Come costruire un terrario per tartarughe di terra in casa?

di Fabiana Valentini 1438 visite

Crea l'habitat adatto dentro casa. Per iniziare, procurati una scatola di legno compensato o un contenitore di plastica. Costruisci un recinto lungo almeno 1,5 m su ogni lato. Il recinto deve essere lungo almeno 8 volte l'animale (una tartaruga di terra adulta è lunga 15-20 cm).

Come creare l'habitat perfetto per le tartarughe

Una bella casa

Io amo il legno, e anche le tartarughe lo amano, perché è un materiale isolante e naturale. Evitate i rifugi di plastica, perché sono molto caldi in estate e non isolano dal freddo.

Un'alternativa interessante al legno è la terracotta: un vaso sufficientemente grande, adagiato e completamente coperto dal terreno, offre uno straordinario isolamento dal caldo e dal freddo. Poiché le tartarughe adorano il contatto con il terreno, potete riempire il vaso fino a un terzo dell'altezza con almeno 15 centimetri di terreno. In questo modo si ottiene un rifugio "casa Hobbit" molto elegante e performante.

Se vi piace di più il legno, scegliete uno spessore del pannello di almeno 1,5 cm e il rifugio sarà ben isolato. Il tetto dovrebbe avere una sporgenza che protegga la porta dalla pioggia e dal sole. Quale tipo di legno? A me piace il legno massiccio di acero o il compensato marino di abete rosso.

Un segreto per voi: mettete l'ingresso su un lato (cioè non al centro del pannello). Così facendo, fornirete alla vostra tartaruga un angolo più riparato e protetto, ombreggiato in estate e più caldo in inverno. Un ultimo consiglio: fate in modo che il tetto sia ispezionabile o rimovibile. Sarà facile per voi pulire l'interno e controllare che la vostra tartaruga stia bene durante i periodi di letargo.

Contatto diretto con il terreno

A loro piace scavare, non solo per il letargo. In un'estate calda di qualche anno fa, alcune delle mie tartarughe avevano fatto un buco all'ombra per stare al fresco. Quando si preparano per l'inverno, si coprono con uno strato di terreno per ottenere una temperatura più alta e costante rispetto all'esterno. Le tartarughe scavano anche per deporre le uova o per fuggire dal giardino.

A me piace mettere un terreno morbido nell'area che dedico alle mie tartarughe, così possono divertirsi a scavare tutte le buche che vogliono. Quale terreno? Il normale terreno del giardino andrà benissimo. L'importante è evitare di relegarle su superfici asfaltate o tappeti sintetici, perché ciò andrebbe contro il loro naturale e potente istinto di bucare il giardino.

Spazio all'aperto

Le tartarughe sono animali selvatici. Dico spesso che una delle mie tartarughe, Cameo, è convinta di essere un cane, ma la dura verità è che (per fortuna) non lo sono.

Per vivere bene, hanno bisogno di un ambiente che si avvicini il più possibile al loro habitat naturale. Si tratta di un habitat complesso, fatto di terreno, luce solare, erba, cespugli e questa complessità è impossibile da riprodurre all'interno.

Questo significa che una tartaruga non può vivere in un bel terrario interno? Certo che può, ma questo articolo parla dell'ambiente ideale. Io potrei essere rinchiuso in una stanza per una ventina d'anni: con cibo, libri e internet, potrei anche stare bene, ma la qualità della vita non sarebbe ottimale. Lo stesso vale per le tartarughe: all'interno dobbiamo predisporre lampade riscaldanti, terra e tutta una serie di artifici che possiamo naturalmente procurarci in giardino. Lo spazio esterno è la scelta migliore, se possibile.

Un solido recinto

La tartaruga non è l'animale più agile e scattante in natura, ma è un'ottima arrampicatrice. È curiosa, esploratrice e ama scavare, quindi se non si limitano i suoi spazi potrebbe scappare e mettersi in pericolo.

A proposito di pericoli, ci sono animali che possono uccidere o ferire le vostre tartarughe: cani, gatti, topi e così via. Un bel recinto può tenerli lontani. Come deve essere il recinto? Consiglio una rete metallica all'esterno, a un minimo di quaranta centimetri dal suolo e almeno venti centimetri sotto terra.

