6 errori da evitare quando si addestra un cucciolo

di Fabiana Valentini 9711 visite

Hai appena preso un nuovo cucciolo! Complimenti! Che emozione! Ma cosa succede dopo?

L'arrivo di un nuovo cucciolo è un'esperienza nuova, piena di momenti di adorazione e frustrazione. Hai un nuovo cucciolo che respira, da crescere, accudire e con cui legare per il resto della tua vita.

La maggior parte delle persone che ricevono un nuovo cucciolo non sanno nemmeno da dove cominciare per addestrarlo, il che porta a molti errori comuni non intenzionali che possono essere dannosi per lo sviluppo del cucciolo.

Quali sono gli errori da evitare quando addestrate il vostro nuovo cucciolo? Continuate a leggere per scoprirlo.

Quali sono i 6 errori più comuni nell'addestramento dei cuccioli?

Non iniziare subito l'addestramento di base

Molti proprietari non considerano l'importanza di addestrare il proprio cucciolo subito dopo averlo portato a casa. L'addestramento in gabbia e l'addestramento di base dovrebbero iniziare nel momento in cui il nuovo cucciolo viene introdotto nel vostro spazio, per migliorarlo mentalmente e aiutarlo a creare una buona routine domestica. Tuttavia, molti proprietari aspettano di addestrare il loro cucciolo fino a quando non si formano cattive abitudini, ma non è la strada giusta.

L'addestramento è un buon modo per creare un forte legame con il cucciolo e per fargli capire che siete voi a comandare. Se permettete al vostro cucciolo di fare quello che vuole e non riuscite a disciplinarlo adeguatamente, il cucciolo si comporterà male e svilupperà cattive abitudini.

Più si aspetta ad addestrare il nuovo cucciolo, più è facile che si sviluppino cattive abitudini. Pertanto, è necessario prevenire le cattive abitudini prima ancora che inizino a formarsi per avere un cucciolo ben educato e intellettuale.

Incoerenza nell'addestramento

Vediamo uno scenario comune.

Avete iniziato ad addestrare il vostro cucciolo e avete imposto alcune regole comuni da seguire. Tra queste, il divieto di farli salire sul divano e sul letto o di fargli mangiare il cibo dalla tavola. Tuttavia, una sera vedete il vostro cane sul bordo del letto che implora di salire, o lo vedete nella vostra zona periferica mentre state cenando che implora di dargli un pezzo. Così iniziate a pensare:

"Non sarebbe male farli salire sul letto o fargli assaggiare un po' del mio cibo solo per questa volta, giusto?".

Sbagliato.

Questo è un esempio di incoerenza nell'addestramento. Una volta applicata una regola, non bisogna mai fare eccezioni a quella regola. Se permettete al vostro cucciolo di fare qualcosa una volta e poi vi girate e vi arrabbiate con lui se prova a farlo di nuovo, sarà confuso e non capirà perché prima era permesso e ora non lo è più.

Ripetizione costante dei comandi

La ripetizione costante dei comandi avviene quando i proprietari ripetono continuamente comandi come "seduto" o "vieni" a causa della riluttanza del cucciolo a rispondere. Questo è uno dei maggiori problemi che affliggono l'addestramento precoce dei cuccioli, poiché di solito porta il cane a perdere l'attenzione e voi a diventare ancora più frustrati con il passare del tempo.

Se il cucciolo non risponde le prime due volte che si impartisce un comando, non bisogna ripeterlo più volte. Se lo fate, il vostro cucciolo inizierà a pensare di avere il controllo e di poter aspettare prima di rispondere al comando, il che non è positivo perché dovreste aspettarvi che il cucciolo risponda al primo comando.

Se il cucciolo non risponde alla seconda volta che viene impartito un comando, bisogna cercare di attirare la sua attenzione con uno scatto, un battito di mani o l'uso di uno strumento. Ripetete il comando solo quando avete la sua completa attenzione.

Diventare impazienti con il cucciolo

È importante ricordare che l'apprendimento di una nuova abilità non avviene da un giorno all'altro. Al contrario, possono essere necessari giorni di pratica per imparare e abituarsi a nuovi compiti. Lo stesso vale per il vostro cucciolo.

