[Dognet.it - ®2001.2004] - Il portale dalla parte del cane
   Venerdi, 21 Giugno 2019
Veterinaria

Il cioccolato fa male ai cani

....e può essere mortale se assunto in ingenti quantità. Sull'argomento la disamina della nostra consulente: la dottoressa Cristiana Maghenzani di Milano.

     

     Il cioccolato fa male ai cani...

Il cioccolato è tossico per i cani e per i gatti? Sì, certamente, ma è importante entrare nei dettagli.
Il rischio, infatti, dipende dal tipo di cioccolato, dalla dimensione dell' animale e dalla quantità ingerita.
La sostanza presente nel cioccolato incriminata è la teobromina. Nel cane il metabolismo della teobromina è molto lento e questo provoca un accumulo nell'organismo. Tanto più la dimensione dell' animale è minuta tanto più aumenta il rischio in relazione alla quantità assunta.
Inoltre esistono diversi tipi di cioccolato: Il cioccolato al latte e quello bianco contengono poca teobromina, mentre il cioccolato fondente e il cacao ne contengono molto di più.
Alte dosi di teobromina possono determinare tremori muscolari, battito cardiaco irregolare, emorragia interna e problemi cardio-circolatori.


SEGNALI D'ALLARME
Fra i primi segni di intossicazione c'è una forte iperattività.
Un cioccolatino non contiene una dose di teobromina sufficientemente pericolosa. Ma se un cane di taglia piccola o un gatto ha mangiato una scatola di cioccolatini, è consigliabile portarlo immediatamente dal veterinario. Il cioccolato fondente invece è rischioso : appena 25 grammi sono sufficienti ad avvelenare un cane di 20 kili.
Normalmente la procedura per tamponare l' intossicazione prevede l' induzione del vomito entro due ore dall' ingestione ma è sempre doveroso contattare tempestivamente il proprio medico veterinario curante.


Autore: Dott.ssa Cristiana Maghenzani

 

Invia questa pagina ad un amico
All rights reserved 2006 DogNet.it Privacy Policy