All'interno, è importante mettere un piccolo recinto di legno, con pali verticali dalla superficie liscia. In questo modo la tartaruga non può arrampicarsi e farsi male, né può scappare correndo sotto la recinzione. Ultimo consiglio: i falchi sono un pericolo reale. Sarebbe bene mettere una rete leggera in orizzontale sopra il recinto, per evitare che gufi o altri predatori dal cielo prendano la tartaruga.

Erba e cespugli di buona qualità

Le tartarughe amano il caldo, ma in estate hanno bisogno di ombra. All'interno del recinto mettete dei cespugli dove le tartarughe possano nascondersi. A mio parere, le piante aromatiche sono una buona scelta. Io ho messo rosmarino, salvia, lavanda e timo, ma si possono usare anche origano, mirto, menta e alloro.

L'elenco è molto lungo: nel Sud Italia, per esempio, ho visto dei magnifici recinti per tartarughe, con begonie e fichi d'India. Le tartarughe sono vegetariane, quindi il rifugio ideale è ricco di erba e cespugli variegati. Inoltre, ho notato che tutte le mie tartarughe amano il tarassaco, molto comune nella mia regione.

Un po' d'acqua

Dopo aver creato un ambiente naturalmente ricco di cibo, parliamo di acqua. Gli abbeveratoi vicino al rifugio sono molto importanti. Un consiglio: la profondità deve essere minima per permettere alla tartaruga di respirare e sguazzare in sicurezza.

Un letargo riparato

Una cosa che invidio alle mie tartarughe è il letargo: durante i grigi mesi invernali, dormono e si svegliano solo quando la temperatura supera i dieci gradi. Nei climi caldi o moderatamente temperati, potete lasciare le vostre tartarughe all'aperto. Se vivete in luoghi dove la temperatura scende spesso sotto lo zero, come me, dovete realizzare un terrario da collocare dove la temperatura sia costantemente intorno ai 4-7 gradi sopra lo zero. Garage, soffitte e cantine vanno benissimo, ma ricordatevi di controllare la vostra tartaruga di tanto in tanto.

Molto importante: in inverno ci sono terribili pericoli, soprattutto se la tartaruga rimane in cantina. Un rifugio deve essere protetto dai topi. Topi e ratti sono una minaccia perché possono rosicchiare il guscio e mangiare le nostre tartarughe, uccidendole o lasciandole mutilate. Una soluzione? Un terrario sicuro, chiuso e ben protetto dai pericoli esterni. Ricordatevi di controllare il letargo della vostra tartaruga, in attesa della primavera.

Tutto sulle tartaruge e sui terrari

Cosa mettere nel terrario per tartarughe di terra?

sabbia, fieno, sabbia e torba o terriccio, ecc. In questo modo è possibile inserire nel terrario a rotazione piante foraggere che possono essere coltivate altrove e fornire cibo fresco e nutriente anche all'interno… un po' laborioso ma funzionale!

Che tipo di terra serve per le tartarughe?

Il substrato dovrebbe essere abbastanza profondo, in modo da consentire alla tartaruga si scavare per ripararsi, andare in letargo ed estivare, composto da terriccio, sabbia, argilla o torba. La scelta del terreno in questo caso è molto importante. Un mix tra terra, torba e sabbia è l'ideale.

Come costruire una Tartarughiera fai da te?

Per costruire una tartarughiera servono alcuni accessori di base capaci di creare un ambiente di vita dove la tartaruga possa vivere in modo sano. Essenzialmente una tartaruga d'acqua dolce ha bisogno di spazio, in acqua e alcune specie su terra, per nuotare e prendere il sole (in alternativa i raggi UV delle lampade).

Come costruire un recinto per una tartaruga di terra?

La recinzione I materiali migliori sono il legno, il laterizio e la pietra (purché la superficie all'interno sia liscia), meglio evitare le reti verdi da giardino, le tartarughe di terra potrebbero ferirsi alle zampe. Importante, in caso di cani in casa è meglio aumentare l'altezza del recinto in giardino.

Come si costruisce un recinto per le tartarughe terra?