L'addestramento richiede tempo e i cani, proprio come le persone, imparano a ritmi diversi, quindi è importante non sentirsi frustrati se il cane impiega molto tempo per imparare qualcosa di nuovo. La frustrazione può essere percepita dal cane e può portarlo a sentirsi frustrato e persino stressato, il che può ostacolare la sua capacità di apprendimento.

Invece di sentirsi frustrati e costringere il cane a imparare a un ritmo a cui non è abituato, si dovrebbe ridurre il tempo della sessione di addestramento, in modo che il cane non si distragga o si senta frustrato. Sarebbe utile anche provare a suddividere i comandi in fasi più piccole per facilitare l'apprendimento.

Se vi sentite frustrati, fate un passo indietro, calmatevi e interrompete la sessione con una nota positiva prima che la frustrazione si accumuli.

Cercare di applicare un approccio unico per l'addestramento del cucciolo

Ogni cane è diverso. Pertanto, non è detto che uno stile di insegnamento tratto da un libro, un blog o un video di "Addestramento del cane 101" funzioni per il vostro cane specifico. Questo non significa che ci sia qualcosa di sbagliato in loro o nel materiale che state cercando di imparare; semplicemente il materiale non funziona per il vostro cane.

Quando addestrate il vostro cucciolo, è importante giocare e provare diversi stili di insegnamento e vedere come reagisce il vostro cane. Ciò significa che dovrete prendere spunto da diverse fonti e combinarne alcune per trovare ciò che funziona con il vostro cane.

Sgridare aggressivamente il cucciolo

Questo punto dovrebbe essere chiaro, ma le tecniche di disciplina negativa possono essere dannose non solo per il progresso dell'addestramento, ma anche per il legame e la relazione che si instaura con il cucciolo. Queste tecniche di disciplina negativa possono comprendere il colpire, l'urlare, il fissare aggressivamente o l'afferrare il cane. Inoltre, le reazioni aggressive nei confronti del cane possono portare il cane ad essere aggressivo o addirittura ad avere paura di voi, il che non è quello che volete.

La maggior parte dei proprietari cerca di usare l'aggressività per affermare il proprio dominio sul cucciolo, ma questo è il modo peggiore per farlo. Invece, siate gentili e pazienti con il vostro cucciolo, in modo da guadagnarvi il suo rispetto. Solo così vi vedrà come un leader positivo.

Conclusione

L'addestramento di un nuovo cucciolo può essere un'esperienza entusiasmante ma anche frustrante. Tuttavia, è un momento privilegiato per formare un legame e una routine eterni con il vostro cucciolo, che possono dare maggiore forma al suo futuro con voi.

Ci sono molti errori che i genitori attuali e futuri possono commettere quando si tratta di addestrare i loro cani. Questi errori includono il non aver iniziato l'addestramento abbastanza presto, le incoerenze nell'addestramento, le tecniche di disciplina aggressive, il cercare di prendere un modo di addestrare un cane e applicarlo con forza, il ripetere i comandi più del necessario e il sentirsi frustrati con il proprio cane.

Questi errori possono essere dannosi per il cane e per la sua esperienza di apprendimento e devono essere corretti immediatamente. Ricordate che insegnare al cane nuovi compiti e regole è un processo delicato che va affrontato con attenzione. Seguite un buon ritmo e prendete tutto con filosofia. Alla fine ci riuscirete entrambi.

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini

Fabiana Valentini è un'attrice che ha sempre avuto un debole per i gatti. Oltre alla sua carriera nel mondo del teatro, Fabiana è anche una volontaria attiva che gestisce un gattile e dedica gran parte del suo tempo libero a prendersi cura dei felini bisognosi.

Commenti

Hai dubbi o domande? Vuoi condividerela tua opinione? Scrivici!

Ho letto la Privacy Policy e accetto l’invio di informazioni commerciali tramite email.

Ti potrebbero interessare

Scarpe per cani: i modelli migliori

C’è chi parla di pura e semplice moda e vede nelle scarpe per cani un oggetto totalmente frivolo e privo di utilità. In...

di Fabiana Valentini -