua disponibile è minore.

Inoltre, la ghiaia profonda non riceve abbastanza ossigeno.

I batteri anaerobici nocivi possono iniziare a moltiplicarsi sul fondo della vasca e le sacche di gas tossico possono svilupparsi in profondità.

Inoltre, vi pentirete di aver messo troppo substrato in vasca quando sarà il momento di pulire quel mucchio di roba!

Piante

Il tipo di piante da aggiungere all'acquario dipende dal tipo di pesce che avete.

Alcuni pesci hanno bisogno di vasche molto piantumate per sentirsi al sicuro, mentre altri hanno bisogno di nascondigli o di piante speciali su cui deporre le uova.

Altri ancora strappano le piante dalle radici mentre scavano nel substrato.

Alcune piante acquatiche non hanno un apparato radicale, mentre altre traggono tutto il loro nutrimento essenziale dall'acqua e dalla luce.

È possibile anche tenere le piante in piatti o galleggiare.

In queste condizioni, non dovrete preoccuparvi della profondità della ghiaia.

Se le piante hanno radici poco profonde, si può ancora fare a meno di uno o due centimetri di ghiaia grossolana.

Se le piante sono grandi e hanno un apparato radicale esteso, avrete bisogno di un substrato più fine e dovrete alzare il letto a circa tre o quattro pollici.

L'opzione migliore è quella di mettere circa un centimetro di terriccio acquatico o strati nutritivi come vermiculite o laterite e ricoprire il tutto con la ghiaia.

In questo modo, le piante possono far scorrere facilmente le radici e ottenere le sostanze nutritive.

Ti potrebbero interessare