Anche se non sono gli animali più agili in natura, le tartarughe di terra sono in grado di scavalcare ostacoli che superano di molto la loro altezza. Per questo motivo la recinzione deve essere alta almeno 40-50 centimetri e non deve presentare aggrappi o scalini che possano aiutare le tartarughe di terra a fuggire.

Quante volte al giorno si da da mangiare alle tartarughe di terra?

Le tartarughe adulte dovrebbero essere alimentate due volte al giorno ma osservare un giorno di digiuno a settimana. Gli esemplari giovani devono alimentarsi varie volte al giorno ma non distribuite più di quanto non riescano ad assimilare in pochi minuti.

Cosa beve la tartaruga di terra?

esse bevono dalle pozzanghere che si formano nel terreno. Nei periodi aridi, ma è meglio se è sempre a disposizione, dobbiamo fornire una fonte d'acqua stabile; il miglior metodo è posizionare dei sottovasi bassi (max 2/3cm d'altezza) pieni d'acqua, nel loro recinto/terrario.

Cosa dare da mangiare alle tartarughe di terra piccole?

Le Tartarughe greca e hermanni sono erbivore, si nutrono di vegetali e frutta. ... Cosa mangia la tartaruga di terra? PREDILIGONO le foglie verdi, i frutti ed i gambi dei legumi. SONO DA EVITARE alimenti come FORMAGGIO, PASTA, PANE E LATTE che possono causare danni anche gravi.

Come capire se una tartaruga di terra e felice?

Infondo questi rettili, amano guardare i loro umani quando fanno qualcosa. Quando la vostra piccola amica allunga il collo verso di voi è perché vuole essere sfregata, e quando voi la toccate e la tartaruga si inclina verso di voi e chiude gli occhi, vi sta dimostrando il suo affetto.

Come dare da bere a una tartaruga?

Semplicemente, riempi una vaschetta di dimensioni adeguate con un leggero spessore d'acqua. Immergi poi la tua tartaruga, lasciandola a mollo per circa un quarto d'ora. 29 mar 2019

Come fare riprodurre le tartarughe d'acqua?

L'accoppiamento delle tartarughe d'acqua E' caratterizzata da una sorta di danza che dura 15 minuti durante la quale il maschio emette dei sibili caratteristici. Il maschio si avvicina alla femmina nuotando accanto a lei e facendo vibrare i suoi artigli vicino al suo muso come se volesse accarezzarla.

Quanto deve essere profondo un laghetto per tartarughe?

La profondità ideale del laghetto è 80 cm, con gli ultimi 20 cm che dovranno essere ricoperti da sabbia fine. Se scegliete di installare una vasca preformata, lo scavo dovrà essere poco più grande e profondo, per permettere la corretta installazione.

Quanti anni vivono le tartarughe d'acqua dolce?

Da adulte, le tartarughe d'acqua dolce possono vivere oltre trent'anni. Le sue dimensioni variano dai 12 ai 30 cm. A differenza di quasi tutti gli altri animali, sono le femmine a raggiungere le taglie più grandi.

Dove fare recinto tartarughe?

Ti consigliamo di scegliere quindi un'area del giardino ben soleggiata al mattino. Una volta raggiunta la temperatura ideale, la tartaruga andrà alla ricerca di qualcosa da mettere sotto i denti. Non vorrai mica lasciarla a secco? Predisponi una vaschetta per il cibo e una per l'acqua all'interno del recinto. 6

Come tenere le tartarughe di terra in giardino?

Lo spazio dedicato alle tartarughe deve prevedere molti rifugi naturali, ideali i cespugli fitti di rosmarino, salvia, lavanda, timo, origano, mirto, menta, alloro. Non dimenticatevi di predisporre delle oasi di fieno che, oltre a ripararle dal caldo e dal freddo, sono anche parte della loro alimentazione.

Quanto tempo può stare senza mangiare le tartarughe di terra?

Quanto vive una tartaruga di terra senza mangiare? Durante il letargo, le tartarughe vivono con il metabolismo ridotto al minimo e in totale digiuno. Questo periodo dura in media 5-6 mesi.

Quanto tempo può stare senza mangiare una tartaruga?

