Tutto sul Cavalier King Charles Spaniel

di Fabiana Valentini 1734 visite

Razza selezionata da secoli - furono la passione di re Carlo I Stuart - sono ancora oggi dei beniamini indiscussi per tutti gli amanti delle razze piccole, ma sportive.

Storia del Cavalier King Charles Spaniel

Il più famoso Spaniel Inglese, il Cavalier King Charles Spaniel, è "nato" come razza riconosciuta nel 1928, ma le suo origini sono più antiche e questi meravigliosi cani da compagnia hanno avuto nei secoli un ruolo importantissimo nelle corti europee rinascimentali di tutt'Europa.

Le prime raffigurazioni di Spaniel (altrimenti detti "Toy Spaniel") si trovano sugli arazzi di Arras (XV sec. Louvre, Parigi), nei dipinti di Tiziano ("Ritratto di Eleonora Gonzaga", Uffizi, Firenze) e di Sofonisba Anguissola ("Portrait Group of Three Children"). Senza dimenticare il fiammingo Wattau, che inserì il delizioso Spaniel in molti delle sue opere. Si pensa che questi cagnolini provenissero dall'Europa Continentale (Spagna, Italia, Olanda e Francia). La sua "fortuna" però il Toy Spaniel la deve ai sovrani della Perfida Albione.

Con i sovrani Stuart, Charles I e Charles II, che i Toy Spaniel conobbero la loro più grande diffusione. Ai giorni nostri fu un americano, Roswell Eldrige, a iniziare nel 1926 il recupero della razza che si era notevolmente scostata dai canoni originari nel corso dei secoli. Eldrige offrì, in occasione dell'esposizione londinese del Cruft, un premio altissimo per chi fosse riuscito a selezionare un Toy Spaniel il più possibile simile a quello in voga all'epoca degli Stuart.

Caratteristiche del Cavalier King Charles Spaniel

Il Cavalier King Charles Spaniel esiste in quattro varietà di colori. Il più comune è il Blenheim (Bianco e arancio), la varietà preferita dal Duca di Malrborough che ne allevò splendidi esemplari alla fine del 1600. Segue il Tricolore, bianco e nero con focature ruggine, detto anche Prince Charles. Con l'immissione del sangue del Pyrame, uno Spaniel nero da caccia ormai estinto, nasce il Black and Tan. Nel 1850 si seleziona la varietà più giovane e più rara del Cavalier, il Ruby o Red, rosso intenso unicolore, forse il Cavalier più difficile da allevare a causa del carattere recessivo del gene che ne determina lo splendido mantello color rubino.

Attenzione a nodi e grovigli, da prevenire con spazzolate quotidiane e l'uso costante del pettine a denti medi per districare alla perfezione il pelo. Particolari cure per le orecchie e il padiglione auricolare (il Cavalier come tutti gli Spaniel è a rischio di otiti e infiammazioni.

Cavalier King Charles Spaniel: La scheda

  • Aspetto generale: cane attivo, aggraziato, ben proporzionato, dall'espressione dolce e socievole.
  • Occhi: grandi, rotondi, mai sporgenti.
  • Orecchie: lunghe, attaccate alte. Frange abbondanti.
  • Peso: dai 5 ai 9 chili
  • Altezza: da 25 a 34 cm.
  • Colori: Blenheim, Tricolore, Black and Tan (nero focato) e Ruby ( rosso rubino).
Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare