[Dognet.it - ®2001.2004] - Il portale dalla parte del cane
   Venerdi, 27 Novembre 2020
Per saperne di più

I perchè dei nostri cani: 6

Ci sono ancora quesiti che ci poniamo in merito all'affascinante mondo dei nostri cani? leggete qui e ne risolverete alcuni....

     

     Un Borsoi, uno dei cani più eleganti e affascinanti del mondo: questo è dell'Allevamento Persauchino.

Perché cani e gatti non vanno d’accordo?
Alla base del “problema” c’è la comunicazione: cani e gatti parlano linguaggi troppo diversi! Si pensi, ad esempio, alla comunicazione posturale. I cani, per invitare al gioco, sono soliti scodinzolare e inarcare la schiena, tenendo le zampe anteriori flesse a terra e quelle posteriori distese. Il gatto, invece, agita la coda quando è nervoso e inarca la schiena, arruffando tutto il pelo e correndo obliquamente a gran velocità, solo in situazioni di fuga, difesa o attacco imminente. Insomma, è naturale che i 2 animali, usando le stesse posture per esprimere stati d’animo così diversi, si intendano male e che, molto spesso, non si capiscano proprio!

Perché i cani urinano con una zampa alzata?
E’ difficile spiegare bene perché, ma, come nel caso di noi umani, cani e cagne fanno pipì utilizzando posture diverse! I primi, in genere, si scelgono un bell’albero o un palo lungo la strada, lo annusano, alzano una zampa posteriore e lo marcano con l’urina; le cagne, invece, si acquattano a terra durante l’atto della minzione. E’ interessante notare che, oltre a ragioni di carattere anatomico-fisiologico, alla base di tali diversi comportamenti ci sono anche ragioni etologiche. Infatti cani timidi e paurosi, in genere di piccola taglia, durante la minzione, possono assumere gli stessi atteggiamenti delle femmine, che sono sottomesse rispetto ai maschi: così facendo, questi cani emulano l’atto della sottomissione femminile, manifestando le proprie paure o insicurezze.

Perché le cagne possono adottare cuccioli di altre madri?
Come è ormai noto, i cani discendono dai lupi. Questi bellissimi canidi, ancora così misteriosi, hanno un’antica socialità, tramandata da secoli e rimasta fondamentalmente anche nell’animo del cane, il cui scopo è –senza dubbio- l’aumentare le probabilità di successo della specie. Infatti, poiché solitamente i componenti di un branco di lupi sono tutti fra loro parenti, adottare cuccioli di altre madri in caso di bisogno significa cercare di garantire la sopravvivenza ad un individuo almeno in parte portatore anche del proprio patrimonio genetico. Queste lupe vengono chiamate “Zie” dagli studiosi e, in genere, si occupano dei cuccioli della coppia di lupi dominanti.

Perché i cani scodinzolano?
Gli etologi sono tutti d’accordo nell’affermare che qualsiasi animale che muova la coda si trova in uno stato di conflittualità. Da piccoli, i cani scodinzolano per salutare la madre o i fratelli, ma soprattutto per invitare al gioco i propri simili. Da grandi, il movimento della coda assume anche ulteriori significati: se eretta e ferma, è sinonimo di vigilanza, attenzione e curiosità; nel caso di un incontro amoroso, invece, sottolinea l’attrazione sessuale e l’interesse del maschio verso la femmina in calore, che, con i feromoni contenuti nelle sue urine, lo attira sempre più verso di sé.

Perché esistono gli “Hot Dog”?
Certamente non perché contengano carne di cane! Questo nome, coniato nel 1903 negli Stati Uniti, venne ideato da un disegnatore di vignette sportive, T. A. Dorgan, il quale realizzò un disegno raffigurante un bassotto al posto del wurstel nel panino. L’idea era simpatica, perché entrambi, sia il bassotto che il wurstel, erano lunghi, marroni e tedeschi! Così, il nome originale di “Red Hots” (“Panini Rossi”, perché piccanti) fu rapidamente soppiantato da quello attuale, ancora oggi utilizzato in tutto il mondo


Autore: dognet

 

Invia questa pagina ad un amico
All rights reserved 2006 DogNet.it Privacy Policy