Quanto resistono senza cibo le tartarughe? 1 anno – tartaruga delle Galapagos, scorpione e ragno: le tartarughe delle Galapagos sono le più grandi e le più antiche al mondo. Hanno un metabolismo lentissimo e questo consente loro di sopravvivere senza cibo per un anno.1

Quando dare da mangiare alle tartarughe?

Le tartarughe, vorrebbero sempre mangiare: sono voracissime. La maggior parte degli allevatori forniscono alle loro tartarughe un buon pasto ogni due giorni. Altri allevatori preferiscono alimentarle due volte la settimana.

Come si lava la tartaruga di terra?

Preleva la tartaruga dal suo habitat e individua le zone sporche del carapace. Immergi lo spazzolino da denti in acqua tiepida. Strofina delicatamente le aree sporche con il vecchio spazzolino. Bagna il guscio con la mano e strofinalo delicatamente.

Come dare le carote alle tartarughe?

Il modo migliore per dare le carote alle tartarughe è grattugiarle in modo che sia più facile per loro digerirle. Se date loro le carote in grandi pezzi, è possibile che la tua tartaruga non riesca a mangiarle in modo corretto.

Come fare amicizia con una tartaruga?

La tartaruga non sarà sempre predisposta a essere accarezzata, ma più la tocchi, più si abituerà a interagire con le persone. Questi animali associano chi si prende cura di loro al cibo, perciò prova a ricompensarla con qualche bocconcino quando si lascia accarezzare.

Cosa mangiano le tartarughe di terra di un anno?

Le tartarughe di terra di un anno amano anche i piccoli lombrichi e le chiocciole, dei cibi poco consigliati per le testuggini più adulte. In alternativa si può anche optare per un osso di seppia da dare una volta al mese. Tra i cibi da evitare assolutamente ci sono la pasta, il latte, il pane e il formaggio.

Che fiori mangiano le tartarughe di terra?

La tartaruga e' un rettile vegetariano e deve vivere in un giardino spazioso ben recintato meglio se da muri e pieno di erbe: trifoglio, dente di leone o tarassaco di cui mangia anche i fiori, erba medica, malva , poter brucare a piacimento, spaziare libera dando sfogo a necessità e hobby, come nascondersi sotto alle rocce

Cosa dare da mangiare alle tartarughe di terra?

La loro dieta, strettamente vegetariana, deve essere formata dal 90% o più di vegetali misti con foglie e per la restante parte da frutta ed ortaggi. Da ciò si deduce che ci troviamo davanti ad una dieta contenente molta fibra, molti sali minerali, molte vitamine, tanta acqua e poche proteine, pochi grassi e oli.

Come si fanno le coccole alle tartarughe?

Questo rettile interagisce con l'essere umano se si sente sicuro, per questo prima di accarezzarlo bisogna metterlo sul pavimento. Dopodiché accarezzate delicatamente con un dito la testa della tartaruga facendo molta attenzione a non toccare occhi e naso.

Come si fa a capire se la tartaruga di terra sta bene o male?

Una tartaruga sana, se non è abituata ad essere maneggiata, quando viene stuzzicata si retrae velocemente nella corazza; alcune specie tentando di mordere il dito posto davanti alla bocca. Una tartaruga abituata al contatto umano appare attenta a ciò che la circonda.

Come capire se una tartaruga ti vuole bene?

Infondo questi rettili, amano guardare i loro umani quando fanno qualcosa. Quando la vostra piccola amica allunga il collo verso di voi è perché vuole essere sfregata, e quando voi la toccate e la tartaruga si inclina verso di voi e chiude gli occhi, vi sta dimostrando il suo affetto.

Come costruire abbeveratoio per tartarughe?

Per costruire un abbeveratoio per tartarughe di terra ci sono tre opzioni. Procurarsi una pietra concava e "interrarla" fino al bordo. Successivamente basterà riempirla d'acqua. Acquistare un semplice sottovaso, non troppo grande, in modo che la tartaruga riesca ad accedervi e abbeverarvicisi senza problemi.

Cosa bevono le tartarughe d'acqua?

Alcune sono vegetariane (quindi si nutrono di alghe marine), altre invece si nutrono di meduse e piccoli pesci quindi per mangiare si avvicinano alla superficie dell'acqua. Per intuito, sappiamo che bevono acqua salata e questo avviene grazie a delle ghiandole che riescono ad eliminare il sale.

Quando si riproducono le tartarughe d'acqua?

La stagione dell'accoppiamento di queste tartarughe è la primavera, al risveglio dal letargo invernale. In seguito all'atto, la tartaruga femmina scava una buca dove depone le uova che poi vengono ricoperte dalla terra.

Cosa fare con le uova di tartaruga d'acqua?

Solitamente la tartaruga depone le uova sulla terra, perciò, una volta avvenuta la deposizione, dobbiamo essere lesti a spostarle in una vaschetta riempita di torba bollita e raffreddata, a sua volta inserita dentro un nuovo acquario, con circa un terzo di acqua a 29-30 gradi.

Come muoiono le tartarughe d'acqua dolce?

La causa principale della morte delle tartarughe di acqua è il grasso in eccesso, che ricade sulle zampe e si accumula sotto il carapace, ossia la parte superiore del guscio. Per le tartarughe di acqua, il grasso in eccesso può essere letale ancor di più, perché si capovolgono in acqua e non riescono a respirare.

Come tenere pulito il laghetto delle tartarughe?

Per tenere pulita l'acqua del laghetto consiglio di: Inserire una quantità di pesci adeguata allo spazio e alla potenza del sistema filtrante. Utilizzare pompe e aeratori (soffianti) per ottimizzare ricircolo e ossigenazione dell'acqua. Introdurre razioni di mangime calcolate ed evitare eccessi.

Come si fa a sapere quanti anni ha una tartaruga di acqua dolce?

Quelle di terra hanno una maggiore aspettativa di vita, raggiungendo anche i 150 anni in cattività. Il metodo più usato per calcolare l'età di una tartaruga si basa nell'osservare le linee che si formano sul guscio. E' simile al metodo per contare gli anni di un albero per mezzo degli anelli che compongono il tronco.

Quante volte si da da mangiare alle tartarughe d'acqua?

La regola da seguire è di non dare mai più cibo di quanto riescano ad assimilare in pochi minuti. Le tartarughe giovani devono mangiare diverse volte al giorno le tartarughe adulte dovrebbero essere alimentate due volte al giorno ma restare a digiuno uno o due giorni la settimana.

Come si fa a sapere l'età delle tartarughe d'acqua?

Stima l'età. Dopo aver contato gli anelli, prova a calcolare l'età della tartaruga. Per esempio, se hai contato 14 anelli, puoi ipotizzare che la tartaruga abbia 7 anni, dato che 2 anelli probabilmente corrispondono a un anno. Le tartarughe sviluppano questi anelli sia in cattività sia in natura.

Altre domande affini

Che piante mettere nel terrario?

Mettere a dimora le piante Alcuni suggerimenti: felci, edera, peperomia, fittonia, ficus repens, muschio. I terrari aperti, d'altra parte, hanno bisogno di piante amanti del calore e di acqua limitata come, aloe, cactus, sedum e piante aeree.

Quali piante in vaso di vetro?

Vivono bene nei vasi di vetro: le felci, l'edera nana, i photos, la selaginella, il ciclamino, le violette africane, la tradescantia, varietà di peperomia e calathea, e alcune piantine grasse.

Come coltivare piante in terrario?

Come fare un terrario Il carbone attivo manterrà l'acqua fresca e combatterà la diffusione di batteri nel terrario. Dopo il carbone puoi inserire uno strato di terriccio. Poi, appoggia sul terriccio la tua pianta in modo che le radici siano coperte e che le foglie e gli steli non tocchino il vetro. 11 gen 2021

Come comporre un terrario?

2 Parte 2 di 3: Interrare le Piante Lava il contenitore di vetro. ... Aggiungi le rocce per il drenaggio. ... Aggiungi uno strato di muschio. ... Metti il terriccio. ... Inizia ad aggiungere le piante. ... Aggiungi gli elementi decorativi. ... Innaffia delicatamente il tuo terrario, ed è fatta!

Ti potrebbero interessare